Uomini 1000mg – leggere attentamente il foglietto illustrativo!

Prima puntata del Jukebox… in pianta stabile… beh seguendo la richiesta di Stella… ecco a voi…

Care lettrici… i lettori… beh ripassate domani… a meno che non abbiate un altissimo senso critico!

Dicevamo?! Ah sì… carissime lettrici… vi sentite sole e trascurate?! Avvertite una pesantezza alla testa?! Quando fate la spesa e comprate 3 cassette d’acqua non avete la giusta quantità di vitamine per portarvele  da sole?!

Benissimo! La soluzione c’è! Vi ci vuole un uomo… non importa se fidanzato, marito, schiavetto personale, amante, collega spasimante, principe azzurro… se avvertite quello strano senso d’inquietudine quando siete nel vostro letto… sole come dei cani… un uomo è il rimedio che fa per voi… MA… MA! MA!!!! Ma prima di assumere un uomo leggere attentamente il foglietto illustrativo che trovate all’interno della confezione! Vicino all’etichetta MADE IN CHINA del suo maglione!

Ma voi direte… “Se appena incontriamo un uomo lo facciamo spogliare per leggere il foglietto… lui si fruscia e convinto della nostra cotta per lui non ci fila manco per sbaglio” Verissimo! Ed eccovi la soluzione… il foglietto illutrativo universale… vale per gli uomini 50 mg come per quelli 1000 mg!

COMPOSIZIONE Un uomo contiene: Principio attivo: testosterone 1000 mg. Eccipienti: idrorepellenza, zuccheri, acidi, lattosio (specialmente quando vanno in palestra e si strappano un muscolo), olio vegetale idrogenato (soffermatevi sulla parola “vegetale” nel senso che non farà mai quasi nulla in casa), calcio (sebbene spesso solo “televisivo”)

CATEGORIA FARMACEUTICA Antisolitudine steroideo

TITOLARE DELL’AUTORIZZAZIONE E DELL’IMMISSIONE IN COMMERCIO Mamme&co. S.P.A.

CONTROLLI FINALI EFFETTUATI DA Qualsiasi EX che verrà continuamente citata!

INDICAZIONI TERAPEUTICHE Trattamento della solitudine acuta e della sindrome dell’orologio biologico ticchettante.

CONTROINDICAZIONI Ipersensibilità nota al testosterone, precedenti reazioni quali lo scoppio in lacrime davanti a un commento acido sul proprio abbigliamento, orticaria alla presenza della mamma dell’uomo, ulcera grastica o simili che rischiano di moltiplicarsi per 100 con la somministrazione dell’uomo 1000 mg. Disturbi cariaci quali affetto e amore se al di sotto dei 13 anni di fidanzamento!

PRECAUZIONI PER L’USO E EFFETTI INDESIDERATI Il rischio di effetti indesiderati può essere ridotto usando Uomini 1000 mg a piccole dosi, sospendendo il trattamento per le vacanze per riprenderlo solo in autunno. Gli effetti indesiderati riportati sono lacrime e vaschettona di gelato davanti a film romantici, inoltre una tendenza all’eremitismo che va approssimativamente dai 7 mesi ai 7 anni dopo il termine della somministrazione. Usare l’Uomo 1000 mg. con cautela e sotto stretto controllo medico. Le pazienti giovani sono particolarmente sensibili ad avere effetti indesiderati come il morbo di: “E ora che faccio senza di lui!” e la sindrome di: “Non me lo dimenticherò mai!” e reazioni allergiche quali: “Chiodo scaccia chiodo!” Le pazienti che invece non sono più in giovanissima età… di solito soffrono della sindrome della “Vedova nubile!” nel senso che pure se mai sposate parlano dell’ex come fosse stato il marito e vestono di nero a vita! L’uso di Uomini 1000 mg, può alternativamente ridurre o aumentare la fertilità… dipende dall’uso che se ne fa!

AVVERTENZE SPECIALI In caso di comprovata intolleranza alle SUOCERE è meglio evitare l’uso di Uomini… o finirai per trovartela in casa a doverle lavare le piaghe e a farle la pastina in brodo come vuole lei!

DOSE MODI E TEMPI DI SOMMINISTRAZIONE Uomini 1000 mg deve essere usato in base all’esigenze cliniche della paziente

Adulte Nelle pazienti che vanno dalla maggiore età fino ai 45 anni si consiglia un uso di Uomini 1000 mg, più volte al giorno., prima dopo e anche durante i pasti

Anziani Dalla menopausa in poi si consiglia di ridurre la dose giornaliera!

Adolescenti Sulla base del profilo degli adulti… si consiglia un uso controllato e limitato a feste e pizze!

SOVRADOSAGGIO I sintomi legati al sovradosaggio si presentano sotto forma di SONNOLENZA, IPERSENSIBILITA’, NAUSEA E DOLORI NEVRALGICI. Non esistono antidoti specifici… la lavanda gastrica serve a poco o a nulla di solito un bel graffio alla macchina dell’Uomo può alleviare i sintomi!

E’ importante comunicare su questo blog la comparsa di qualsiasi effetto indesiderato o reazione allergica che non sia descritta in questo foglio illustrativo.

Tenere il medicinale al di fuori della portata delle oche!

Parcheggiatore… My Love!

Per la serie “me la suono e me la canto” fatemi esclamare:

“Che bel titolo intriso di romanticismo!!!!!!”

Finita la serie “me la suono e me la canto” proseguiamo con il post… standard… ammesso e per niente concesso che il post “standard” in questo blog ci sia!

Oggi per la terza volta consecutiva… ho schivato le avances del parcheggiatore che si trova sotto casa di Samuel da un paio di settimane a questa parte! E la cosa mi ha dato non poco da pensare!!!

Ora… non mi reputo particolarmente classista… anzi direi che il fatto che il suddetto parcheggiatore ritenesse di avere qualche speranza può voler dire solo due cose:

1) Sono particolarmente alla mano!

2) Sono particolarmente racchia… e quindi il parcheggiatore pensa: “Questa è così abituata a essere racchia che ormai ci sta con tutti!”

Mmm… bella gara! Potrebbe essere anche un miscuglio di tutte e due!

Comunque quello che è certo è che… il parcheggiatore è un po’ lento di comprendonio! Anzi… il parcheggiatore è così lento di comprendonio che non è arrivato nemmeno a capire cosa significhi “essere un po’ lento di comprendonio”!

Ma andiamo con ordine… nel narrare quello che è stato amore a prima vista! Il che ci fa anche supporre la necessità del parcheggiatore di usare dei buoni occhiali!!! Per la gioia del “punto due”sulla mia “racchietudine!!!”

In principio c’era un altro parcheggiatore… in secondo principio c’era la polizia… e qualcosa… non sappiamo cosa che l’altro parcheggiatore doveva aver fatto!

Dopo il principio e dopo il secondo principio…l’altro parcheggiatore è finito in gattabuia! O così si narrà nelle legende popolari! Dopo tutti questi principi… è arrivato lui: “Il parcheggiatore dei nostri sogni!” o dei nostri incubi… ma dipende dai punti di vista!

Prima di tutti questi principi c’ero io… Godot… che andavo da Samuel… un giorno Godot… incontra il nuovo parcheggiatore… e questo quando va via le fa pagare meno… ah già dimenticavo di dirvi che tutti questi parcheggiatori erano abusivi… e la saluta con un “Ciao Mia Cara!” 😯

Ma Godot è alla mano… oppure molto racchia… una delle due o tutte e due… e sorride e va via… con i 10 centesimi risparmiatiiii!! (Mamma mia se continuo a risparmiare di questo passo mi compro la Jaguar!)

Un altro giorno… prima della sua incursione alla Stazione Termini… Godot torna da Samuel, anzi si incontra anche con la cugina… una delle tante… per un caffè perchè lì c’è un bar niente male!!!!! Quindi scesa da Samuel… il parcheggiatore le si avvicina per il pagamento e lei con tutto il suo fascino racchio dice: “Scusa… non ho ancora finito… ti posso pagare  dopo vero!?” E il parcheggiatore sorride… con 4 denti mancanti e dice: “Non preoccuparti cara!” 😯

Vabbè… la cugina… chiede: “Cara?!” E Godot dice: “Beh… è amichevole!” Si prendono il caffè… chiacchierano del più e del meno… e si preparano ad andare via!

Godot sale sul suo fido macinino… la cugina nella sua macchina che è subito dietro… perchè il suddetto parcheggio è in un vicolo… è si preparano ad andar via… ognuna per la sua strada… Godot abbassa il finestrino per dare i soldi al parcheggiatore… questa volta senza sconti e lui dice: “Ma sei fidanzata?! No perchè sai che mi piaci proprio assai!!! Come posso fare per invitarti a prendere un caffè?!” 😯 Godot imperterrita dice: “Vadodifrettacosìdifrettachenonmettonemmenoglispazzitraunaparolael’altra!!!” E il parcheggiatore esclama: “Mannaggia!!! Ya! Dimmi che fare!??” 😯 Godot ancora imperterrita dice: “Tieni!!! 50 centesimi!!!!” E lui offeso: “Non li voglio!!! Ya! Esci con me!!!” 😯 Per fortuna la cugina… iena… bussa e io con un: “Vedi che c’è folla!!! Devo scappare!!!” Scappo… la cugina si ferma paga il parcheggiatore e dopo due secondi squilla il mio cellulare… rispondo… è mia cugina: “Ma scusa! Te la intendi con il parcheggiatore?!! No perchè mi ha detto ‘Quanto me piace chella guagliona!’ MA allora c’è del teeeeeeeneeeeeeeeeeeeerooooooooo!” Ehm! Che caaaaaraaaaaa mia cuginaaaa!!! Comunque… io sono scoppiata a ridere e ho proseguito per la mia strada!

Voi direte: “Ma sei senza pietà! Un poveraccio dopo mesi che stai in bianco rivela un qualche interesse per la tua racchietudine e tu?! Non fai nulla! Non accetti la sua dichiarazione!!!! Carogna!!!! Classista!!!” Ehm… che dire… certo mi immagino la mia vita con il parcheggiatore…

Alla mattina stirargli i grattini abusivi e metterglieli nel marsupio pezzottato… mmm… ma non è nemmeno questo!

E’ il suo immenso fascino che mi ha fatto desistere…

Certo lui mi ha sorriso dicendomi: “Mannaggia!!!” Peccato che gli mancassero 4 denti!

Certo lui non mi ha fatto pagare il parcheggio… Peccato che abbia una gamba di legno!

Certo lui mi ha buttato un bacio… oggi… quando obbligata ad andare da Samuel sono passata di lì… parcheggiando altrove… peccato che ad occhio e croce non si faccia una doccia da settimane!

Che dire… il mio è un cuore di pietra… forse il parcheggiatore è la mia metà… il mio principe azzuro… potrebbe essere l’amore della mia vita… ma non ci riesco!!! Provate anche voi… a fissare lo sguardo nel suo occhio guercio e a urlare al mondo: “Parcheggiatore… My Love!!!”

I conti non tornano? Come rubare un milione di dollari e vivere felici!

Eh sì… per dirla alla Totò… “i duchi tornano…sono i conti che a volte non tornano!” Ebbene sì gente… neanche a me… i conti tornano… se è per questo manco i principi azzurri e di duchi e affini non ne ho conosciuti… ma di conti e principi azzurri ne ho conosciuti un po’… e se gli ultimi preferiscono le Biancanevi… (Ehm!! E’ proprio una fissa la mia) i primi… cioè i conti si sa… PROPRIO NON NE VOGLIONO SAPERE DI TORNARE!

Sia ben chiaro che non parliamo dei Savoia… che per me potevano starsene a quel paese… nel senso di quel paese… OLTRE la frontiera italiana… sia altrettanto ben chiaro che non parliamo di “conti” televisivi… ossia quelli che nei più svariati programmi TV vestono con il principe di galles… il foulard e la ERRE che diventa ErE…

I conti di cui parlo? Sono proprio quelli economici… e non importa che in casa non ci siano mattonelle… non importa che non ci siano pià maialini di porcellana da quando avevo 3 anni… quello che importa… è che le mie sostanze economiche… nonostante i miei multipli lavori… proprio non tornano!!!

Voi direte… “EEEeeehHHHH! Ancora a lamentarti per il perenne precariato… per il perenne campare sulle spalle dei tuoi AUGUSTI genitori!!!” Ma il punto è proprio questo… è che nei pochi lavori per i quali sono pagata… NON VENGO PAGATA DA MESI! 😯

Ecco… tra le tante… tante… cose che faccio… spesso e volentieri… nel mio tempo libero… (e voi sapete com’è libero il mio tempo libero!) mi presto a tradurre testi e affini per giornalisti e scrittori… 😀 E’ una cosa che mi diverte non poco… e mi rilassa abbastanza! Infatti sin da ragazzina…proprio ragazzina ragazzina… tradurre per me è sempre stato qualcosa di meccanico… naturale! Ora… però… visto che la mia gavetta come traduttrice l’ho fatta… è ovvio che per tradurre DEVO essere pagata! Non tanto… ma DEVO essere pagata! Visto che comunque facile per facile… ci vuole comunque un po’ di tempo! Il punto è… che tra scrittori ed editori… son tutti cattivi pagatori! E ho anche fatto un’assonanza (ori-ori-ori!) per la gioia dei più aulici di voi! Anzi potrei anche aggiungere che i traduttori son dei gran lavoratori… ma non sarebbe sempre vero… nel mio caso però… immodestamente… sì! Diciamo che mi sono sempre data come regola di consegnare un lavoro nel più breve tempo possibile… con una media di una decina di pagine al giorno!

Ora… loro… quelli che ricorrono a me in quanto traduttrice… vogliono le pagine tradotte subito… perchè allora i soldi me li vogliono dare dopo 2 anche 3 anni?! MISTERO DELLA DICHIARAZIONE DEI REDDITI!

Quindi… io lavoro lavoro lavoro… e loro… non mi pagano!!! Il colmo poi, l’ha raggiunta una rivista che di volta in volta mi dice sempre: “Dobbiamo pagarti… magari tra due tre mesi… poco per volta… poco per volta!” E dopo 2/3 mesi non pagano e dopo 7/8 mesi mi dicono… “Caspita… però sono tant i soldi… ci fai uno sconto?! Poi però non possiamo comunque darti tutto insieme… ogni 2/3 mesi… poco per volta!” Ma se non mi pagate mai… e mi chiedete una decina di traduzioni al mese… è ovvio che il debito cresce!!!! ASSUMETEVI UN CONTABILE!!!

Ma poi non pagherebbero neanche lui… e allora…

La soluzione?! Perchè deve esserci questa soluzione! Beh… Audrey Hepburn ci insegna come!!! Nel film “How to steal a Milion” in italiano tradotto con il più prolisso “Come rubare un milione di dollari e vivere felici!” Più prolisso… ma anche più promettente! Beh il metodo è semplice… un vostro parente… preferibilmente vostro padre… deve fare il falsario… ma ciò non basta… ma quello che è più importante… vostro NONNO doveva essere un falsario… e dopo che il Nonno ha ripreso la nonna in pose plastiche (per i maschietti il tutto è all’opposto… sarà la nonna ad aver scolpito il nonno!) deve far passare la statua per un capolavoro… che vale un milione di dollari… onde poi truffare l’assicurazione e qualche collezionista pazzoide che fondamentalmente non saprebbe riconoscere un Monet da un GodotPrimaManiera (ossia quei disegni squinternati che facevo a 3 anni!)! Sì vero è che alla fine i dollari non li hanno… però lei incontra Peter O’Toole… che da giovincello è proprio un gran bel guardare… e allora… i conti anche in quel caso non tornano… PERO’! 😉

Però!

Però!

Oggi è uno di quei giorni…

No! Non è l’inizio di una nota pubblicità di merendine! Al massimo è l’inizio di un’influenza colossale! O di un periodo depressivo con i fiocchi! Quindi se vi aspettate di farvi due risate come al solito… cambiate pagina!

Oggi, è uno di quei giorni nei quali non mi viene neanche una sillaba da scrivere. Neanche per il giornale, il che è un dramma visto che mi preparo a una “tre giorni” di festa!

E’ un giorno terribile anche per la “tre giorni” di festa! Perché?

Primo giorno di “festa”… in realtà è festa dal giornale… ma avendo io “mille lavori”… la festa è stata richiesta perchè devo lavorare il doppio a scuola! Infatti domani ci saranno i consigli di classe! Prevedo grandi litigi con il professore di educazione fisica e con quelli del doposcuola!

Secondo giorno di “festa”… festa al giornale, ma “consiglio di istituto!” Prevedo grandi litigi con il Preside e con quelli delle elementari!

Terzo giorno di “festa”… MATRIMONIO! Un altro! Prevedo che questa volta sarò la sola spaiata… il che mi spingerebbe a presentarmi lì con un bambolotto gonfiabile che rappresenta Antonio Banderas, scambiandolo per il mio fidanzato muto e obeso. Muto… perchè non sono ventriloqua. Obeso… perchè se lo faccio gonfiare dal gommista sono certa che esagererà come fa di solito con le ruote della mia macchina!

Il giorno dopo… partenza per… Malta! Questa volta per una delle riviste per cui lavoro (lavoro n° 1599)

Quindi non ci sono merendine che mi salvano dal mio “Non vederci più dalla fame”

Non ci saranno omini occhialuti 8) a farmi da cavalieri onde evitare il solito “Ma sei di nuovo single!” (che poi quando non sono spaiata non vado dalle mie amiche single a dire: “Nessuno ti pensa in questo periodo della tua vita… schiatta!” Ehm…)

Ma soprattutto non ci sono Samuel e esercizi che tengano! Il blocco permane, il che mi fa prevedere ulteriori “cazziatoni” dall’editore, che mi sembra sempre meno simpatico! Jerry poi non mi sembra neanche tanto più “amico”!

La cosa più divertente? E’ che tutti in tutti i miei lavori dicono sempre che “Mi prendo un mucchio di feste!”, pur sapendo dei miei tanti lavori… Che poi dico io, come fanno ad aspettarsi una completa disponibilità per i 4 soldi che mi danno!?? Quando me li danno?! Boh!

Scusatemi per la lagna!!! Ma sapete com’è… oggi è uno di quei giorni in cui sarei tanto felice di essere una Biancaneve come la maggior parte delle donne! Perchè a volte avere un principe azzurro non ha prezzo per tutto il resto c’è mastercard… anche se la mia è in rosso e non ho una sorella di 20 anni!

Proposte indecenti… e quello all’abbordaggio non è un Pirata dei Caraibi!

E pensare che non me l’ha fatta Robert Redford… che quando era un baldo giovinotto faceva la sua figura! Ne c’era Johnny Deep… vestito da pirata! Eh sì… Ladies and Gentlemen… ecco a voi… The Academy Awards degli abbordatori!

The winner for “Miglior maniaco omicida” is…

Una giovane pulzella è in discoteca (ero veramente giovane… all’epoca… mmm… 17 anni!) balla con amici e compagni di scuola… sì avvicina un tizio e subito senza neanche presentarsi:

“Posso darti un passaggio a casa?”… Mmm… ora… o era un taxista mancato, che cercava clienti, o era tutto scemo! Neanche ora che ho una certa età accetterei un “passaggio a casa” da uno che non mi ha detto come si chiama! Mah?

The winner for “best frase di abbordaggio banale” is…

Godot è in un pub… con amici e colleghi (questo è molto più recente) un tizio si avvicina e dice

“Ci conosciamo?”… edddddddddddddddaaaaaaaaaaiiiiiiiiiiiii un minimo di originalità!

The winner for “best make up” is…

Carnevale… Godot era vestita da… non mi ricordo neanche cosa… comunque… parla e scherza con questo tipo, amico di una sua amica… e questo all’improvviso dice:

“Ma come fa a piacerti uno con così tanto il cerone in faccia…” Non è che io mi fossi proposta, non lo pensavo neanche un granchè, quindi non credo proprio che mi piacesse ma lui era sicuro, per scrollarmelo di dosso mi sono fatta scortare per tutto il resto della serata da 4 ragazzi vestiti da drag queen! 😀

The winner for “più lento di comprendonio” is

Il tizio con il cerone di sopra… che il giorno dopo mi fece chiamare dalla mia amica dicendo “L. ha detto che è scattato qualcosa tra voi” si… una nausea assoluta!

The winner for “psicopatico” is

P. che si era convinto che io fossi la sua ragazza e andava a dirlo in giro… peccato che ci conoscessimo appena e io non ne sapessi niente… me ne accorsi perchè N. una mia amica disse:

“Allora ho sentito dire che sta andando alla grande tra te e P. ci dobbiamo aspettare presto l’invito al matrimonio?!”

The winner for “best citofonatore” is…

P. sempre lui, che dopo che ebbe il 2 di picche (non mentre giocava a carte) dopo che N. mi aveva spifferato tutto… venne a citofonarmi alle 3 di notte!!! Fortuna che non c’ero! 😉

The winner for “best calciatore” is

Sempre lui P.!!! Che dopo che io non risposti a detta di N. prese “allegramente” a calci il portone di casa mia! Ho già detto: “Fortuna che non c’ero!” ?

The winner for “best battuta da Bmovie” is…

Non so come si chiami, ma uno che mi disse:

“Io e te saremo una coppia esplosiva” Io gli risposi “certo stile Stanlio e Olio o Gianni e Pinotto”

The winner for “best maglietta bagnata”…

Il deficente che a 30 anni passati mi fa ancora il gavettone a ferragosto per poi venire a chiedermi… “Che ne dici di andare da qualche parte a festeggiare solo tu e io” L’anno scorso quando me l’ha chiesto… gli ho tirato una manata di sabbia negli occhi e sono scappata nella direzione opposta!

The best “uomo del mistero” is…

8) Non ci ha mai provato “l’omino occhialuto” e ha fatto male perchè non avrei potuto resistere!!! 😀

The winner for “best piedino”…

Ero al Cheers a Londra… mi si avvicina un tizio e mi chiede di ballare… poi mi accorgo che è scalzo… “No grazie io non ballo!”

The winner for “quasi quasi ti denuncio per mobbing” is…

Il capo-redattore che prima di rivelarsi nel suo bastardo io… disse: “Godot, ti va di uscire… sai hai tante buone qualità… prevedo una promozione per te!” Fortuna che la parola uscire insieme a promozione e qualità mi fecero scattare un campanello d’allarme, infatti risposi: “Se se come no!”

The winner for “best pomicione”…

Ero in un locale, un ragazzo si avvicina, parla e carino… e dopo i 2 minuti che ci vogliono per le classiche domande: “Come ti chiami” “Di dove sei” “Quanti anni hai” la sua quarta domanda è “Posso metterti la lingua nell’orecchio?”

Questa veramente non l’ho ancora capita!

The winner for “best complimento” is…

“Hai degli occhi strani”… ora niente in contrario con gli occhi strani, ma i miei occhi sono normalissimi!!!

The winner for “best complimento al volo” is…

“Che begli occhi” voi direte, Carino! Uno normale! Non direi, era il cassiere di un bar e me l’ha detto invece di dirmi quanto gli dovevo, al mio “Grazie, quant’è” lui ha risposto “Per degli occhi così 3 e 50…” Che poi era il prezzo giusto (non Ok, il prezzo è giusto) e con il secondo complimento… è scaduto visibilmente!

The winner for “best writer”…

Uno scrittore amico di Jerry che, non è quello delle proposte oscene, mi ha scritto un sonetto d’amore per il compleanno… peccato che fossi morta nel sonetto e lui piangesse perchè si era scoperto innamorato di me, ma ormai io ero schiattata di crepacuore perchè non sapevo che lui mi amasse! Ho ringraziato, sorriso, ho piegato il foglio, l’ho messo in tasca, sono andata da Jerry e ho detto “Toglimelo subito di torno!!”

The winner for “Crepiest possibile proposta” is…

Il tizio del cappellone nel cimitero… ma state pronti che c’è di peggio

The winner for “Kinkiest proposta” is…

Il tizio che per allentare la tensione durante le sedute di laurea voleva appartarsi… mmm… “Sai la commissione come sarebbe stata contenta!”

And now Ladies and Gentleman the winner for “The worst best crepiest proposta” is (rullo di tamburi)

“Godot, sai com’è mio nonno è morto proprio oggi, sto pensando che la vita è proprio brutta, va via in un attimo, e io sono single. Lo facciamo un figlio?” Ma ero andata a fargli le condoglianze e il nonno morto era ancora nella stanza affianco!!!!!!!! Capisco il dolore… MA ERA TUTTO SCEMO!?

Beh… c’era qualcun’altro da premiare… ma in realtà quelli sono quelli che hanno avuto qualche possibilità in più, diciamo quelli che ho conosciuto prima di capire il loro grado di pazzia! Magari quelli li includo in un altro post! Quello dei principi azzurri mancati, no?  😉