Job Pap! Non è il blog della Camusso ma tenete alla larga mio padre dalla mia agenda!

Che ve lo dico a fare… mi assento… voi vi chiedete che fine faccio… io torno… vi dico “Poi vi racconterò”… e poiiii perdo di nuovo la password!

Però è vero che ormai il naufragar non mi è più dolce. Un anno dopo la “non-vittoria” di Bersani (che comunque era meglio di una sconfitta) ci ritroviamo al governo proprio il Bavoso Usurpatore… in grado di far patti con il pregiudicato B e la sua NON futura consorte Paschi e persino con Dudù! Il maestro della pugnalata alle spalle in grado di farti rimpiangere un Letta che grazie allo zio per me non doveva nemmeno conoscere il numero civico del Pd… e invece c’è di peggio. MatteoBall in grado di spararla tanto grossa che il primo taglio della spending review sarà quello sui fuochi d’artificio per Capodanno. In grado di dire “O si vince o si va  a casa” (alle primarie) e poi restare… non andare a casa … e giubottino di Fonzie alla mano presentarsi come un conquistatore.

Ah la memoria corta degli italiani è fantastica… e così mentre lui parla di rottamazione e poi non rottama… di scuola (beh ci credo la moglie è insegnante) etc etc noi ci troviamo a far semre le stesse cose… ossia la fame…

Parla di Job Act ma rifugge i sindacati come fossero la peste… ok… io stessa non ho avuto un ottimo rapporto con diversi sindacalisti (quasi sempre con quelli di destra) ma rifiutare il dialogo con le parti sociali mi sa tanto di dittatore…

… finiremo in miniera… e Karma Burning novello Rosso Malpelo chiederà altra pappa… (no quello era Oliver Twist… scusate mi si confondono le citazioni) Tasti si ergerà a novella eroina dei diritti della donna… Pensieri & Perline  smercerà perline di contrabbando…Aquilotto probabilmente farà il bucaniere…  e io… io niente…. io lotterò ogni giorno come mi accade da un po’ di tempo a questa parte con mio padre… e la sua convinzione di gestire un’unica grande agenda che va bene per amici, familiari e parenti…

… che si va ad aggiungere alle mie litigate con Jerry, alle grane lavorative e a una rabbia per l’impotenza in cui noi elettori ci troviamo! (Poi vi parlerò anche di Grillo… la prossima volta che ricorderò la password)

Eh già. Mio padre… maestro cerimoniere del Problem Solving. 😯 Figurarsi che anni fa insisteva perchè l’oculista gli facesse la visita di controllo di domenica… e non capiva il perchè!

“Io lavoro tutta la settimana… non può fare uno strappo???”

Inutile dirgli che anche l’oculista lavorava tutta la settimana…

O anche, quando andavo ancora a scuola: “Posso venire a parlare con il professore il Sabato alle 8!”

E ora pensate a una giovane Godot vestita da scolaretta: “Papà il Sabato è il giorno libero del professore!”

E lui “OK. Allora alle 8 e 30!”

😯

Gli anni passano… e questa sua convinzione di avere impegni inderogabili a differenza di tutti gli altri peggiora e s’ingigantisce… fino a convincere (e ci è riuscito) il fratello (mio zio) a operarsi all’anca di domenica perchè così poteva andare a vedere come stava in ospedale… “Gli altri giorni non posso, lavoro!”

Buffo, non ci crederete ma questa inderogabilità si estende, non alla sua famiglia bensì ai suoi collaboratori e colleghi. E ai figli di questi ultimi. Così dopo aver tentato di barattarmi per pochi euro l’ora senza curarsi dei miei impegni … e confesso di aver scorollato rimembrando amabilmente tutti gli antenati della mia famiglia… credevo avesse smesso di farmi da agenda vivente! E in cambio di ciò io mi ero ripromessa di fare la brava… dopo aver comprato 10 confezioni di valeriana da 50 pastiglie l’una!

Senza deroghe… ricordate… senza deroghe!

E invece no! Ecco cosa è successo OGGI!

Padre di Godot: Ciao. Devo segnalarti una cosa per il giornale!

Godot (che sa che le proposte del padre sono sempre campate in aria): “Dimmi pure!

Padre di Godot: Il figlio di un collega ha fatto un’invenzione straordinaria … e ne vorrebbe parlare!

Godot (che sa l’entità della straordinarietà di codesto individuo): “Cioè?”

Padre di Godot: “Ha inventato un aggeggio che ti mette in contatto con i colleghi!”

Godot: “Il telefono?”

Padre di Godot: “No questa serve per farti passare i dati da un computer all’altro!”

Godot: “La penna Usb!?”

Padre di Godot: “No perchè non ha i fili!”

Godot: “La penna Usb senza fili? … no aspè… la penna Usb non ha i fili” … ed ecco iniziare a far fuori alacremente una boccetta di valeriana dopo l’altra

Padre di Godot: “SI ma puoi anche parlare con i colleghi!”

Godot: “Il telefno!? No aspè… l’ho già detto?”

Padre di Godot: “E puoi farci le uova Sode!” (ok… non ha detto così ma avevo chiuso l’audio…)

Godot: Ok. Senti fammici parlare direttamente così vedo. Dagli il mio numero e digli di chiamarmi!

Padre di Godot: No, dovresti mostrarti un po’ più interessata.

Godot: Ok dammi il numero, lo chiamo io!

Padre di Godot: Meglio se ci parli da vicino!

Godot (che sa che il suddetto INVENTORE vive a 200 km di distanza prende tre quarti della valeriana comprata) : Ok! Però guarda… giovedì e venerdì sono già impegnata tutta la giornata. E questa settimana ho il turno di pomeriggio al giornale… quindi…

Padre di Godot: “Non preoccuparti di nulla! Organizzo tutto io!”

… ovviamente pochi minuti dopo mi aveva fissato l’appuntamento per giovedì pomeriggio! -_-

Godot: No… Te lo ripeto… Niente Giovedì… Niente Venerdì… Niente pomeriggi… sposta… (considerate le soste come momenti in cui ingoiare valeriane)

… l’ha spostato di Venerdì… ovviamente di pomeriggio!

Credo che stanotte dormirò benissimo… ho preso 500 pasticche di valeriana! -_- Però non ho sbarellato!

Il procacciatore di firme imbustato… e il venditore di calzini imbucato!

Salve a tutti.

Benvenuti a un nuovo fantastico meravigliosissimo strainsuperabile post. 😯 Ok. Dite che sono troppo su di giri… macchè!

Comunque siamo qui per due motivi. Il primo è parlare in prima persona plurale sentendoci più che importanti.

Il secondo è farvi fare la conoscenza di due loschi figuri… che poi più che loschi sono ROMPI… ma questo è un dettaglio!

Dopo l’ennesimo litigio con il sindacalista di cui sopra (anche se essendo un blog dovrei dire di cui sotto… visto come scorre la pagina… ehm… vabbè)  mi sono messa ancora più con la testa e con il pensiero a cercare una redazione più “stabile”… ma questo è un dettaglio… tra tutti questi detagli ecco che finalmente ieri il capo di una di queste redazioni mi chiama…

… è impegnatissimo… è gasatissimo… è nordicissimo! Tanto che quando mi ha chiamato pensavo fosse uno di quei beoti dei miei amici che a 30 anni passati mi fanno ancora scherzi telefonici…

… figuratevi che uno mi “licenziò” telefonicamente non so neanche da cosa… prima di rivelare la sua identità… cari ragazzi… che soffriranno le pene dell’inferno appena mi capiterà l’occasione! :mrgreen:

Dicevo? Ah sì… il tipo … è SUPERIMPEGNATO!!! Così SUPERIMPEGNATO che mi dice: “Possiamo incontrarci al porto alle 8, alla stazione alle 12 o all’aeroporto alle 19”

… ovviamente mattiniera come sono ho scelto le 19! :mrgreen:

Così mi agghindo in stile colloquio di lavoro (ossia professionale ma non troppo per non intimorire … e cose del genere) e vado all’aeroporto…

… arrivo parcheggio… faccio due telefonate… entro nella zona “partenze” e mi avvicina LUI… non il LUI di blogghiful… LUI…

IL PROCACCIATORE DI FIRME IMBUSTATO!!!

vai con la Sigla di SuperQuark!

Il procacciatore di firme imbustato è quell’essere, solitamente di genere maschile, tra i 26 e i 35 anni che va in giro per i punti di ritrovo sin dall’età della pietra… indossa di solito una pettorina di plastica fosforescente… color evidenziatore, e camuffato da evidenziatore cerca di procacciare il cibo per lui e la sua gente fingendosi un attivista…  a difesa delle balene che vogliono dimagrire, dei pinguini che vogliono ingrassare, dei magiordomi che vogliono un giusto processo… e così via… ovviamente lui e la sua gente si nutrono di firme!!!

 Poi saltuariamente cercano anche di catturare la preda… oltre alla sua firma… facendo i piacioni ignari che il loro … per nulla discreto fascino … sia ancor più… per nulla discreto… grazie alla pettorina color uniposca!

Già! Mentre aspettavo il tizio del colloquio ho dovuto sventare prima l’attacco alla mia firma… sebbene modesca comunque mia… e poi alla mia persona… altrettanto modesta e altrettanto mia! Ecco il dialogo che si è svolto appena entrata in aeroporto… con le porte automatiche che facevano ancora FRUSH FRUSH perchè non mi ha nemmeno fatto muovere da dove c’era il sensore di movimento!

PFI (ossia procacciatore di firme imbustato): CIAO!!!! :mrgreen: <- era sul serio il suo colorito… visto il riflesso della pettorina!!!

IO: NOOOOOO!! Non oraaaaaaaaaaaaaaa … ho firmato già tuttooooo!!!

PFI: Non è possibile!

IO: Sììììììììììììì inveceeeeeeeeeeeeee!!! >_<

PFI: Avanti dimmi cosa hai già firmato!

IO: La petizione a favore dei clown dislessici, quella a favore delle suore con i baffi, poi c’erano i cani sociopatici e i gatti psicolabili, le mucche con l’aviaria e i polli con il morbillo!!! (Ehm… 😳 )

PFI: Capisco… ma ti rubo un momento!!!

IO: NOOOOOOOO!! Ho detto nOOOOOOo… e poi ho da fare!!!

PFI: Non vedo valigia… viaggi leggera!

IO: Non viaggio sono qui per un colloquiooooo … devoooo andaaaaaaaaaaaaaaaaaaareeeeeeeeeeee!!!

PFI: OH che bello… ma stai tranquillaaaaaaaa andrà benissimoooo!

IO: -_-

PFI: Dai quanti anni hai?!! <- notate che è cambiato l’argomentooooo!!!

IO: 🙄 Tanti ragazzino… fammi passare!! >_< (era piantato davanti a me!)

PFI: Non puoi averne più di 23!!

IO 🙄 23? E  sarei già a fare colloqui? Non sai che c’è crisi!!! Vuoi firmare la petizione contro i 23enni costretti a fare colloqui di lavoro?

PFI: 24… 25… non dirmelooo non dirmellooooooo indovinoooo indovinooo!

IO: Guarda che non te lo dico… voglio solo passare…

PFI: No… devi averne di più… perchè hai fatto una faccia… come a dire “Figurati!”

IO: No è la mia faccia per dire “VOGLIO PASSARE!!!”

PFI: 28!!! HOOOO INDOVINATOOO CHE BELLOOO HO INDOVINATOOOOO!

IO: No! Se ti dico l’età mi fai passare???

PFI: Noooo non dirmellooooo voglioooo indovinaaaaaaaaaare voglio indovinaaaaare!!!

IO 😥 Se vuoi firmo… ma fammi passare!!

PFI: Macchè figurati… era una fregatura… 29, no???? WAAAAAAAa 30!!! MA non è possibileeeeeeeeeeeeeeee!!

IO: 31… e non fai una bella figura a dire che era una fregatura… mi fai passare?!?!

PFI: MAaaaaaaaaaaaaa è fantasticoooo io ne ho fatti 32 ieriiiiii!!!

IO: Auguri… mi fai passareeeeeeeeeeeee

PFI: Che segno sei?! :mrgreen:

IO:  😯 perchè se te lo dico mi fai i tarocchi???

PFI: Bwahahaaha sei simpaticaaaaaaaaaaa!!!

IO: GRAZIE … anche tu, ma posso andarmeeeeenee????

PFI: OK!!! Salutami quando vai via!!! ^_^

IO: CEEEEEEEEEEEERTO 🙂  <- notate la grazia che dimostro mentre mento spudoratamente!!!

… e infatti finito il colloquio me ne sono andata allegramente!

E poi stamattina … il secondo incontro del terzo tipo… in meno di 24 ore… ero al parcheggio vicino alla stazione… cercando una macchinetta per il pagamento automatico quando mi vedo chiamare da un parcheggiatore… lo riconosco dalla pettorina con il segno QUICK PARKING!

Mi indica la macchinetta… io urlo un grazie e vado per pagare… quando alle mie spalle… il tizio con la pettorina con il segno QUICK PARKING dice: “BUh!” :mrgreen:

… e io: “EH!?” 😯 E così inizia il secondo dialogo del terzo tipo

IO: Che c’è?!

TIZIO: Non sono un parcheggiatore… avevano lasciato qui sto coso qui <- intende la pettorina…

IO: EH?

TIZIO: Lo vuoi comprare un paio di calzini da uomo taglia 42?

IO: NOOOOO ma ti sembro un uomo!!
TIZIO: No…

IO: TI sembra che io abbia 42 di piede?

TIZIO: NOOOO!!!

IO: E alloraaaaaaaaaaaaa?!?!

TIZIO: No così perchè sono un affare…

IO: Vabbè quanto stanno…

TIZIO: 10 euro!!!!

IO 😯 Ma che sono di cashmere?!?

TIZIO: No sono di polisterolo!! <-credo intendesse dire di poliestere ma non ne avremo mai la certezza!! Mondo infame!

IO: Guarda che 10 euro da buttare non li ho! Se vuoi tieni 1 euro comprati un caffè… non mi devi dare neanche niente… ma di più non posso!

TIZIO: No figurati… io ho provato, ma non accetterei mai 1 euro così… perchè sai a vita è difficile… ieri ad esempio un signore è entrato qui… mi ha preso per un parcheggiatore <- mi chiedo come mai!!!

IO: EHm… sì…

TIZIO: Poverino ha pagato 89 euro di parcheggio… WANEMA stava quasi per mettersi a piangere… allora gli ho regalato un paio di calzini!

IO 😯 EHm… ho capito… vuoi i 10 euro!

TIZIO: No veramente … mi faceva piacere dirlo… guarda arriva un altro che ha parcheggiato… vedo se mi scambia pure lui per un parcheggiatore… BUONA GIORNATA…

… e così è andato via…

😯 No sono senza parole!! Ma capitano tutti a me!?!?

Di Giornalismi e precariati… quando Sindacalista è sinonimo di Capitalista!

Ciao a tutti. Come va?

A me benino… se non fossero per le battaglie intestine (no… non “intestino” quella è un’altra cosa) che si tengono tra giornalisti con contratto a tempo indeterminato… altri con contratto INTERMINABILE vista la loro età che più che rispettabile è da ospizio di campagna… altri a tempo Determinato… da chi sia determinato non so… e poi ci sono i sostituti… i precari… i collaboratori… e chi più ne ha più ne metta fino alla settimaaa generazione! 😯 ehm…

E poi ci sono i sindacati. Già … croce, e mi ritrovo a dire probabilmente meno delizia dell’Italia lavorativa.

I sindacalisti non me ne vogliano ma spesso e volentieri sono al centro di una battaglia tra poveri che non fa altro che dare forza ai capitalisti… spesso corrotti o comunque senza scrupoli… perchè? Perchè per i sindacati non tutti sono uguali…

… quelli iscritti sono più uguali di tutti gli altri  … al secondo posto vengono quelli con contratto  indeterminato che sono meno uguali degli iscritti ma più uguali di altri … poi determinato e così via… fino ai precari…

… e in ultimo, anzi in ultimissimo… anzi direi quasi non pervenuti…  quelli che sono disoccupati… o occupati a intermittenza come capita nel giornalismo con i collaboratori come la sottoscritta! 😥

Già… ora piangiamo tutti per la mia triste sorte … il pianto deve durare minimo 10 minuti altrimenti non vale… massimo 30 minuti altrimenti si rischia di avere gli occhi troppo arrossati per leggere il resto del post! 😯

Comunque… La stessa cosa me la sono ritrovata nel mondo della scuola, mio secondo lavoro, dove i patronati scolastici oltre a dare le info base a tutti, questo sì per carità, scopro molto più informati di quanto facciano sapere alla sottoscritta come ha dimostrato il confronto di “informazioni ricevute” da me e da una mia collega tesserata… entrata una 2 minuti prima e una 2 minuti dopo nell’ufficio dello stesso identico sindacalista!!

E vogliamo parlare del CONCORSO!?!?!? >_< No… ok… meglio evitare… ma mi si spiega perchè anche al Concorso si fa distinzione tra “figli e figliastri”? Insomma… un Concorso dovrebbe essere accessibile più o meno a tutti… ok… non a mio nipote di 5 mesi… ma a tutti gli altri si… ok… nemmeno alla figlia della vicina di casa che ha 7 mesi… ma a tutti gli altri sì… ok… vabbè avete capito! 🙄

Ma voi direte: “Come mai tanta acidità? Che Godot sia diventata uno yogurt intero con lo o,o5% di grassi e tanti fermenti lattici vivi?!” 😯 Ehm. No non sono uno yogurt.

Allora voi vi chiederete: “Che Godot sia diventata una bottiglia di latte intero che si ricorda l’epoca di Garibaldi?” 😯 Ehm. No.

Allora voi mormorerete: “Che Godot sia come la panna acida senza Goulash o Borscht? O come quelle coppette di latte che ti danno negli starbucks che la mucca l’hanno vista solo in foto!?” Ehm. 😯 Ok. Confesso che sto degenerando.

Riassumiamo. Come sapete recentemente ho cambiato redazione. Ma non situazione contrattuale. Collaboratrice precaria ero. E collaboratrice precaria sono rimasta. Dopo un inizio con il botto, visto che sono stati loro a cercare me, mi sono giocata a terno tutta l’estate, rinunciando anche al viaggio che avevo programmato a Londra durante le Olimpiadi, per lavorare lavorare lavorare lavorare.

… tutto bene. A settembre sembrava che mi adorassero. Ma alla fine della seconda settimana di settembre è tornato il rappresentante sindacale del consiglio di redazione. 😯

E dopo un sorriso molto naturale dal quale traspariva la gioia di vedermi lì dopo che lui, gran lavoratore si era fatto 3 mesi di vacanze

Ehm… notate quel meraviglioso fioccho BLU e la camicia arancio!!! 😯 Ehm…

… 😯 no è una somiglianza sconvolgente… voi non potete rendervene conto ma io sì!

Comunque dopo questo meraviglioso sorriso a 89 denti (notate il numero dispari!!!) ha iniziato a darmi battaglia neanche io fossi Batman… 😯 Cioè… neanche io fossi la fonte di tutti i suoi problemi.

Così ho iniziato a defilarmi lavorando soprattutto in esterna. Però dopo 1 settimana circa mi chiamano dalla redazione per dirmi: “Sei sparita? Torna!”

E io torno… e lui ancora più felice

Il giorno dopo mi arriva voce di non andare e lavorare in esterna. Il giorno dopo ancora mi si chiede di fare 8 articoli (no non sto scherzando!) per uno degli inserti settimanali. Li preparo. Li firmo in parte, li siglo in altra parte, li “pseudonimo” in altra parte…

… e il giorno dopo ancora mi arriva la telefonata: “Tu scrivi un po’ troppo!” E poi tanto per fare filotto mi dice anche che sono “vecchia” per essere agli esordi… sebbene lui abbia iniziato quando aveva 2 anni in più di quanto ne abbia io ora… e sebbene io non sia agli esordi come dimostra il fatto che LORO mi hanno chiamato … non sono IO ad averli cercati! >_< 

E poi aggiunge… “E non hai nemmeno parenti che fanno questo mestiere!” … beh… non pensavo fosse una componente… anche se… guardate bene i cognomi dei giornalisti in giro… spesso caso strano si assomigliano… fino all’ultima lettera! 🙄

… scusate… ma si parlano tra loro? 😯 No perchè uno mi dice di fare una cosa e uno di fare un’altra…

… beh due o tre giorni fa comunque ho fatto l’impensabile… ho preso 2 giorni di festa. Il fatto che mi chiamassero da destra e manca per farmi segnalazioni per il giornale è un dettaglio. Il fatto che sia quando ieri sono tornata a lavoro tutti erano contenti è un altro dettaglio. Il fatto che oggi quando sono andata a lavoro mi hanno detto “No meglio che torni in esterna”… mi fa pensare…

… io sarò una stakanovista, sebbene io non sia un krumiro… anche perchè il krumiro con la crisi Alitalia è andato perdendosi nei meandri della Bistefani… ehm… dicevo? Ah sì… ma voi siete completamente pazzi!?!!! 🙄 E molto poco coerenti! Non vi è chiaro? Riassumo:

  • Vogliono prendersi tutti i 3 mesi estivi di ferie… ma non vogliono che li si sostituisca!
  • Vogliono notizie originali… ma quando li si chiama per dargliene dicono “No dobbiamo mettere i comunicati e le agenzie!”
  • Vogliono che non ci sia… ma che ci sia… ma che non ci sia! 😯

Eh già! E questo è tutto… almeno credo! 😀 Ma quel che mi chiedo… ma vogliono che il giornale si scriva da solo? 😯