L’uomo della pioggia annuncia: “E’ primavera!”

Ricordate quando vi ho raccontato della mia battaglia contro i temibili uomini della pioggia?!

Beh oggi quella battaglia… è diventata un vero e proprio massacroooooooooooooo!!!

Eh già perchè oggi è il 21 Marzo per i calendari primo giorno di Primavera… anche se per molti uomini della pioggia (alias metereologi per chi non l’avesse capito)… dicevo?! Sì! Molti uomini della pioggia continuavano a dire: “Ma quest’anno l’equinozzo casca il 20… quindi è Primavera un giorno prima!” e cose del genere… e poi il loro solito: “PIOVE!” 😦

Ma allora non  è Primavera! E’ una fregatura colossale! Ma non eravamo il paese del sole e del mare?! Ora siamo solo, e dico SOLO, il paese della “monnezza”! Ma nooooooooo! Uffa… qui ci vuole una bella danza del sole… o per lo meno si devono mettere le puntine da disegno nelle scarpe di quelli che ballano la danza della pioggia! E del vento… e dell’umidità… e dei temporali! Uffaaaaa!!! Io voglio una giornata di sole! Ma che dico una giornata: “Io voglio i mesi di sole che mi spettano per contratto!!!”

Voi direte: “Che contratto?!” Boh! Nessuno… però… gli uomini della pioggia sono mesi che promettono che sarebbe arrivata la Primavera… e ora… anche se “Iniziata un giorno prima” è solo una “Primavera Proforma!”

E perchè allora… se la Primavera non è realmente arrivata come indica il barometro (badate bene ho detto “il barometro” e non come dice la vecchia zia F. “il barolo”… che quello è un vino) dicevo?! Ah sì… se le temperature sono tutt’altro che “Primaverili” com’è che il torpore che mi sta cogliendo è proprio quello e che è da stamattina che mio fratello mi sta starnutendo dietro! Non è un modo di dire… lui starnutisce e poi mi cerca perchè non riesce mai a indovinare dov’è  un maledetto fazzoletto! Che dire?! E’ un genio… quasi quasi gli consiglierei di cambiar lavoro e fare anche lui: “L’uomo della pioggia!” infondo… anche lui non c’azzecca MAI!

“Nervosetta?!” penserete voi! Beh, sì non fateci caso… è la Primavera!

Gocce di pioggia su di noi…

Ricordate… la famosa pubblicità dove la ragazza ballava… stile Cantando sotto la pioggia… con un ombrello in mano… e poi baciava un gatto… o meglio il cartone animato del gatto?! Bene… dimenticatevela! Non c’entra proprio nulla con quello che sto per dirvi… anzi scrivervi!

Oggi… giornata piovosa… ma non così piovosa da andare vestiti in giro stile Tonno Nostromo… ossia con l’impermiabilone da pescatore… gli stivaloni da pescatore… il cappellone da pescatore. Eh già… perchè oggi… la pioggia è intermittente! E se c’è una cosa peggiore della pioggia… è la pioggia intermittente!

Perchè?! Ve lo spiego subito. Oggi… sono andata come mio solito a scuola… nonstante fosse il mio giorno libero… 😦 E uffa! Perchè siamo a fine quadrimestre… e si sa… si devono ricopiare tutte tutte tutte le pagelle… e lo faccio io… perchè sono l’unica – a quanto dicono – che non sembra un dottore … ossia l’unica che non scrive con le cosiddette zampe di gallina… sia nel senso di grafia che nel senso di rughe mi verrebbe da dire in un momento di cazzimma estrema!

Quindi… oggi sono scesa… e in sella al mio catorcio… che è una macchina e per questo motivo non ha una sella… sono andata verso la scuola… mentre giocavo con i tergicristalli accendendoli e spegnendoli a seconda della pioggia! Mi sono fermata al solito bar… con un ghigno malvaggio… dato che ieri il barista mi ha incontrato nella mia funzione “giornalistica” e non ci ha capito più nulla… ho preso il solito caffè… mentre il barista diceva: “Beh… allora voi siete… sareste… io… credevo!” Io ho annuito… ho pagato… e sono andata a scuola… ha incominciato a piovere… ho aperto l’ombrello… ha smesso l’ho chiusto… sono passata sotto un’impalcatura gocciolante… l’ho aperto…

Sono arrivata a scuola dove ho schivato il caffè delle bidelle… fortunatamente!!! Ho preso le pagelle… e… tadadadan! Ne mancavano 5! Non nel senso che c’erano e poi non c’erano più… ne mancavano 5 nel senso che non sono state mai prese dal fornitore di registri e modulistica… vado dalla segretaria e dico: “Saaandraaaa mancaaano le pagelleeee!!!” E lei mi guarda con gli occhi stralunati… telefona al tizio… che ha le pagelle… ma non ce le può portare… ma è alla strada dopo… quindi vado io! Esco e… incomincia a piovere… sigh… torno indietro e prendo l’ombrello… esco e… ha smesso di piovere… ma l’ombrello ho deciso me lo porto lo stesso!

Vado dal tizio… mi prendo le 5 pagelle… anzi me ne prendo 7 perchè temo di sbagliare… ed esco… e SPLASH! una macchina sfrecciante davanti al negozio mi ha fatto la doccia parziale… bagnandomi fino alle ginocchia… e schizzando irrimediabilmente le pagelle… torno… e me ne prendo altre… tanto queste le paga il preside… e una volta tanto che mette mano al  portafogli vogliamo fare i taccagni!? Esco… inizia a piovere… apro l’ombrello… arrivo alla strada della scuola e finisce di piovere… cerco di chiudere l’ombrello… non ci riesco… l’ombrello si rifiuta di farsi chiudere.. ma io sono più testarda di lui e ci riesco… intanto ha ricominciato a piovere! 😦 Ma non apro l’ombrello perchè sono praticamente davanti a scuola… dove sarò al coperto… senza aver bisogno dell’ombrello che ormai sapevo si era definitivamente inceppato!

Entro a scuola… questa volta prendo il caffè… perchè sono tutta infreddolita… mi si sono congelate anche le papille gustative e quindi non sento il sapore della sbobba che la bidella continua a chiamare caffè… ne sento solo il calore! Comunque torno in segreteria a prendere le altre pagelle… e vado in sala professori… mi siedo vicina vicina all’unico termosifone… quando PLIC PLAC PLOC… mi rendo conto che piove nella stanza!!! Eh già… la sala professori e all’ultimo piano… e a quanto pare… c’è una perdita nel tetto! A saperlo… mi portavo l’ombrello!

La terribile lotta contro L’uomo della pioggia!

Non è Dustin Hoffman! Nemmeno il suo personaggio! Di chi parlo? Ovvio! Dei colonnelli vari e di tutti quei simpatici ominidi che a prima mattina calano l’ascia sul tuo buonumore dicendo PIOVE!

Riassumiamo! Oggi, giornata grama… mi sono svegliata all’alba… voi penserete “con le galline?” No! Le galline ovunque fossero ronfavano beatamente mentre io mi trascinavo stile marines fuori dal letto per recarmi in cucina a farmi il caffè mattutino… arrivo in cucina… e vedo che non c’è luce… accendo la luce e, dopo aver combattuto il vampiro che è in me, e la mia voglia di urlare “Noo la lucee nooo!” e rintanarmi nella bara… guardo fuori dalla finestra:

PIOVE!

Vabbè! Comunque metto  a fare il caffè… e penso… PIOVE!

Non contenta accendo la tv, per vedere cos’era successo nel mondo nelle mie 3 ore di sonno… e c’è un simpatico omino bardato come un colonello (che fosse un colonnello?) che dice: PIOVE!

Io guardo fuori dalla finera e annuisco… PIOVE!

Cambio canale… altro omino: PIOVE! Mi alzo, zucchero il caffè… con la tazzina in mano vado verso la tv: PIOVE! Ripete entusiasta un altro “meteorologo”… io penso tra me e me… “sarò un po’ lenta di comprendonio… ma incomincio a sospettare di dover uscire con l’ombrelo!” Pioveva! 

Comunque… mi lavo, mi vesto, mi trucco, mi incappotto, torno in cucina e a LA7 il tizio dice: PIOVE! Non ho altro da dire! 😀 Evviva l’onestà… certo che non me ne sarei accorta se non dopo 2 ore di pioggia scrosciante sulla mia testa che pioveva se non me lo dicevano loro!

Voi direte: Ma è il loro lavoro! E io vi rispondo: Sì ma io e gi omini della pioggia non siamo mai andati troppo d’accordo! Anche perchè ci sono delle caratteristiche che te li fa sembrare come persone di famiglia, persone di famiglia che non puoi fare a meno di detestare! E gli stessi programmi tendono ad avere le stesse caratterustiche.

Rai1: Il meteo di raiuno è sempre lo stesso… azzurro… il mare è azzurro tutto è azzurro… troppo azzurro! Servono gli occhiali da sole per vedelo!

Rai2: I colonnelli mettono una certa paura… anche se non ci azzeccano con le previsioni tu gli credi! Perchè sono dei pezzi di omaccioni in divisa  e baffi alla sparviero! Il risultato è che vai a mezze maniche a Natale e con il colbacco a ferragosto… l’importante è non contraddirli!

Rai3: Quella sigletta iniziale con la sagoma degli stivaletti di gomma mette una certa ansia… “Che me lo guardo a fare  – tu pensi – se hanno messo gli stivaletti nella sigla qualche motivo ci sarà!”

Rete4: C’è la tendenza di donne scollatissime e con gonne cortissime… caso strano proprio il tipo di meteo che piace a Fede…peccato che sia una perdita di credibilità!

Canale5: MAI MAI che ci avesse azzeccato!

Italia1: Ha la tendenza di fare previsioni a breve termine… Esempio? “Piove alle 18 e 45” Questo quando sono già le 18 e 30!

La7: La musica di quello del mattino è soporifera e non arrivo mai a capire come va a finire! L’altro  è pragmatico… ma non ti da un po’ di conforto in una giornata di pioggia!

Sky: Il meteo di Sky potrebbe avere come sottotitolo: Asilo in vacanza! Ma sono tutti in età prescolare quelli del meteo di Sky? E tutti! E dico  TUTTI! Con un grave difetto di dizione??? Mah!?

Potrei andare avanti per ore, ma il succo del discorso è che la mia è sempre stata una terribile lotta contro gli uomini della pioggia! Vero è che stamattina mi è venuta la tentazione di gettare la spugna… ma non l’ho fatto perchè era troppo faticoso. Why?

Avrei dovuto vestirmi come una velina, di azzurro, con le calosce, e qualche decorazione militare (medaglie e placchette varie), oltre che avere un bel paio di baffi, la zeppola e dire un sacco di balle a tutti quelli che mi davano retta!

Mmm… ora che ci penso questo potrebbe essere il lavoro della mia vita! 😉