Le mega classifiche dell’estate presentano… TIPI DA SPIAGGIA!

Buondì a tutti… signori… signore… bagnini e bagnanti! Visto che sono tornata da poco dalle mie vacanzuole… e visto che non ho ancora troppo “genio” di lavorare… ma devo farlo (mondo infame!!!) … esploriamo insieme una categoria in cui mi sono imbattuta spesso… ogni anno… sulla stessa spiaggia stesso mare… e non solo!

Quindi?! Ah sì… le mega classifiche in versione “estiva” presentano…

I TIPI DA SPIAGGIA!!!

(gentilmente condotto da Piero Angela… in costume!) 😯

Cari amici  di SuperQuark… siamo qui oggi non per unire in matrimonio i vari tipi da spiaggia… ma per parlare di loro…

Il tipo da Spiaggia… noto sin dall’antichità  con il nome di: “Tipus Costumatus!” era quell’essere… che tutti… dai Dinosauri agli astronauti hanno potuto notare sotto l’ombrellone accanto al loro… essendo però una categoria con svariate “variabili”… è forse meglio classificarli… dai più comuni ai meno comuni!

10) Tipus Costumatus Coltus e Indifferentes… spesso di genere femminile questo Tipus Costumatus si mimetizza con l’ambiente circostante grazie a un tomo di Tolstoj o di Kafka… nell’Antica Roma… si nascondeva dietro una pergamena… nell’Antico Egitto dietro un papiro… nell’età della pietra… dietro una pietra!

9) Tipus Costumatus Panciutus… femmine e maschie di questa stirpe sono i più contenti… non se ne fregano di niente e di nessuno… e sorridono sfacciatamente a chiunque li guardi incuranti del “salvaggente naturale” di cui sono provvisti… nell’Antica Roma… portavano in spiaggia il triclinio… nell’Antico Egitto PURE! Beati loro!

8) Tipus Costumatus Occhialutus… nascosto tra la folla che non sa che lui è occhialutus anche fuori dalla spiaggia… anche d’inverno… anche a mezzanotte… nell’Antica Roma spesso lo apostrofavano con: “Ao! Ma che guardi!?”

7) Tipus Costumatus Bagninus… quasi sempre maschio… nonostante la grande aspettativa di vita il Tipus Costumatus Bagninus si comporta come un donzello imberbe… fischia alle donne… scherza con gli uomini e se qualcuno annega… chiama aiuto! Nell’Antica Roma… non sapeva nuotare… infatti diventavano Tipus Costumatus Bagninus tutti i condannati a morte nel periodo estivo… nell’Antico Egitto nuotava con i coccodrilli e diventava Limacciutus… a causa del Nilo… nell’età della pietra… nuotava con una pietra al collo diventando Tipus Costumatus Bagninus Sucidus! E’ il Tipus Costumatus che ha avuto la più grande evoluzione della sua specie!

6) Tipus Costumatus Coattus Maculatus… Incrocio tra un Tipus Costumatus e un leopardo… riconoscibile grazie alle macchie leopardate sul Costume… è indifferentemente uomo o donna… spesso in coppia con un altro Tipus Costumatus Coattus Maculatus… nell’Antica Roma… il costume glielo vendeva il gladiatore di turno! Nell’età della pietra era Coattus Dinosaurus… indovinate da dove prendeva il costume????! 😯

5) Tipus Costumatus Conquistatores… di origini spagnole che sia uomo o donna dove c’è il suo ombrellone c’è folla… nell’Antica Roma… pure… nell’Antico Egitto… pure… nell’età della Pietra… pure! E’ del genere meno evoluto dall’antichità a oggi!

4) Tipus Costumatus Organizzatus e Rompi Scatulus… è il tipo che va in spiaggia il primo giorno di mare… e avanza lentamente con tutti gli ombrelloni verso il bagnasciuga… ombrelloni… perchè porta un ombrellone a testa, una sedia a testa, un telo mare a testa… nell’Antica Roma e nell’Antico Egitto… aveva numerosi schiavi… nell’età della Pietra portava un solo ombrellone… perchè troppo pesante… essendo di Pietra! Diventa Rompi Scatulus quando qualcuno calpesta la SUA ombra… o copre il SUO sole!

3) Tipus Costumatus Cappellatus e Patofolatus… quasi sempre donna… porta grandi cappelli di paglia e ciabattine coordinate… nell’Antica Roma… aveva uno schiavo che le faceva ombra… nell’Antico Egitto ne aveva uno che la portava anche in braccio senza aver bisogno delle ciabattine… nell’età della Pietra prendeva a clavate in testa tutti quelli che prendevano in giro il suo cappellone di paglia!

2) Tipus Costumatus Chioscatus… più che da Spiaggia questo è il tipo da chiosco… qualsiasi sia la ora… per quanto tempo sia in spiaggia… eccolo lì… sul chiosco a bere, ridere, scherzare, leggere il Corriere dello sport… etc. etc. Ma non poteva starsene in città???! Nell’Antica Roma leggeva il Corriere del Gladiatore…

1) Tipus Costumatus Marinarus e Marinatus… Eccolo il vero tipo da spiaggia per eccellenza… si libra leggiadro tra spiaggia e bagnasciuga come fosse nulla, nuota come un delfino… va sul pedalò come uno skipper… la sua speciale pelle impermiabile fa si che non si inzaccheri di sabbia più del necessario e che l’acqua non si trattenga mai… lasciando solo un lieve strato oleoso sulla pelle… non è abbronzante… è proprio una marinatura con i fiocchi… nell’antichità… non importa in che periodo… faceva sempre la stessa fine… veniva smerciato come delfino marinato… i Romani ne erano ghiotti!

Questa signori e signori era la mega classifica dei TIPI DA SPIAGGIA… e voi?! Ne avete in mente altri??!?

 

 

 

Giorno #1: ossia… che si deve fare per andare in vacanza!

Buooooooooooondìììì! Non temete… il Giorno #1 del titolo non significa che ci sarà un post per ogni singolo giorno di vacanza… forse… comunque… facciamo grazie alla macchina del tempo che non ci piace assai perchè non condotta da Piero Angela… dicevo?! Ah sì… facciamo grazie alla macchina del tempo un saltello indietro nel tempo…

Non mi ricordo il giorno… perchè sprovvista di calendario e perchè durante le vacanze non ho la forza per afferrare il primo passante che mi capita e urlargli: “DIiiiiiiiiimmiii che giorno èèèèèè!!??” come invece faccio sempre in città 😯

Ehm… ma ricordo che era il Primo giorno di vacanza… ero quasi quasi tentata di partire con una maschera rilassante sul viso… tanto per sottolineare il fatto che l’ozio era ufficialmente iniziato! Ma poi ci ho ripensato… eravamo io… il fido catorcio e Godot madre… ebbene sì… perchè i primi e gli ultimi giorni del mio mese li ho passati Nella casa al mare di FAMIGLIA!!! cosa che… se conosceste la mia famiglia vi farebbe venire la pelle d’oca!

Ad ogni modo… eravamo io, il mio catorcio, mia madre… contro di noi si stagliava il nemico… la Salerno-Reggiooooo!!! E un mare di altri catorci stracarichi di bagagli e “bagattelle”… anzi nell’ordine vi dirò ho visto: una canoa, un motorino e un oggetto non meglio identificato nella macchina davanti a me al casello!

Ma non è questo il punto… dopo aver trascinato i 98 valigioni taglia MAXI preparati da mia madre… perchè le scarpe vanno abinate al vestito che va abinato alla borsa che va abinata alla biancheria che va abinata a… non mi ricordo più cosa… dicevo?! Ah sì… io e mia madre ci saremmo avviate la sera prima… solo che… aggiungi questo aggiungi quello… ci siamo avviate la mattina dopo!

Ma dietro di noi… c’erano ancora mio padre… eravamo con un discreto anticipo… ero fiera del catorcio… mia madre aveva un sano colorito verdastro dopo i primi 5 sorpassi! Cantava… o forse erano coliche… mmm…  comunque… ci fermiamo… ed essendo partite all’alba ci permettiamo il lusso di caffè e cornetto… mmm… se non fosse che al bar in cui ci eravamo fermate non hanno cornetti… così rinviamo… e dopo ore ore ore ore ore di viaggio… optiamo per una sosta!!! Per il tanto agognato cornetto… e cappuccino (intanto la fame era aumentata!)

Vi dirò solo che… ci si è piazzato a tutte e due sullo stomacoooooooooo!!! 😥

Nooo!!! non era colpa del cornetto! Ma di qualcuno… chissà chi, diciamo che ha un rapporto di parentela sia con me che con mia madre e vive con noi e sarebbe partito di lì a poco per raggiungerci… che ha telefonato mentre ci accingevamo a dare il primo morso e il primo sorso di cappuccino…  per dirci… per dirci…:

“Scusate?! Non è che mi mandereste un fax con le fotocopie delle vostre carte di identità?!” 😯

Eh?! FAX?!? E mentre mia madre oltre il cornetto per la rabbia e per la consapevolezza che nel bel mezzo della Salerno-Reggio era quasi impossibile trovare un fax… si morsicava anche il teschio del barista (stile conte Ugolino) perchè quest’ultimo aveva avuto la faccia tosta di ridere quando ci eravamo girate e avevamo chiesto: “Dove possiamo trovare un fax?!” Dicevo?! Ah sì… e mentre mia madre finiva il suo spuntino… e io cercavo di catturare un piccione da usare al posto del fax… ci siamo rimesse in macchina… un metro e una sosta… mezzo metro e una sosta… un metro e mezzo e una sosta…

Non era il fido catorcio che aveva il singhiozzo… eravamo NOI che cercavamo un Fax! Sulla Salerno-Reggio… vi ricordate il detto: “Cercare l’ago nel pagliaio?!” beh… PEGGIO!

Eravamo disperate… e così dopo essere uscite sulla statale per avere qualche possibilità in più… avevamo chiesto nell’ordine:

1) Al giornalaio

2) Al caseificio

3) Al motel

4) Al rivenditore d’auto

5) Al tizio che vende i 7 nani sotto un anonimo cavalcavia (ogni cavalcavia ne ha uno… di tizi che vendono i 7 nani… che sia un franchising?!)

etc. etc. etc.

Alla fine… disperate… e con 3 ore di ritardo sulla tabella di marcia… mia madre aveva incominciato a compilare le carte per il divorzio… mentre… io… TADAN!

All’improvviso vedo davanti a me una visione!!! UNA BANCAAAA!!! NO! Non ero una rapinatrice in cerca di bottino… anche se… quasi quasi… ripensandoci! Mmm… vabbè… ho pensato: BANCA–> FAX!

Ok! La cosa non era poi così ovvia… ma è ovvio che la Banca dovesse avere un Fax! No?! Quisiquiglie e pinzellacchere che la Banca non fosse la MIA banca… era l’unica speranza di arrivare al Mare prima di Capodanno… questo mentre mio padre aspettava ancora in città l’arrivo dell’amato fax…

… faccio un’inversione a U non da niente… freno come una criminale fuori la piccola Banca… e intimo a mia madre di rimanere in macchina… mia madre vorrebbe seguirmi… perchè sa che ne va del suo matrimonio… ma io la blocco con queste parole:

“Se non dovessi farcela… corri nella cartoleria del primo paesino che trovi… e manda questo dannato FAX!!!!” 👿

Così lei opta per restare in macchina… mentre io… incurante del pericolo entro nella Banca…

al suo interno… un impiegato e  il direttore… e qui attacco con il mio monologo:

“Vi preeeeeeeeeegooo… sono ore che vago senza sosta sulla Salerno-Reggio, ditemi… che avete un fax… lo so! Lo so… non sono cliente vostra… ma vi prego… ne va della serenità della mia famiglia… e soprattutto ne va delle mie vacanze… in cambio posso darvi mio fratello e con un po’ di sforzo… anche i miei risparmi… che poi non sono tanti… quindi… non è questo grande sforzo!!! HO BISOGNOOOO DEL FAX!!!”

E dopo essersi asciugati una lacrima… e aver rifiutato sfortunatamente mio fratello… hanno accettato di mandare il tanto agognato Fax! Ma… ma i documenti li aveva mia madreeeeee!!! 😯

Così telefono a mia madre che è nel fido catorcio e le dico: “Mamma portami i documenti da faxare… o parola mia esco di qui e mi metto a dare testate contro l’insegna della banca!”

Mia madre deve aver pensato che fosse una bella insegna… perchè dopo 2 secondi circa eccola arrivare… e… e…

DINDINDIN!

Non aveva vinto alla Slot Machine… semplicemente era così piena di cellulari… chiavi… e cose varie da non poter entrare in banca… così io… sempre a telefono le dico: “Posa tutto mi servono solo i documenti!” Ma lei che fa?!

Attacca prende la carta di identità e la mette nella porta e va via… la porta si richiude… io da questo lato apro la porta e prendo la carta d’ìdentità… le ritelefono e le dico… serve anche la patente e il codice fiscale…

Torna… prende la patente… la mette nella porta… che si richiude mentre io sto dicendo: “Anche il codice fiscaleeee!!!”

Lei serafica… prende il codice fiscale… aspetta che io prenda la patente… poi riapre la porta vi zombetta dentro posa il codice fiscale esce mentre la porta si richiude…

Il tizio che dal mio lato… l’unico cliente della banca… aspettava che mia madre finisse la sua tiritera per uscire… scoppia a ridere… ma io non lo pesto… anzi… sorrido… sapete perchè?????

Perchè finalmente mi era possibile mandare quel DANNATISSIMO FAX!!!!

Così dopo i classici 7 tentativi… il fax viene inviato correttamente… all’istante uno squillo di cellulare… è LUI… che ricevuto il fax commenta: “Grazie… così faccio tutto molto prima!” 😯

😯

😯 Molto prima?! Ma se nel frattempo erano passate ORE!? Ovviamente non ho voluto sapere quale fosse l’alternativa… perchè se questa avesse comportato solo una firma in più… credo che avrei sfasciato tutte le macchine per inviare Fax nell’arco di 90 chilometri! Voi no?!

Beh questo è stato l’inizio delle mie vacanze! E il vostro come è andato?!

Aspettando Godot: Bloggari Nel pianeta H2OVacanza… “Telefono Casa!”

Buoooooooooooondìììì carissimi amici… aspettando il mio ritorno (sicuramente verso la fine d’Agosto… internet point permettendo anche prima!) … dicevo… ah sì! Aspettando Godot ecco una brochure per mandare voi tutti in vacanza insieme… seguendo il suggerimento di CieloLibero… in un pianeta LONTANO LONTANO (seguendo il suggerimento di Stella!!!)

VENITE GENTE… LAST MINUTE OFFRE:

Vacanza sul pianeta H2OVacanza…

Occasione irriununciabile… siete stanchi della routine quotidiana: posta non posta pubblica non pubblica commenta non commenta…

la vacanza perfetta del bloggaro perfetto è una vacanza organizzata… da noi! Della TravelGodot… Una vacanza perfetta di 7 giorni attraverso uno dei pianeti più acquosi che sia mai NON Stato scoperto… parola di Piero Angela… che ci fa anche da testimonial!

Ecco a voi… qualora v’interessasse… l’itinerario!

Giorno 1: Partenza da Cape Canaveral… con uno di quei così sì… beh… quelle navicelle… sapete!? Beh comunque il mezzo di trasporto è fornito di aria condizionata… tv… lettore dvd… radio… tendine per oscurare i finestrini e schiacciare un sonnellino… poggiatesta e poggiapiedi… l’autista, GUIDO… inoltre vi intratterrà con canzoni popolari Nettuniane!

Giorno 2: Arrivo nel pianeta H20Vacanza… e suddivisione delle stanze… dopo avervi dato il tempo per disfarre i bagagli… megaparty di benvenuto in piscina… GUIDO, l’animatore… vi intratterrà con canzoni popolari Nettuniane!

Giorno 3: La Gita Culturale… venite in vacanza con noi cari bloggari per visitare il Museo dei rottamo di modem… lanciati direttamente dalla Terra fino al pianeta H20Vacanza… tra i vari Cimeli si riesce a distinguere un comodor64 e niente meno che una consolle nintendo della prima maniera!!! COLAZIONE AL SACCO… preparata dal nostro chef… GUIDO… con panini popolari Nettuniani!

Giorno 4: In giro per lo Shopping! Venite in vacanza con noi… se amate lo shopping… in giro per il pianeta H2OVacanza ci sono le migliori offerte di tute spaziali… poltergeist… navicelle a prezzo di costo a chilometro zero! Il nostro personal Shopper GUIDO sarà a vostra disposizione per consigliarvi dove trovare i prezzi più competitivi di tutta la galassia! E la sera… per far sfoggio di ciò che avrete sapientemente comprato mettendovi solo un mutuo sulla casa… MEGA FESTA!!! Il nostro dj GUIDO vi intratterrà con muisca House e con canzoni popolari Nettuniane!

Giorno 5: TELEFONO CASA!!!!! Il nostro centralinista E.T. noto sulla terra per la nota compagnia telefonica… e per il dito luminoso… ehm! Dicevo?! Ah sì… il nostro centralinista E.T. vi metterà in contatto con il vostro blog!!! O con casa vostra… essendo bloggari però è molto più probabile che vi vogliate mettere in contatto con il vostro blog… il nostro GUIDO… si prende per l’occasione una giornata libera!

Giorno 6: Giornata in Spiaggia… dove il bagnino GUIDO darà lezioni ai bambini di nuoto Nettuniano… dove il barista GUIDO vi preparerà granite e simili delizie popolari Nettuniane… dove il venditore ambulante GUIDO… vi venderà parei tipici Nettuniani… dove il signore del Chiosco… GUIDO vi preparerà paninozzi da pappare tutti insieme in spiaggia Nettuniani… dove l’ombrellone GUIDO vi farà ombra… etc. etc.! La sera… party di commiato con ricchi premi e cotillon… come siamo felici NOI quando VOI andate via lasciando qui come souvenir il vostro conto in banca… non è felice nessuno perchè per noi le vostre VACANZE sono un LAVORO!

Giorno 7: Dopo il tipico saluto con fazzoletti spiegati del Pianeta H2OVacanza… e dopo un’altra telefonata a casa grazie a E.T. sempre quello del dito luminoso… il nostro autista GUIDO vi riporterà sul pianeta Terra… dove potrete passare il resto delle vacanze… ASPETTANDO GODOT! 😯

Eh sì… carissimi amici questo post potrebbe essere l’ultimo per un po’! Non vi assicuro che io riesca a resistere alla tentazione alla vista di un internet point di connettermi e aggiornarvi… ma non si sa mai!

Intanto vi auguro buone vacanze… o almeno buona estate! Mi mancherete… infondo in questi mesi non siamo diventati solo “vicini di blog”… ormai siamo “amici di blog”… NO?!

Beh quindi spero che abbiate voglia di aspettare Godot perchè vi assicuro che Godot sta già aspettando settembre!!!

L’occasione ETC ETC lode (e non l’ode) all’abbronzatura PARTE SECONDA!!!

Riassunto delle puntate precedenti! 😀 E non ci importa che lE puntatE siano solo unA puntatA… Perchè il sogno di una vita è sempre stato fare il riassunto delle puntate precedenti stile telenovelas!

Quindi… RIASSUNTO DELLE PUNTATE PRECEDENTI

Mentre Godot prepara la valigia per andare a un matrimonio in riva al mare… LEI (la sposa) telefona e avverte che LUI (lo sposo) l’ha mollata e che quindi il matrimonio non si terrà più… Godot sconvolta decide di affogare il suo dispiacere (Ehm?) nell’alcol… poi ci ripensa… e decide di sostituire l’alcol con il mare… ma tra lei e il mare c’è un ostacolo… LA SALERNO-REGGIOCALABRIA!!!

Ma Godot non è sola… con lei ci sono l’amicoGayDiSempre, l’amicaMollataDaMolti, l’amicoFarfalloneProprietarioDiCasa, l’amicaNarcisista… tutti loro viaggiano sul FIDO MACININO… un’utilitaria che più utilitaria non si può!

Riusciranno i nostri eroi… con Godot alla guida… ad arrivare indenni alla meta!? Scopritelo in questa puntata di…

L’occasione mancata ovvero lode (e non l’ode) all’abbronzatura!

Eccoci quindi che percorriamo in pochissimo tempo… 5 ore e mezzo… praticamente una nottata!!! il breve tragitto che ci separa dal mare… (d’inverno ci vogliono solo 2 ore!) Arrivati… dopo esserci riposato a 4 di bastoni (per chi non lo sapesse si ricordasse la forma della  X) sui vari divani e lettini e brandine e pavimenti della casa del nostro amico…  l’amicoFarfalloneProprietarioDiCasa… prendiamo coraggio e andiamo al mare… l’amicaNarcisista commenta che essendo pomeriggio poi non avrà tempo per sistemarsi i capelli come si deve… ma non ci frega!!! E ce la trasciniamo con noi… lei non vuole bagnarsi… ma un’onda le fa cambiare idea… ehm… forzatamente… ehm… l’onda e la spinta dell’AmicoGayDiSempre… EHM! Lei incavolatissima ci terrà il muso fino al ritorno… e quindi non parleremo più di lei… se non lo stretto indispensabile…

Intanto Godot… non lontana… si squaquaracchia quanta più crema solare addosso… per evitare di passare da biancoanemicomoribondo a rossopeperonealpomodoro! E intanto l’amicoFarfalloneProprietarioDiCasa… la faceva da maestro salutando tutti i bagnanti di sua conoscenza… e tutti quelli di non sua conoscenza… insomma… faceva il farfallone!

La notte passa serena… tra una pizza un gelato e tra una partita a scarabeo dove IO HO VINTO CLAMOROSAMENTEEEE!!! a una partita a Scala Quaranta dove IO HO VINTO CLAMOROSAMENTE… a una partita a Burraco dove IO HO VINTO CLAMOROSAMENTE!!! a una partita a un buffo gioco stile nome cose e città dove IO HO VINTO CLAMOROSAMENTE!!! a una partita di Uno dove io HO perso CLAMOROSAMENTE!!! 😦

Arriva l’alba… e l’amica Narcisista incomincia a prepararsi… ma non lo diremo perchè non vogliamo parlare troppo di lei… Godot si alza… perchè ha il sonno leggero e incomincia a fare la colazione per tutti… si alza l’amicoGayDiSempre… e l’aiuta spettegolando del più e del meno… si alza anche l’amicaMollataDaMolti e gattona praticamente fino alla sedia più vicina per ascoltare i pettegolezzi!

Dopo poche ore… eccoci lì… al Mare!!! Godot che si squaquaracchia la crema solare… l’amicoGayDiSempre che preso dall’entusiasmo si tuffa in un cavallone con la maglia addosso… l’amicoFarfalloneProprietarioDiCasa che incomincia di nuovo a salutare tutto e tutti… l’amicaMollataDaMolti che si lagna per il caldo e si stende al sole… ed ecco che dall’ombra… anche se non ce n’era neanche un po’… COCCOBELLOCOCCOFRESCOOOOO!!!

E’ lui… il venditore di cocco assassino di ogni stuoino… che arriva da noi e CIAF! Calpesta lo stuoino a 2 piazze dove siamo stesi tutti… compreso l’amico Gay di sempre… e ci fa mangiare la sabbia… non in senso figurato!!!

Ed eccoci lì… dopo pochi secondi a litigare con il venditore di cocco… che dalla sua parte s’impegna per creare nuovi epiteti! Dopo un po’ con una stretta di mano… EWWW… una mano sporca di latte di cocco… EWWW… e un “Vabbuò” dopo ognuno va per la sua strada… noi a fare il bagno… nonostante le onde… noi solo io l’amicoFarfallone e l’amicoGayDiSempre perchè l’amicaMollataDaMolti e l’amicaNarcisista non sapevano nuotare un granchè e avevano paura a farlo con il mare agitato! Dopo 3 oreee… metaforiche… risaliamo e… GRANITEEEEEEE… un granitaro… lui non ci aveva calpestato… ma è stato amore a prima vista!!! Tutti e 5 al suono della sua voce gracchiante abbiamo sospirato: “Ah… graniiiiiiiiiteeeeeeeeeeeeeeeee!!!” E così con i gusti più assurdi ci siamo messi a chiacchierare sotto l’ombrellone… una chiacchiera e un po’ di granita… un po’ di granita e una chiacchiera… alla fine… ci siamo decisi a risalire… io vado per infilare la maglietta e… e…

AHIAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA

Mi fermo… ci riprovo e… AHIAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA!!!

Prendo coraggio e l’infilo di un colpo… provo a infilare il pantalocino e… AHIAAAAAHIAHIAHAIHAI!!! 😯

Mi ero scottataaaaaaa!! Nonostante lo squaqueramento generale di CremaSolare protezione 30!!! E i miei amici… placidi e abbronzaticci… loro sì!!! E io… scottata!!!

La cosa più divertente è che sono di norma così pallida che il mio “arrossamento” non sembrava nulla… diciamo che ora sono “rosata” e così son 2 giorni che tutti mi salutano dandomi manate sulla spalla!!! AHIAAA!!!

Ma nulla poteva fermarmi… quella pausa “marina” era stata inaspettata e non mi sarei fatta fermare da nulla… AHIA! Così ho portato al termine la missione… e quando eravamo pronti a ripartire… ho messo un cuscino sullo schienale del posto di guida del mio fido macinino… che ancora una volta si è comportato abbastanza bene… anche se al ritorno dopo tutto quel traffico… e i giorni che aveva passato al sole… diciamo che arrivato a casa FUMANTE!!!

Mmm… forse avrei dovuto squaquerare la crema solare anche a lui?!? 😉

L’occasione mancata ovvero lode (e non l’ode) all’abbronzatura!

Buondì cari amici!!! Vi sono mancata!? (guai a voi se dite di no!)

Molti di voi si saranno chiesti “Che fine ha fatto Godot?!” altri ancora si saranno chiesti: “Che fine ha fatto il fatto che dovevamo aspettare Godot?!” altri ancora si saranno chiesti: “Che fine hanno fatto le persone che si chiedono quando arriverà Godot?” 😆

Ebbene nella migliore tradizione delle mie folli giornate follemente folli (la ripetizione folli-folli è voluta!!!!) dicevo nella migliore tradizione delle mie folli giornate follemente folli in data Venerdì 17 sono andata a un Matrimonioooo!!! Alla faccia della scaramanzia sul numero 17 e sul detto: “Di venere e di marte… etc. etc.!”

Eppure… eppure… il gatto nero ci ha messo lo zampino! Credo! Perchè sennò non mi spiego che sia successo!!!

Ecco a voi Godot in un flashbackino che dopo aver detto al capo-redattore: “Ciao cocco… io vado a un matrimonio domani con tutti i miei amici… ed essendo il suddetto matrimonio a breve distanza dalla casa al mare di uno dei nostri amici … ci fermiamo il sabato lì e ci facciamo il bagno… perchè la doccia non ci piace proprio!” Nonostante la faccia minacciosa del cap-red Godot va a casa e incomincia a prepararsi una mini borsa da portarsi… poi controlla il vestito… il regalo… il biglietto… etc. etc. quando dal silenzio un suono inquietante… DRIN! ehm… ok… era solo il telefono… Godot risponde e…

e… Ve lo dico un’altra volta!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Ehm… ok! Scherzavo… ve lo dico ora!

Era la sposa che da quando conosco spose ha fatto l’unica cosa in grado di stupirmi… mi ha detto che è andato tutto a monteeeeeeeeeeeeee!!! 😯 E tra i miei: “Ma… e… come?!” lei mi ha spiegato che hanno litigato furiosamente su affari loro e che sebbene non si siano lasciati hanno pensato di rimandare avendo necessità di sapere se vogliono o non vogliono stare tutta la vita insieme… e tra i miei: “Ma… e… come?!” io pensavo: FORTUNA CHE NON ERANO SCARAMANTICIIIIIIIIIII!!!!!

Aspetto una mezz’ora per telefonare gli amici che avrei dovuto “prelevare” il giorno dopo con il mio fido macinino… per andare prima al matrimonio poi al mare… non ho bisogno di telefonare… dopo pochi minuti le telefonate fioccano! Tutti sconvolti… e abbastanza stupiti, nonostante la parte sadica di noi fosse dispiaciuta dall’occasione mancata di vedere il diretta il giorno dopo la lite come fosse stato un filmone romantico americano… EHM… la decisione resta… ANDIAMO AL MARE!!!

Così ripongo il vestito e tutto quello che era da cerimonia … e continuo a prepararmi per la partenza… con la  dovuta attenzione alla “CREMA SOLAREEEE!!!!” visto la mia facilità a ustionarmi…

… il giorno dopo siamo in macchina… io guido e i miei amici si lagnano per il caldo e per il sole e per il traffico etc. etc.

Dopo qualche ora arriviamo al mare… e… e…

Ve lo dico domani!!! E questa volta non scherzo!!! Domani su questo blog:

Lode all’abbronzatura… e non l’ode…

la lotta di una Godot qualunque contro la crema solare, la lite con un venditore di cocco… l’amore per un granitaro… le liti e gli amori di una scalcinata compagnia di cui solo pochi sapevano nuotare… riuscirà il nostro fido macinino a sfidare una volta ancora la Salerno-Reggio?!!!

QUESTO E ALTRO DOMANI… anche perchè sennò domani non avrei saputo che scrivere! 😉

Incontro tra titani… Mr. Pizzetto vs. Il combattente mascherato!

Buondì! cari amici… e mici degli amici… ehm… ok! Partiamo con il post senza perderci in ulteriori considerazioni sui miei modi di salutarvi!

Ricordate il post di ieri su Mr. Pizzetto!? (Che non è il maschio di una piccola pizza!)

Quindi passiamo a quello che è successo qualche giorno fa… Tutto accadde una notte buia e tempestosa… anche se era mezzodì e non c’era una nuvola neanche a cercarla!  Ero in giro per “Bergamo alta” (visto che ricorderete la mia residenza Bergamasca!) quando… comparve dal nulla… anche se in realtà usciva da un bar… un Pulcinella! Pulcinella, figura tipica di Bergamo Alta, vestito da Pulcinella… con il Mandolino a tracolla e… beh… l’aria da Pulcinella!

Ehm… visto che dovevo fare un articolo “tipico”, ossia sulle tradizioni di “Bergamo alta” (Ehm!) quale occasione migliore che abbordare Pulcinella?!?!?! Abbordare non nel senso di provare a portarmelo a letto… abbordare nel senso di provare a portarmelo in giro… sempre per “Bergamo alta” a farsi fotografare nelle tipiche attività del Bergamasco tipo… ossia il mandolino, la pizza, etc. etc!

Strano a dirsi… Pulcinella che era un po’ burbero è stato al gioco… forse perchè avrà visto in me, Godot, una personalità teatrale a lui affine?! Mah… forse avrà sentito la mia disperazione economica… forse è stato merito della mia aria giovanile (quando gli ho detto la mia età stava per stramazzare a terra!) Comunque l’importante è che Pulcinella ci è stato… sempre non in “quel” senso!

E così ecco che io, Godot, mi sono trasformata in provetta fotografa! Ehm… beh… si fa sempre per dire! E cliccavo e scattavo e flashavo, mentre la maschera Bergamasca (EHM!) si metteva in posa… e 3 allegri compari… ossia 3 Bergamaschi tipici di passaggio… commentavano e ridacchiavano! :mrgreen:

Ed ecco che dall’ombra… anche se era mezzogiorno e c’era un sole che spaccava le pietre… arriva lui! Mr. Pizzetto… il nemico degli oppressi e di quelli senza barba… il nemico di ACE Candegina e dei lavaggi a caldo… l’incredibile aspirante-pseudo giornalista con macchinona fotografica e maglietta rosa cangiante… 😯 arriva e… CLICK! Scatta la foto al Pulcinella di Bergamo Alta… fregando tra l’altro lo scatto a me… grrrrrrr… ma non è questo che conta… quello che conta è… che Pulcinella si è incavolato in un moooooooodooo ma in un moooooodoooo… che io mi stavo sbellicando dalle risate… sembrava quasi di essere a un match di boxe. Peccato che lo sfidante, ossia Mr. Pizzetto abbia tagliato subito la corda andando via… senza dare un soldo a Pulcinella!

E’ vero… Pulcinella si era offerto, CON ME, di fare le foto gratis… però Mr. Pizzetto non gliel’ha chiesto! Non credo sia giusto approfittare così degli altri… sopratutto perchè non penso che Pulcinella sguazzi nei soldi! No?! Ovviamente mi sono offerta di pagarlo io per Mr. Pizzetto… Pulcinella ha gentilmente rifiutato… allora io l’ho ripagato comprandogli una granita di ciliegie! Mi pareva il minimo… visto il caldo! Ah già il caldo… visto che sono andata anche in giro a fotografare su una barca… mezzo di trasporto tipico di Bergamo alta… ora sono anche mezza “cotta”… mezza… perchè io si sa non faccio mai le cose come si deve! Comunque… c’est la vie… anche questo è un detto tipico di Bergamo Alta!

E poi ovviamente parlando di Bergamo alta… di tipico c’è il mare! EHM!? Ah beh… non importa la geografia… guardate io l’ho fotografato! Eccolo qui! 😀 Beh che volete… non sono una fotografa!

Il mare di Bergamo (ehm?!) sapientemente fotografato da Godot!

Il mare di Bergamo (ehm?!) sapientemente fotografato da Godot!

Voglio una vita da Barbie spericolata!

Che più vita da film è una vita da Bionda di Plastica… però… commentando e ricommentando con Karma Burning e con gli altri il post precedente mi sono trovata a pensare… PERO’ è più facile la vita se sei una Barbie… non importa quale Barbie tu sia… l’importante è essere una Barbie… perchè la più sfigata delle Barbie sarà 10 volte più fortunata di qualsiasi donna nella vita reale!

La Barbie, si sa, ha tutto e tutto di più… non importa che Ken indossi pantaloncini che più fucsia non si può e che la tradisca con Big Jim… tanto lei divorzia… e in grande stile, e si prende La casa, il cane, il pony, l’automobile, lo Yacht, la jacuzzi… e chi più ne ha più ne metta!!! Eh sì… perchè questo è il minimo… poi ogni Barbie ha il suo accessorio personalizzato in base al suo nome! E non importa che ci siano dei “contro”… i “pro” sono di gran lunga migliori!

Voi direte: “Ma scleri del tutto oggi? Che sei invidiosa di una bambola?!” Il punto è che le Barbie esistono in natura… e sono proprio come escono dalla confezione del giocattolo!

Ed eccovi una breve carrellata delle Barbie incontrate in “natura” con, fortunatamente… alcune delle loro “sofferenze quotidiane” scritte in calce!

1) Barbie Shopping: vestita di Rosa ha anche le buste che fanno pendant con quello che indossa e la carta di credito rosa…

Contro: Ovviamente tutte le Barbie Shopping vestiranno sempre nello stesso modo!

2) Barbie Professoressa: viente a scuola con le scarpe con tacco 12… ha i capelli sempre nello stesso modo… trucco sempre nello stesso modo… valigetta che fa pendant con la scarpa con tacco 12…

Contro: Una delle bambine più modaiole studiandosi attentamente le scarpe tacco 12 esclamerà: “Ma non avrà mica i calzini sotto la scarpa!” Eh sì… anche ai piedi di plastica della Barbie Professoressa le 4 rampe di scale fanno male senza qualcosa che li protegga dal tacco assassinooo!!!

3) Barbie Sole Spiaggia Mare: ha tutto coordinato… il costume si abina al pareo, il pareo si abina all’ombrellone, l’ombrellone alla borsa, la borsa ai sandali, i sandali al cappello di paglia, il cappello di paglia agli occhiali da sole, gli occhiali da sole al bagnino, il bagnino al secchiello… ah già è proprio questo il contro!

Contro: A 30 anni pur di far pendant è disposta ad andare in spiaggia con una vasta gamma di secchielli solo perchè quel “malva intenso” si abina meravigliosamente alla sua protezione solare!

4) Barbie Giornalista…  beh… ve ne ho già parlato a sufficienza nel post precedente… così anche di Barbie Pensionata!

5) Barbie Arrampicatrice… non nel senso che fa roccia o simili… ma nel senso che dopo il collasso del suo matrimonio con Ken si è accaparrata un riccone da paura… dando finalmente il colpo finale alla sua scalata al successo… così la casa diventa il castello di Barbie, il pony diventa il cavallo di Barbie, la macchina la limousine di Barbie, e lo Yacht il Transattlantico di Barbie…

Contro: il cane di Barbie preso da questa mania megalomane diventa il CERBERO di Barbie! E forse forse questo non è tanto gradevole!

6) Barbie Sci: Lei non si rotola per la montagna urlando: AIuuuuuuuuuuutooo come qualcuno di vostra conoscenza (Ehm…) lei scia come Tomba… che non so quanto sia un complimento… ha la tutina da sci rosa… il codino che fa tanto tipa sportiva… e la manicure perfettaaaa!!!

Contro: Probabilmente parla anche come Tomba!

7) Barbie Manager: Il Tailleur è perfetto… la 24 ore ROSA anche… ha la cravatta color lilla… e uno chignon perfetto! Ha successo, un mucchio di precarie zitelle alle sue dipendenze… e un sacco di soldi…

Contro: E’ lei a dover pagare gli alimenti a Ken!

8) Barbie occhialuta: Lei è perfetta… ha anche gli occhiali da sole perfetti e una love story con il noto casanova “omino occhialuto”… non si sa cosa faccia ne come e quando appaia… finestre della casa e finestrini dell’auto sono rigorosamente oscurati!

Contro: L’omino bianco è convinto che quando la love story con l’omino occhialuto finirà toccherà a lui!

9) Barbie Spericolata: in realtà… non fa niente di spericolato… ma chissà perchè va in giro vestita da cavallerizza… con una corda per le scalate del K2 a tracolla…

Contro: AH non lo so proprio! Quasi quasi vorrei essere lei!

10) Barbie Quota Rosa… lo dice il nome… è Rosa… deve essere Barbie… lei è in parlamento… o ci arriverà molto presto… è perfetta… non sa cosa siano i congiuntivi e chi sia il Presidente della Repubblica ma che importa… tanto c’è chi le scrive i discorsi!

Contro: Non sia mai dovesse capitarle qualche donna normale a scriverle i discorsi… allora se ne vedranno, anzi se ne sentiranno delle belle!

Ecco… queste per sommi capi sono le Barbie più facili da trovare in Natura… la Barbie Godot chissà perchè non l’hanno ancora ideata… mmm… mi domando come mai!? Comunque… donne fate attenzione… se la persona davanti a voi ha sempre il sorriso a 50 denti… i capelli biondo platino intatti, la borsetta rosa il filo di perle e un’aria come dire… PLASTIFICATA… allora sì… è proprio lei… Barbie… che dite?! Glielo volete mettere questo sgambetto?! 😉