Chi cerca trova… Ma i post sono i miei!

No.. la mia non è una dichiarazione di Possesso dei post!

Eh no! Cari amici di blog vicini e lontani… Buondì! E soprattutto Buondì a voi… cari cercatori di parole varie e assortite vicini e lontani!

Soprattutto buondì ai cercatori perchè è a loro che mi rivolgo! La buona notte invece, si sa, si dà ai suonatori… ma quella è un’altra storia! 😯

Senza tergiversare veniamo al motivo dietro questo post… questo è un post di scuse… 😯 Ehm… cioè… non proprio… ma capirete! Forse! Se capisco anch’io!

Eh già io devo le mie scuse a tutti quelli che cercando di tutto di più su Google arrivano QUIIIIIIII!! 😈 Ah no… niente faccia diabolica… io sono dispiaciuta !

Dispiaciuta che siano capitati qui tutti coloro che cercavano… beh… “Strega cattiva“… ma si sa! Io e Piero Angela abbiamo un buon rapporto con lei e quindi la si nomina spesso! Mi chiedo anche chi abbia cercato “Befane fai da te” … ma noi abbiamo anche quelle… ed ecco che siete capitati anche voi qui!

Un saluto anche ai confusi che hanno cercato “Qui Quo Qua femmine“… chissà perchè sono arrivati anche loro qui! Così come quelli che hanno cercato “Cambio identità“… mi spiace… al meno che non sappiate fare i mimi qui è inutile cercare! Io facevo tanto per dire! Qualcuno ha cercato “Ruota dello Zodiaco” o “Zodiaco” o “Segno zodiacale compatibile” … ehm… è da tempo che ho appeso la sfera di cristallo al chiodo! Mi spiace!

Buon per chi cercando “Figlio della gallina bianca” sia venuto a conoscenza … che ovviamente c’è TUTTA la famiglia della Gallina Bianca… noi qui lo sapevamo già! E’ arrivato qui anche chi cercava soluzioni per “Ragazzi Irrequieti” … così come  chi cercava quelli del “Circo Orfei”! Cosa comica è arrivato qui chi cercava “Circo Godot” e… EHI piano con le offese… non sono un circo tutta da sola! Eh no!

C’è chi ha cercato “Cervello Atavico” 😯 e io mi chiedo cosa sia… anche se so cos’è un vuoto Atavico del Cervello!

Ma a proposito di Vuoto Atavico… Nonostante questa profusione di scuse… Profusione che almeno una volta ogni morte di Papa faccio… dopo aver trovato le “ricerche” più svariate…

… beh… almeno una volta ogni morte di Papa continuo a chiedermi una cosa… EHI Confessate… chi di voi continua a cercare Daily Godot???? :mrgreen:

Curiosità: chi di voi cerca “Daily Godot”??? Un post numerico… più o meno!

Ebbene sì… l’avevo già detto un po’ di tempo fa, sarei tornata a fare titoli lunghissimi prima o poi… ma non era questo che volevo dire… quindi… ricominciamo!

Ebbene sì… l’avevo già detto un po’ di tempo fa, ma all’epoca si trattava di un generico “Godot’s blog” che poteva pur riferirsi a me, vero! Ma anche a un più generico blog sull’opera di Beckett!

Ma già da parecchio tempo tra le paroline digitate nei motori di ricerca che hanno portato al mio blogguccio caro… è sempre lì… presente più che mai… la formuletta: “Daily Godot!” in tutte le sue accezioni… lettere minuscole o maiuscole… a volte un genitivo sassone segue Godot… ma è senza dubbio ME che cercate…

… e la mia megalomania fa i salti di gioia…

… mentre la mia paranoia inorridisce al pensiero che possano essere i servizi segreti che digitano “Daily Godot” per trovarmi perchè mi tengono d’occhio! 😯

Comunque… scherzi a parte è vero… stamattina già 4 persone hanno digitato “Daily Godot” sui motori di ricerca… capitando QUI!

Ieri 8 persone in tutto il dì hanno cercato “Daily Godot”!

E il fatto che, sempre ieri, 5 abbiano digitato “Strega di Biancaneve” e siano capitati comunque da me… è indicativo dell’impegno  e la serietà che metto nei miei post! 😯

Il giorno ancora prima son stati ben 11 a cercare “Daily Godot” e 3 hanno cercato “Godot scrittrice” … che si riferissero a me?!? 😯 O credevano che Beckett fosse femmina?!

Il fatto che nello stesso giorno sian capitati qui digitando “Buoni sconti mele…”  beh… mi lascia basita!

Lunedì 6 hanno cercato “Daily Godot”… di cui 5 con il genitivo sassone… segno che qui c’erano stati!

Domenica c’è stato il pienone e ben 12 persone hanno cercato “Daily Godot”… mentre sabato solo 4, ma qualcuno mi ha trovato cercando “Circo Godot!” e la cosa mia ha preoccupata a tal punto che cercavo leoni e fiere nei cassetti della biancheria!

6 “Daily Godot” venerdì scorso… e un altro “Circo Godot” nella stessa giornata vi hanno fatto inciampare nel mio blogguccio!

In totale nell’ultimo mese 51 di voi hanno cercato “Daily Godot”… e altri 49 l’hanno cercato con il genitivo sassone al seguito!

6 in totale hanno cercato “Circo Godot” e allora vorrei chiarire… NON SONO UN CIRCO!!!

Dagli albori di questo blog in tanti avete cercato “Daily Godot”… e il fatto che come nel post di qualche tempo fa, in cui io scoprivo per la prima volta la strana vita dei motori di ricerca, la cosa più ricercata sia “Qui quo qua” facendo capitare ben 1343 di voi in questo blog… la domanda resta…

… chi di voi mi cerca?! Perchè è ovvio che siete capitati qui… e allora… boh?!

Non so… sono solo curiosa di sapere chi sono i visitatori che capitano qui tramite motore di ricerca invece che via blog! 😉

L’impegno di un blog si capisce… dal termine di ricerca più cliccato!

E’ vero… i blog sono piccole finestre sull’universo che c’è all’interno di ognuno di noi. Sono praticamente dei “diari” un po’ più o un pochetto meno “creativi” Ma senza dubbio, a differenza che sulla carta stampata, quando scriviamo su un blog lasciamo correre più velocemente la tastiera (sempre che non si scriva con un dito per mano!) fregandocene altamente dello “stile”! Non è così!?

Ora… molti di voi, o almeno i visitatori di vecchia data, anche se questo blog è ancora alquanto giovane, sapranno perchè io ho aperto questo blog.

Se non lo sapete o non lo ricordate, oltre che consigliarvi la consueta curetta di fosforo, ve lo ricordo io! Samuel! Quante volte mi avete sentito nominare Samuel?! Uuuuuuuuuuuufff! Un sacco di volte! Samuel, lo strizzacervelli consigliatomi dal mio editore, dopo mesi di “magra creativa”… mi consigliò di scrivere un diario… io perdevo però di continuo questo diario… e così… per mia scelta… ho pensato che un blog potesse andar bene lo stesso.

Certo, non mi aspettavo di trovare tanti amici di blog, ma comunque… era una notte buia e tempestosa quando… ah no! Scusate… dicevo?! Ah sì… iniziai questo blog, senza sapere bene di cosa avrei parlato! O meglio… scritto.

Eppure… eppure oggi, guardando un po’ il conteggio dei termini di ricerca etc. mi sono resa conto di cosa parla veramente il mio blog!

Indovinate!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! Non indovinerete mai!

1) Secondo alcuni potrebbe parlare di Piero Angela… ehm… no! Diciamo che sebbene venga spesso scomodato da noi per spiegarci i MISTERI della VITA… questo non è il “Blog di Piero Angela!”

2) Secondo altri questo blog parla della Signora in Giallo… o al massimo del maggiordomo colpevole di ogni delitto commesso di qui a un km… ma nemmeno… anche se possiamo vantarci di aver incastrato un mucchio di maggiordomi su queste pagine!

3) Per altri parla di una pazzoide e dei suoi problemi… beh vi ammetterò che questa era anche la mia opinione… ma evidentemente non è così!

4) C’è l’intero fan club del prof. di ed. fisica che è convinto che questo sia il suo blog… NO!!!! SciòSciò! Via! Questo blog al massimo progetta mille nefandezze nei suoi confronti!

5) C’è chi pensa che questo sia il blog di una cartomante o di un’astrologa… viste le quantità di volte che è stata cercata la parola “oroscopo”… ehm… veramente qui, in questo blog ci sono vari oroscopi… ma ATTENTI sono tutti TAROCCATI… il che non significa che son fatti con i Tarocchi… ma che sono FASULLI!

6) C’è qualcuno che pensa sia un blog di Viaggi… sì ne parlo… ma solo dei miei… il che non significa che non voglia darvi dei consigli… ma questo non è il blog del Touring Club!!!!!!!

7) C’è chi ha scambiato questo blog per una succursale del ministero dell’istruzione… ma per caritàààà! Ma se non digerisco la Gelmini e tutti loro!

8) Psicosi ha scambiato questo blog per il blog dell’omino occhialuto… ma nonstante il suo presenzialismo NO!

La verità almeno secondo i termini di ricerca… insomma The winner is… (con ben… parola mia non sto barando… 523 “ricerche”… insomma questo blog parla di:

Qui Quo Qua! 😯

Non avete capito male… proprio Qui Quo Qua i nipoti di Paperino che in realtà si chiamano Huey Dewey Louie e che ho citato per casoooo una sola voltaaaaaaaaaaaaaaaaa! Mesi e mesi fa!!!!!! Ora non vorrei MAI spacciare questo blog per un blog “serio”… per carità… ma Qui Quo Qua!!! Eddaaaaaai! Non sappiamo manco se sono i figli i nipoti o altro di Paperino!!! Non si sa manco a chi appartengono! (Napoletanismo per dire che non sappiamo chi sia la loro famiglia…) Si dice che la mamma sia la sorella di Paperino… ma chi cavolo è il padreeeeee!!!!!!!!

Comunque… e nei vostri blog?! Qual’è stata la parola più cercata?!

Equivoci… quiproquo e qui quo e qua!

C’era una volta una dolce pulzella… eh no! Non è di nuovo Biancaneve, nè la vecchietta ninfomane dell’aereo… la dolce pulzella in questione ero io!

Vabbè… ricominciamo… Tanto ma tanto tempo fa, prima che le rughe la facessero diventare acida la dolce… vabbè… agrodolce Godot lavorava in un aereoporto non meglio definito! (O sennò il toto-regione inizia ancora una volta)! I maschietti non si illudano… ciò non significa che io sia una stangona… le stangone lavorano sugli aerei e con i tacchi bucano le moquette deille cabine facendo così andare in rovina le povere compagnie come l’Alitalia!

Comunque Godot, che in questo post parlerà in terza persona neanche fosse Alberto Tomba, lavorava al banco informazioni. Un’informazione sulla mia vita che avevo rimosso fino a quando qualche giorno fa su un post ho letto le telefonate ricevute da un call center… e ho ricordato le richieste fattemi al banco informazioni all’aereoporto di… ahah credevate ci cascassi!

Ed eccovi un breve elenco delle richieste più assurde:

1) Signorina, perchè non posso viaggiare in Europa senza passaporto? (Chissà perchè? Viviamo in un mondo ingiusto!)

2) Signorina, me lo potrebbe fare lei il passaporto? (Certo… poi se vuole le stampo anche 2000/3000 euro falsi per le spese)

3) Signorina, lei ha sonno? (Direi, avevo il turno di notte!)

4) Signorina, posso chiamarla signorina? (Finchè non mi chiama Giuseppe lei può chiamarmi come le pare!)

5) Signorina, dov’è il bagno? (Questo sarebbe stato abbastanza normale, se non fosse che a chiedermelo era un uomo, ed io, che avevo appena finito il turno, ero nel bagno delle donne!)

6) Signorina, ma i miei figli saranno al sicuro in Inghilterra? (E che ne so signora mica vado con loro, sono del banco informazioni non la babysitter dei suoi pargoli… che poi avevano 30 anni a testa!)

AND THE WINNER IS (rullo di tamburi)

7) Signorina, ma io ho una certa età, non ci riesco proprio a salire su quel rullo dove hanno fatto passare le mie valige… Allora come faccio per salire sull’aereo? (Questa si commenta da sè… lasciatevi solo dire che accompagnai la signora al Gate mentre lei si genufletteva per ringraziarmi)

Il numero 8 non lo metto perchè sennò compare il solito omino del numero 8 con parentesi ossia questo 8)

Ma non è tutto… sennò tra domande assurde e turni di notte di 10 ore non avrei mai lasciato il mio banchetto informazioni di fronte al cecchinaro più carino dell’aereoporto! (Vero che c’era anche un tizio dal nome assurdo che mi chiese di andare a vedere i Pooh con lui… e senza nulla togliere ai Pooh… non ho ancora 90 anni!)

Il punto era… che si creavano non pochi equivoci… eh già! Ad esempio un giorno Godot (che non si è dimenticata di essersi ripromessa di scrivere in terza persona) tornò alla sua casetta, casetta che divideva con diverse pulzelle sue colleghe… e… e… si accorge di essersi dimenticata le chiavi! Ora il caso vuole che anche l’unica collega rimasta a casa fosse senza chiavi. Godot così era rimasta chiusa fuori, lei chiusa dentro. E ci parlavamo allegramente dal balcone all’esterno del cancello! Vabbè… direte voi… ma perchè cavolo almeno non hai scavalcato il cancello per parlare dall’interno del parco… Il caso vuole… che Godot fosse obbligata a un certo abbigliamento: minigonna-stivali-camicia-giacca-foulard… non era proprio il caso di scavalcare!!!

Beh… direte voi… e l’equivoco? A salvare l’ignara pulzella doveva accorrere il principe azzurro… ma no! Arrivano i vicini di casa! Beh, direte voi… ma come sei precisina… vicini di casa, principe azzurro, fa lo stesso! NO! NON FA LO STESSO!

Già perchè dopo essersi informati sul perchè io fossi rimasta fuori… i cari vicini iniziarono a chiedere:

“Ma come mai sei vestita così elegante alle 10 di mattina?” (ricordate i turni di notte?)

“Ma come mai siete tutte ragazze in quell’appartamento?” (ricordate le colleghe?)

“Ma c’è un gran bel giro di ragaze giovani e carine… che lavoro fate?” (TADADADAM)

Eh sì tanto per riassumere… avevano scambiato la nostra placida casetta per una casa d’appuntamenti!

Ah e non vi ho detto tutto… la mia collega… quella del balcone… era di Bratislava… e quando ridendo raccontammo l’accaduto alle altre colleghe… lei disse che era stato tutto un quiquoqua!

Eh no! Quelli sono i nipoti di Paperino! E vabbè che anche loro sono un po’ equivoci non sapendo di chi siano figli, di chi siano nipoti, etcetc. però… mi sembra un po’ troppo!

Gli equivoci nipoti di Paperino!

Gli equivoci nipoti di Paperino!