Google, il sexy shop, l’isolotto caraibico e… come si dice “Ciao” in tutte le lingue del mondo!

Ciao! Hello, Salut, Hola, Olà,  Բարեւ Ձեզ, Hallo, Përshëndetje, مرحبا, Salam, હેલો, Kaixo, হ্যালো, прывітанне, zdravo, здравей, ahoj, 你好, 안녕하세요, bok, नमस्ते, Hej, שלום, tere, γειά σου, kumusta, მიესალმები, こんにちは, nyob zoo, ಹಲೋ, ndewo, ជំរាបសួរ, kia ora, ສະບາຍດີ, sveiki, здраво, हॅलो, Сайн байна, नमस्ते, cześć, привет, Pozdravi, здраво, ahoj,  העלא chào, สวัสดี, Hallå, hujambo, ஹலோ, Kaabo, హలో, sawubona!

ECCO FATTO! E’ stata una faticaccia… un lungo lavoro di copia e incolla… ma alla fine… ho salutato tutti… proprio tutti! Vi chiedete tutti chi? Semplice… i miei “internazionalissimi” lettori! :mrgreen:

Dite che mi sto montando la testa? Macchè! Voi non sapete quello che è successo… dopo l’ultimo post! Sì… proprio quello che parlava dell’imbianchino e del sexy shop!

Già perchè a quanto pare all’estero “gli imbianchini” sono gettonatissimi! 🙄

E così da qualche giorno a questa parte sono stata subissata da visite  “straniere” … non temete … non sono Leghista… anzi mi fanno abbastanza schifo quelli con le mutande verdi… e proprio per questo ho voluto dare il “Benvento” ai visitatori di questo blog, in cerca di imbianchino… salutandoli nella loro lngua (credo… magari ho copiato e incollato male e gli ho proposto di vendermi la casa)!

Non mi convincerete mai… che i visitatori in realtà cercavano un sexy shop! Non ci posso credere… insomma… vengono sul serio da tutto il mondo… e non parlo del singolo visitatore italo-americano che alla ricerca delle sue origini capita per caso su questo blog… fissa i miei sproloqui e dice…

WHAT?!

😯

Parlo sul serio di orde di visitatori da ogni angolo del mondo! Tutti arrivati qui tramite Google! Ovviamente tutti non hanno palesato i termini di ricerca utilizzati… avanti lo sapete perchè! Insomma…. se in Germania o in Svizzera vengono a sapere che cercano un imbianchino italiano sul mio blog potrebbero passare non pochi guai con mogli e fidanzate! :mrgreen:

Non ci credete? Tzè… nell’ultima settimana sono arrivati americani, francesi, brasiliani, inglesi, tedeschi spagnoli e svizzeri (non le guardie del Papa… quindi non iniziate a urlare allo scandalo per la ricerca di un sex… ehm… di un imbianchino!)!

Tutto qui? Macchè… poi sono arrivati visitatori dal Belgio dall’Austria, dalla Russia e dal Portogallo… dal Giappone e dal Cile, dalla Danimarca. Ok quest’ultimi potrebbero essere arrivati sul mio blog a causa del  mio  perenne inneggiare al marcio danese… potrebbero… ma proprio in questi ultimi 7 giorni?

Finito qui? Macchè… sono arrivati dall’Algeria, dalla Turchia dalla Colombia e dalla Croazia, dall’Indonesia, dalla Romania… dalla Svezia, dalla Nuova Zelanda, e dall’Olanda e da Malta… ok… ho scritto dei post sui miei viaggi in ‘Olanda e a Malta … MA PROPRIO IN QUESTI ULTIMI SETTI GIORNI? Secondo me cercavano un imbianchino!

E tra gli ormai ovvi visitatori messicani, greci e irlandesi… Ecco piazzarsi tra i vari anche visitatori da Hong Kong, dall’India, dalla Malesia e dal Qatar! Ma soprattutto lui! Il mio visitatore preferito di questa settimana… un visitatore dall’isolotto caraibico di Saint Lucia! 😯

Con un totale che supera di poco i 170mila abitanti… lui… l’isolano caraibico è venuto a cercare un imbianchino su questo blog! :mrgreen:

Lui.. che è nato nello stato con la più alta media di “premi nobel” … in rapporto al fatto che sono poco più di 170mila le persone che vivono lì… Insomma Napoli ha 950mila  abitanti e nemmeno un NOBEL 😥 …

Il paese il cui l’8,8% dell’economia si basa sulla birra di Malto!!! Un paradisoooooooo!!! Eppure… a quanto pare non ha imbianchini… o forse non ha sexy shop! 😕 Perchè confessiamolo… nessuno cercherebbe un imbianchino italiano… sapendo quanto costano! 😥

Godot goes international!

Godot goes international!

 

Annunci

Coming soon… la $aga di Giggino Parsifà!!!!

Siete carichi???? Bene allora sappiate che prossimamente su questo canale (che poi è un blog) conoscerete le avventure di un uomo in bici… o a piedi in quel grande mondo che è la ztl partenopea… un uomo coinvolto in intrighi fatti di aria fritta… zeppole e panzarotti 😯

… un uomo che non ha paura di versare una lacrima… specialmente su Twitter 😯

un uomo che ha la bandana giusta per ogni occasione… (noooo non è quello basso…. e nemmeno il sosia racchio di Pieraccioni)

… un uomo che campa di pizze e ideali… no scusatemi, VOLEVO DIRE “Pizze Ideali”

Proprio lui

..Giggino Parsifà!!!

Prossimamente su questo blog… se il pc lo permette…. pensate che questo post l’ho scritto da cellulare!!!! 😯 MAI successo prima!!!!

Incrocio Napoletano… ossia uomini al volante… ictus incombente!

Salve a tutti. Eccomi qui… tornata… da… ore e ore e ore e ore e ore e ore  e ore e ore… vabbè avete capito… e ore di traffico!

E giorni e giorni e giorni e giorni di blocco dello scrittore… ammesso che io sia una scrittrice… ma questa riflessione la lasciamo per un altro post.

Ora … in questo post… parleremo di un’altra cosa… di qualcosa che è meglio non leggere se si hanno stomaci delicati e si soffre di mal d’auto! 😯 Ehm… ecco i dovuti avvertimenti… stile i programmi tv …

Questo post è sfortemente sconsigliato agli uomini che hanno appena ricevuto una multa… gli sono stati decurtati punti dalla patente hanno avuto un aumento nel premio dell’assicurazione e hanno moglie compagne figlie sorelle amiche colleghe che è inutile dirlo… GUIDANO MEGLIO DI LORO! Tzè! :mrgreen:

E fu così che nessuno lesse il post! 😯 Ehm…

Vabbè… giusto per voi donne impavide… rimaste in “lettura” (non potevo mica dire in ascolto… no? UH che bella l’idea di un blog mp3!!!! *_* Ehm… ok .. mi riprendo e mi convinco a chiudere la parentesi… fatto? No… ) Ecco!

Care donne (non sono l’arrotino… e non riparo la vostra cucina a gas) avete mai pensato al famoso detto “donne al volante pericolo costante?” … un luogo comune… ovviamente! Ma quanti uomini ve l’hanno “ricordato”!

Recentemente mi ha citato questo detto un mio vecchio zio, dicendo che le donne “come dice il detto” siamo incapaci di guidare a modo… usiamo il clacson come fosse un portacipria… lo specchio per truccarci… e per parcheggiare ci mettiamo un pozzo di tempo…

Voi direte “Vabbè è uno zio vecchio, degenere, maschilista, che finirà presto in una casa di riposo dove non verrà mai visitato da nessuna delle sue 4 figlie femmine o dalla moglie!”

… incredibile ma vero questo zio ha fama di essere ULTRAMODERNO!!! 😯 No sul serio… lo è… tranne quando si parla di DONNE AL VOLANTE!

Bene cari uomini… no neanche per voi è arrivato l’arrotino… che poi spiegatemi perchè si rivoge sempre a noi donne e mai  a voi… ehm… degeneravo di nuovo… dicevo? AH sì… Bene cari uomini mi spiace contraddire mio zio, per il quale ho appena preparato le carte per la diffida dall’usare qualsiasi bene mobile o immobile perchè se lo merita 😈 ehm… dicevo? Ah sì…

… vi siete visti guidare ultimamente? 😯

Non conosco un solo uomo che sia convinto di guidare male… lo zio di cui sopra per andare in centro passa dalla campagna… perchè si perde… il mio vicino di casa parcheggia in doppia fila in un vicolo con un SUV… e non vi dico la fiancata del SUV come è conciato… mio padre ha avuto così tante multe che i vigili gli mandano gli auguri a Natale… PERSONALIZZATI! Mio fratello quando guida saltella allegramente sui dossi… così che le sospensioni sono andate a farsi friggere più di una volta… 2 miei colleghi hanno avuto il ritiro della patente… un altro parcheggia SEMPRE in divieto e SEMPRE deve andarsi a riprendere la macchina al deposito del Carro attrezzi… e poi il clacson!!! 😯

Ora con i miei SCRETCH e i miei VROOOOM avrete anche capito che non sono una che va propriamente a 40 km/h in autostrada… ma mi spiegate perchè quando c’è traffico.. così tanto che la gente arriva a spegnere il motore per non far surriscaldare il tutto… VOI INIZIATE a suonare come se fosse nell’orchestra del SAN CARLO durante una trasposizione della CARMINA BURANA DI OFF??!?! 😯 Che suonate a fare!?!? >_< Sì… è vero… mentre sono ferma per il traffico mi controllo nello specchietto del parasole se mi si è sciolto il mascara… ma non mi faccio venire un aneurisma se il signore davanti a me ci mette 2 secondi dal passaggio da rosso a verde a partire… VOI sembrate sull’orlo dell’ictus!!! 😯

E poi, parlando dell’autostrda… se andate a 180 km/h nella corsia di emergenza… mi spiegate a quanto andate quando siete sulla terza corsia? E mi spiegate con che faccia tosta fate le lucine a chi sta andando in prima corsia a 130??? Non è mica Natale? O forse volete fare l’occhilino? Insomma… calmatevi!!!

Capisco perchè siamo noi donne ad avere l’infame ruolo di procreare… non avete spirito di sopravvivenza… se fosse per voi  ci saremmo estinti come i dinosauri appena inventata la ruota!!! 😯

Poi certo la viabilità napoletana non aiuta… ecco un incrocio in Via Marina, vicino al Porto…

… allora… il semaforo rosso dice di non andre… quello verde però dice che si può andare diritto o a destra… quello giallo (ossia quello piccolino in alto) dice che… ehm… con cautela si può andare … beh… 😯 obliqui! 😯 Ehm… cioè… io ho capito quale semaforo stare a sentire… ma perchè gli uomini in attesa accanto a me… hanno deciso di girare a sinistra accellerando e strombazzando fino a fare inversione a U e imboccare la corsia di emergenza!? 😯 Mah… mistero degli Incroci Napoletani…

… disegnato tra l’altro da un team di uomini… insomma…quanti assessori all’Urbanistica donne ci sono in giro? Molte poche… troppo poche! 😉

Un’altra epica battaglia… ma stavolta Godot fa da spettatrice!

Eh sì… perchè all’epica battaglia io non ho preso parte… ma ne sono stata testimone…

… io e le altre centinaia di persone che qualche giorno fa si trovavano in fila alla posta centrale di Napoli.

Premettiamo che c’era la fila per entrare alla posta… non per andare allo sportello… proprio per entrare! 😯 Poi arrivata all’interno c’era la fila per prendere il numeretto… e i numeretti avevano moooolte mooolte cifre… 😥 Dopo la fila per entrare e la fila per prendere il numero c’era la fila per prendere i bollettini per i pagamenti… e per prendere qualsiasi tipo di modulistica vi possa venire in mente… dopo c’era la fila … vabbè avete capito… tra tutte queste file che facevano sembrare la posta una filanda (ehm… ok… basta con i doppi sensi) ho trascorso quasi 2 ore e mezzo nella posta… voi vi chiederete perchè io non sia uscita per tornare in un secondo momento… semplice c’era la fila anche per uscire! 😥

Devo ammettere che almeno la posta centrale abbonda di posti a sedere, così che mi posso accomodare senza preoccuparmi di lasciar in piedi qualche anziano postaiolo! 😯 Ehm… ed ecco che dall’oscurità… che come al solito in questo blog si trova alla luce del sole 😯 ehm… ed ecco che all’improvviso un simpatico vecchietto si siede alla mia sinistra (lo chiameremo A)… poco dopo un simpatico vecchietto si siede alla mia destra (lo chiameremo B)… e poco dopo un simpatico vecchietto si siede alla destra del vecchietto seduto alla mia destra (sarà noto ai più come C)!

Quanto segue è quanto ci è stato riportato da testimoni oculari… (ehm… ) che sotto giuramento (ehm) hanno promesso di promettere di aver promesso… vabbè… quanto segue è quanto è successo davanti ai miei occhi e tutto qui! 😕

B: Mamma mia avete visto la tizia allo sportello 9? Fa una pausa di un minuto e mezzo circa tra un cliente e l’altro… ora la cronometro!!!

Godot: Ehm… già!

A: Che caldo!

C: Già!

B: Ho dimenticato l’orologio… signorina la può cronometrare lei?

Godot: Ehm… ok!

A: Ma che significa Pò? di Pò ce ne sono pochi!!! Sapete che significa Pò?

C: E’ P zero… non Pò… quello è il fiume!

A: Vabbè ma che significa?

Godot: Sono i prodotti postali!

A: Ah ecco… e chi scrive più oggi… mamma mia fa caldo!!!

B: Signorina sta cronometrando???

Godot: Ehm… sì….

A Fa proprio caldo… però questa aria condizionata fa male…

C: (e qui è iniziato il putiferio!) Certo… a una persona della SUA ETA’!!!

Godot: 😯

B: 😯

A: Mia età? Ma mica sono così vecchio!

C: No per carità… oggi come oggi 80 oppure 90 anni non sono più troppi!!!

Godot 😯

B: Cronometri Cronometri!!!

A 8o? 90??? Ma se io non ne ho neanche 70!

C: Si vabbè a una coscia! :mrgreen:

A: Una coscia?! Che vuole dire che sembro vecchio?!

C: Ma no i suoi 80 anni se li porta anche benino…

A: Ma se sono del ’43!!!

C: Eh come è del ’43!!! Non è possibile… io sono del 41… non posso essere più vecchio di lei… insomma si è mai visto allo specchio?!

Godot 😯

B: Ecco è andato via un altro cliente… cronometri cronometri!!!

A: Ma perchè lei si crede giovane!?

C: No… ma almeno non ho i capelli bianchi come lei!

Godot 😯

A: Ci credo… non ha un capello in testa!!! >_<

C: Sì ma se li avessi scommetto che non sarebbero bianchi!

A:  Ho capito vuole dire che sembro vecchio… ho capito!

C: Ma no. Non è che lo sembra… ma chi è della sua generazione…

B: Sta cronometrando? Non si distragga?

Godot 🙄

C: No. Non lo sembra… credo che lo sia! Non c’è necessità di nascondersi l’età. Su coraggiooooooo!!!

A: Ma io non mi nascondo l’età!!! >_<

C: Dica la verità… lei ha la dentiera? :mrgreen:

A: Certo che no… ho solo qualche otturazione!

C: Visto… perchè è vecchio e i suoi denti non sono più quelli di una volta! E ha pure le rughe! :mrgreen:

B: Ha chiamatoooo il numero successivoooooooo … quanto tempo è passatoooo????? ❓

Godot: 1 minuto e 21 secondi

B: Quella sfaticataaaa ora vado a parlare con il direttoreeee!!! 👿

C: Ecco vedete… il signore nonostante la sua età non ha perso la sua verve! E infatti va dal direttore senza aver bisogno di nascondersi gli anni! :mrgreen:

A: Io non mi nascondo gli anni!!! 😥

B: “Nonostante la sua età”??? Ma se sono del ’45!  👿

Godot 😯

… e così attesero alla posta infelici e non molto contenti! 😉

Di giornalismi… perchè a Blogghiful non è che pettiniamo le bambole…

Buondì a tutti! Son mica qui a pettinare le bambole che poi con il TEMPO mi diventano anche pelate! Eh no… più  che altro in redazione passiamo il nostro TEMPO a questionare! Di cosa!? Di giornalismo…

… andiamo con ordine. Tra un tentativo di approccio da parte di LUI e un caffè con L’ALTRO e una spettegolata con LEI e un anatema inviato ai danni dell’inconsapevole ZOMBIE… ehm… tra tutto questo forse “Non sapete chi sono io!” 😯 ehm… scusate mi è venuto spontaneo citare l’addetto stampa del post precedente che, ieri, in un momento di foga ha esclamato questa cosa a un giornalista che continuava a fare la domanda che lui aveva detto di non fare… ehm… io! 🙄

Comunque… io e buona parte dei tizi che gravitano attorno alla redazione di Blogghiful siamo o precari del giornalismo o praticanti in attesa del passaggio da pubblicisti a professionisti.

Ora, diciamo che io in particolare sono un’insegnante 2 mattine a settimana (contro le 4 dell’anno scorso) e schiava personale dello ZOMBIE ( ehm suona male?! 😯 ) per il resto del TEMPO.

Già… il TEMPO! In teoria il giornalismo ha delle regole d’onore, una missione quasi sociale … ok… io sono proprio Alice nel paese delle meraviglie… che penso ancora agli ideali a 30 anni… ma che volete che vi dica? Spesso mi ritrovo a pensare tra me e me che nel giornalismo ci debba essere qualcosa di utile, altrimenti tutto questo egocentrismo (lo scrivere di tutto e su tutto e di tutti) sarebbe altamente ingiustificato!

Ora proprio su IL TEMPO una pseudo giornalista come probabilmente sono anche io…. ha definito i Napoletani (popolo a cui appartengo) popolo di straccioni.

😯 Di cosa parlava? Della vittoria contro la supersquadra inglese del Chelsea … come si fa a fare un parallelo tale!? Come si fa a esprimere su un giornale un tale pregiudizio senza pagarne le conseguenze? Di chi è parente questa PSEUDO giornalista? Perchè le permettono di scrivere tali cavolate!? Ok… IL TEMPO è un giornale troppo conservatore per i miei gusti… ma in teoria sarebbe un quotidiano storico… un minimo di “mestiere” per lavorarci lo si dovrebbe avere?!

Che prove, la pseudo giornalista,  ha per fare una tale affermazione? Ha verificato le fonti? Che titolo ha per scrivere quello che sembra un articolo di fondo (ossia un’opinione, un commento!?) Ve lo dico io… lei E’ NESSUNO. Fino a quando non ha scritto l’articolo in questione. Poi il web l’ha fatta diventare qualcuno. Ecco… un esempio di EGOCENTRISMO e IGNORANZA fini a se stessi, fini a guadagnare un minimo di notorietà. Un esempio, permettetemi dire di “straccionismo applicato”.

La giornalista, se così si può definire è il tipico esemplare di “bue che dice cornuto all’asino”. Con la differenza che.. non se l’è presa con un asino (tra l’altro simbolo del calcio napoli) … non se l’è presa nemmeno con una squadra (le fedi calcistiche spesso non guardano in faccia a nessuno) … se l’è presa con un popolo. E in maniera anche piuttosto sgrammaticata… alla fine cosa dice? Cosa si capisce di quella sottospecie di articoletto?! Nulla… non parla di Calcio, se non per un breve riferimento alla partita e a “Dieguito”… eh? 😯 “Dieguito”? E chi sarebbe?! Maradona?! Ma se proprio vuoi parlarne chiamalo Pibe d’oro… Dieguito?! a parte che non si scriverebbe neanche così… ma come le è venuto in mente di usare un finto diminutivo?! E’ la sorella forse!?

E poi un susseguirsi di orrori … come detto… l’articolo inizia con un “MA!” … ok… un MA ha il suo perchè…. ma “MA” cosa?! Hai appena iniziato l’articolo!!! E poi espressioni come “Manco” & co. che io manco  morta userei in un articolo! Per dire cosa?! Che tra “camorra” (ok… c’è… è innegabile… ) “disoccupazione” (che nell’articolo sembra quasi appannaggio di noi napoletani… cavolo… è il resto delle persone che protestano sui tetti di mezza Italia?! Ah però quanti napoletani ci sono nel mondo!) l’occupazione nazista… tesoro … te lo dico con il cuore… fascismo e nazismo sono una vergogna per tutta l’Italia… non solo per noi…

… che dire!? Mi sto preparando da un po’ all’esame di idoneità professionale… non potete immaginare quale caterva di libri… su come funziona l’Ordine… la deontologia… addirittura il modo di scrivere (che premettiamo non è ovviamente lo stesso che uso qui insieme a voi amici di blog!) e poi… poi mi cascano le braccia… quando vedo questi scempi…

… e quando vedo Il GIORNALE dire che Berlusconi è stato prescritto perchè non “poteva essere condannato”… 😯 E’ come dire che … no … sono senza parole… ma SANNO che la prescrizione NON è assolutamente una forma di ASSOLUZIONE?!? Sanno che è solo l’ennesimo risultato del giocare a melina con la  giustizia di Ghedini e degli altri avvocati di Berlusconi?! Non so se sperare che lo sappiano… e facciano finta di nulla per i loro porci comodi… o pensare che sono … non mi viene modo per definirli che sia “politicamente corretto”.

Vabbè… sono due quotidiani che hanno opinioni politiche e non solo, diverse dalle mie… ma il giornalismo allora è solo OPINIONE?

… cavolo… io studio per diventare una giornalista professionista e distinguermi dai pubblicisti… ma leggo queste cose e penso tra me e me…

… vuoi vedere che sto studiando per il provino a “LA SAI L’ULTIMA”? Perchè se queste non sono barzellette… non so proprio cosa siano!

 

Viaggio in provincia di Napoli… quando il paradosso è sui binari!

Salve a tutti gente. Ricordate che sono napoletana?! OK! Miei cari vicini di blog, premesso questo, oggi mi son trovata a viaggiare dal centro della città a un comune in provincia… con FS!

Ricordate la pubblicità di qualche anno fa con il piccione?! Il piccione, già, che sceglie di viaggiare con FS!? 😯

Ora il piccione non sarà molto più scaltro della gallina, ma preferire FS suvvia! Ma andiamo con ordine…

Il capo mi urla da un capo all’altro della redazione: “Godooottt!! Corriiii devi andare a XXX per palrare con XXX!” E io annuisco… prendo la borsa e corro… più veloce della luce!! :mrgreen:

Ricordate il mio “fido macinino”??? Ovviamente non è partito! 😥 così corro verso la stazione di Piazza Garibaldi… corro corro… arrivo e vedo che il treno per XXX sta partendo… dal binario 2 che è “L’ultimo binario!” quello più lontano (il binario 1 non è MAI pervenuto!) E così… corro corro… un tipo che viene in senso opposto al mio mi urla: “Coooooooooooooorriii che parteeeeeeeeeeeeeeee!!!” ma io arrivo in vista del binario 2… il treno è ancora fermo… e…

… il conducente sale e… mi chiude le porte in faccia… praticamente mentre stavo mettendo il piede sul predellino per salire!! 😡

E vabbè… torno in stazione… perchè come detto il binario 2 è praticamente in un altro comune…

… vedo qual’è il treno dopo e mi accingo ad aspettare… aspetto… aspetto…

… il treno parte… con 10 minuti di ritardo!

E voi direte: “Eh, che sarà mai!! 10 minuti!!!” Ma non finisce qui…

… tra una ragazza che si spiaccica a terrà, inciampando appena entrata nel treno… e io che le cado dietro… non avendo visto che si era spiaccicata a terra… partiamo… con i suddetti 10 minuti di ritardo…

… dopo circa 2 metri… il treno si ferma! PASSAGGIO A LIVELLO! 😯 Dopo 5 minuti riparte… arriva alla prima stazione… c’è chi scende c’è chi sale… c’è chi vuole salire ma è trattato in malo modo dalla tizia vestita da capotreno… non è che non aveva il biglietto… non era obliterato… ma la macchinetta in questione è sempre rotta… eppure lei NO! Non l’ha fatto salire… e poi si è girata e ha anche detto: “Mica perchè non era italiano!”

Ma questo l’ha detto lei non io! Eh!

Comunque… riparte… e… STOP! Altri 5 minuti fermi a un altro PASSAGGIO A LIVELLO!

Arriviamo alla stazione successiva e… STOP… si ferma… non per far salire e/o scendere… si ferma proprio… per 15 minuti! E quando un’anziana vecchietta le chiede: “Scusi ma perchè…” La tizia vestita da controllore le urla (proprio urla!) in malomodo contro: “Eh io che ne sooo al passaggio a livello non ci fanno passare… se se la vuole fare a piedi!!!”

😯 Ehm… ma la signora voleva solo sapere: “Perchè!” mica voleva una paternale! Comunque dopo 15 minuti riparte… e intanto la capotreno sfumacchia in giro, interessandosi del divieto come di un calamaro a primavera!

Ma dopo pochi metri: “STOP!” altro PASSAGGIO A LIVELLO! 5 minuti… e quando alla stazione successiva il treno è stato fermo altri 10 minuti e un signore ha detto: “Mi scusi ma ci sono ancora problemi!” la tizia gli ha risposto: “Sono forse affari tuoi?!”

E intanto la tizia vestita da capotreno telefonava a casa… e si lamentava che era stufa di star lì! Su quel treno!

Io avrei voluto dirle: “Pensa un po’ noi! Tu almeno sei pagata… noi abbiamo pure pagato il biglietto per star qui! E siamo pure in compagnia di una tizia isterica e scortese come te… eppure non ci lagniamo quanto te!”

E ora in conclusione… il paradosso!

Mentre scendevo alla stazione… con un bel po’ di ritardo… leggo il comunicato stampa di FS…

“Oggi giornata Mondiale dei passaggi a livello! Fs terrà lezioni sui passaggi a livello e spiegherà come attraversarli!”

Mmm… ma lo spiegava a tutto il mondo facendogli far pratica ai PASSAGGI A LIVELLO napoletani… oppure il conducente e la capotreno della vettura sulla quale ho viaggiato erano gli unici ad avere VERAMENTE bisogno di quelle lezioni?! Mah…

La crudeltà ironica… o era il contrario!?

Ok… postino veloce… che non è un portalettere che corre ma un post brevissimo!

Anche perchè abbreviando i post… se ne moltiplicano le quantità… e quindi se non proprio più daily almeno riusciamo a far finta!

Comunque… oggi stranissima, crudelissima, coincidenza!

Salgo sulla metro e… tadadadan tra lo sferragliamento vario c’è un vecchietto… che incomincia a parlare e…

… e… e… e…

… 😯 Ok! L’ammetto non ho capito una cippa di quel che ha detto! Ma non è colpa miaaaaaaaaaaaaaa!!! 😥

E rischio anche di essere molto poco “politically correct” e anche un po’ carogna a dirlo, oltre che normalmente, naturalmente cattiva (leggasi anche “fetente”)… beh… il signore aveva al collo un bel telecomandone per l’apparecchio aucustico che aveva all’orecchio!

Eh già! Il signore era un po’ sordo… quando un po’ significa che non doveva sentire nulla… tranne se stesso!

Eh già… perchè il signore forse per paura di urlare sussurrava… anzi… praticamente faceva solo il labiale…

… e io… beh… che nella sua testa avrei dovuto ascortarlo, chissà come chissà perchè… annuivo… senza sentire una parolaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa!!! 😯

Eh già… lui parlava… e quando al mio terzo: “AHHH!?!” lui non ha alzato il volume della voce… ho incominciato a far finta di capirlo e di conseguenza annuivo a tutto ciò che diceva… e quando mi guardava con aria interrogativa… perchè evidentemente aveva fatto una domanda che io ovviamente non avevo sentito e per la quale evidentemente il mio annuire non era sufficiente… beh… io… beh sì! L’ammetto… facevo finta di parlare! 😯

… e lui ovviamente alzava il volume dell’apparecchio e abbassava di conseguenza ancora più la SUA voce perchè la sentiva all’ennesima potenza… e io non capivo… e annuivo… e annuivo… etc. etc.!

E siamo andati avanti così per 8 fermate… alla successiva lui è sceso… e io mi sono accorta che c’era un controllore che mi guardava con occhi strabuzzati 😯 … avrà pensato che io fossi muta… e che il signore con l’apparecchio aucustico sapesse leggere le labbra!???!?!? O avrà pensato che eravamo due pazzi????!?!??!

Probabile!