Festeggiando Viaggiando sull’autostrada “verso” la santità! EHM!?

Cari amici… eccomi di ritorno dall’ennesimo matrimonio della stagione… non l’estate… la stagione dei matrimoni che per me dura praticamente tutto l’anno con solo 2 o 3 brevissime pause!

E con questo bicchiere brindo a… ehm… scusate! Diciamo che durante questo matrimonio ci siamo lasciati trascinare un po’ dalla mania del brindisi… ma non è colpa nostra!!! Era solo “sana” competizione tra amici dello sposo e quelli della sposa… e io che ero inclusa in tutte e due le liste… mmm… brindavo il doppio! 😳

Ma non temete… Godot non finisce mai sotto il tavolo… sempre che non si perda un orecchino! QUELLO che volevo dire… è che non finirei mai sotto un tavolo per un bicchiere di troppo!

Comunque tutti i matrimoni la stessa storia… si parla si festeggia si balla (io quest’ultima cosa cerco di non farla mai… ma spesso vengo trascinata mia malgrado… a volte portandomi dietro chiunque si trovi al mio passaggio… nel tentativo di aggrapparmici! 😯 )

Comunque tutti i matrimoni la stessa storia… al tavolo c’è sempre un’amica acida della sposa che critica quello o questo! e a volte mio malgrado la zittisco! 😉

Comunque tutti i matrimoni la stessa storia… come anticipato ci si lascia andare a qualche brindisi di troppo… quello per gli sposi… quello per i genitori… quello per i testimoni… quello per il cameriere che si è spiacicato a terra con tutto il vassoio dei secondi… quello per il vino (eh?!)… quello per gli amici degli sposi (autobrindisi!)… quello per gli sposi che ballano… per i genitori degli sposi che ballano… per gli amici che ballano… per i topi che ball…AH NO! Comunque… un muuuuuuuuuuuuuucchioooo di brindisi! E sapendolo… visto che i matrimoni erano 2 in successione (e ammetto che uno l’avevo scordato!) … e tutti e due di sera… e vicino al mare… TADAN! Mi sono fermata in un alberghetto a metà strada tra i due matrimoni… e mi sono trattenuta anche la notte dopo il SECONDO matrimonio del weekend! Così che il mio weekend è stato in parti uguali di “Festeggiamento” e “Viaggio”!

E stamattina… di buon’ora… praticamente all’alba… ossia verso mezzogiorno… mi sono avviata verso casa!!!

Ed ecco che mentre Godot si avvia verso l’autostrada… supera questo … supera quello… poi si ricorda del controllo della velocità… e rallenta… poi passa il controllo della velocità e accellera (ma prega tutti voi di andare piano e di guidare responsabilmente! Ehm!) e si avvia verso la rampa che la porterà sull’autostrada!!! Ed eccole venire incontro… eh già proprio inCONTRO… un FRATE!!! 😯

Eh già… ecco che mentre io scorazzavo allegramente sulla rampa che mi portava all’autostrada… mi vedo venire CONTROMANO… ma a piedi… un fraticello… anche se era anziano quindi dovrei chiamarlo Frate… era un Albertino credo… visto che aveva un saio grigio… e i sandali ai piedi… un Albertino che si avviava verso chissà dove con la valigia in mano… a piedi… sotto il sole rovente… in una strada non “pedonabile”? 😯 (quest’ultima parola per me indica il fatto che la strada non possa essere definita luogo da passeggio!)

Ma dove andrà il fraticello?! Che fosse un segnale divino! O proprio uno diVINO!? No questo l’escludo… era passato un bel po’ dall’ultimo bicchiere di ieri sera… a meno che nell’albergo dove ho sostato non mi avessero spacciato un caffè CORRETTO per uno macchiato!? Non oso neanche pensare alle battutaccie che mi sarebbero venute se avessi bevuto stamatttina un Cappuccino (e Fra Puccino lo sa!)

Insomma… il fraticello si avviava solo soletto con valigia al seguito verso la santità??? Ma soprattutto… non poteva prendere un autobus????????????? Boh! ❓ Ma soprattutto… non rischierò mica la scomunica???!

Collocare il collocamento e impiegare il centro per l’impiego!

Salve a tutti carissimi vicini di blog! Eccomi qui oggi a raccontarvi un’altra di quelle rappresentazioni del Teatro Dell’Assurdo che invece di accadere su un palcoscenico succedono nella nostra Italia ooooogniii giorno!

Che è successo?! Beh… per farvi capire qualcosa sarà il caso di andare con ordine!

Godot visto che viene licenziata ogni fine anno scolastico per poi essere riassunta a ogni inizio anno scolastico (e come supplemento c’è quel piccolo brivido che mi attraversa tutta l’estate al pensiero di arrivare a Settembre e scoprire che mi hanno fatto qualche sorpresina… cacciandomi via!)… dicevo?! Ah sì… visto che Godot viene licenziata e riassunta a singhiozzo… ogni fine Giugno deve andare di forza… ad annunciare al centro per l’impiego, al secolo meglio noto come Collocamento, che è stata sonoramente licenziata… o assunta… o rilicenziata… o riassunta (che non significa che è stata fatta una sintesi di Godot ma semplicemente che è stata assunta di nuovo! Ehm!)

Così nottetempo… ossia all’alba… che per i miei standard è un paio d’ore dopo il sorgere del sole… mi sono avviata verso il Collocamento… sui cartelli stradali noto come “centro per l’impiego”… vado al solito indirizzo… che è praticamente sotto uno scantinato e… e… VUOTO! Non c’è niente e nessuno! Così mi chiedo… “Dove sarà il collocamento!” Non ho tempo… e rinvio tutto al giorno dopo!

Il giorno dopo mi avvio… e arrivata a un certo punto vedo un cartello con su scritto: “Centro per l’impiego –>” Lo seguo! Poi un altro: “Centro per l’impiego <– ” e così via… e alla fine mi sono ritrovata… al centro dell’impiego vuoto e oramai solitario! Mmm… interessante… evidentemente quell’ufficio non sapeva di essere rimasto senza impiego! Ma soprattutto… a che servirà ora che non verrà più impiegato come centro per l’impiego?! E ancora, mi chiedevo… dove avranno collocato il collocamento?!

Alla fine sono riuscita a scoprire dove avevano collocato il collocamento… in un quartierino ancora più isolato… in un altro scantinato, perchè sembra che questi edifici si prestino particolarmente all’aria depressa dei suoi fruitori… Mmm… ma… scantinato questo, scantinato quello… non potevano lasciarlo dov’era?! Ma soprattutto… e i cartelli?! Non potevano cambiarli?! Eh sì… perchè ho scoperto dov’era stato collocato il collocamento solo per caso, chiacchierando con una ORAMAI ex collega… o futura collega se vogliamo pensare a Settembre…

Riguardo a come impiegheranno l’EX centro dell’impiego non ne ho idea… forse forse ne faranno un centro per l’impiego… non rivolto alle persone ma agli altri centri per l’impiego! O forse no?! Mah chissà! 😀