Road Trip… beh comunque!!!

Ricordate quel programmino in onda su mtv con i due conduttori delle iene… chiamato Road trip?! Beh… non c’azzecca niente… quindi FUORI DI QUI! 😀

Ehm… ok… ora che siamo rimasti praticamente in 2 a leggere questo blog… ossia io e… IO! Dicevo?! AH sì salve a tutti!

Parliamo della macabra giornata che ho allegramente trascorso in compagnia del mio amico F!

F è un caro amico… ma com’è rompiscatole!!! Comunque mentre ieri facevo avanti e indietro per Napoli e dopo la “deviazione a scuola” per salvare il preside dal temibile Professorix, ehm… dicevo ah sì… mi chiama F! F mi supplica di andare con lui a trovare una nostra comune amica a casa sua… fresca sposa! Comunque per me è stato un po’ come quando ai giochi da tavola ti capita la casella: “Torna al VIA!” perchè anche se di passaggio era la seconda volta che passavo per quel punto di Napoli dove lavora F.!

Comunque… e sono già 3 comunque… ehm… 4, più quello del titolo 5! Comunque (6) arrivo al posto di lavoro di F. e visto che lui è stato tanto signore da dirmi… non venire con la macchina che è un’impresa poi ti accompagno IO! Gli rompo le scatole finchè non finisce di lavorare.

E fu così che i nostri eroi si avviarono verso la tangenziale… per poter saltare tutto il traffico cittadino e arrivare alla zona universitaria! (eh già la fresca sposa si è trasferita con quello che allora era il suo fidanzato nella zona universitaria, quando erano freschi laureati!) COMUNQUE (7) ci avviamo per bloccarci nel traffico della tangenziale… e INVECE NO! Una volta tanto F. ci aveva azzeccato… non c’era un’anima VIVA EHM 😯

Tranne… tranne… tranne… beh, non sapevamo cosa potesse far camminare tutte le macchine in fila indiana… fatto sta che nonstante le corsie libere c’era una consistente fila di macchine… una dietro l’altra… e NESSUNO Sorpassava…

F. che si crede più furbo degli altri… ha incominciato a superare di gran carriera tutti esultando: “EVVAI EVVAI!” mentre io parlavo a telefono… ed ecco che all’improvviso F. inchioda di botto.

Non gli era venuta la mania della falegnameria… con “inchioda di botto” intendevo FRENA! Dopo essermi persa qualche costola guardo F. e lo vedo con gli occhi sgranati 😯 mentre incomincia ad andare a quello che io solitamente chiamo: “Passo di funerale!”

Mai definizione fu più giusta… il motivo di cotanta fila… era un carro funebre!!! VUOTO! Voi direte… “Beh… e ti spiace!”

A me no! Ma a F. e a tutti gli incolonnati sì! Evidentemente… eh già perchè dalle mie parti il carro funebre VUOTO non si sorpassa perchè si dice vada a “cercarsi il morto!” 😯 Eh già… sono senza parole anch’io…

COMUNQUE (8 e non chiudo la parentesi subito per non far comparire l’omino occhialuto) F si incolonna insieme a tutti gli altri… e tra i miei “DAAAIii EFFEEEEE superarlooo… ci facciamo tutta ma proprio TUTTA la strada dietro al carro funebre… che davanti… non aveva proprio nessuno!

Ora, tralasciando il fatto che evidentemente tutti gli incolonnati fossero napoletani… tralasciando anche il fatto che siamo arrivati tardissimoooo dalla nostra amica e che a F stava andando storto il caffè, lui dice perchè il carro era un brutto presagio… io dico perchè ci aveva messo mezzo chilo di zucchero… dicevo?! Ah sì…

… ma i 2 impiegati che erano all’interno del carro funebre… ci avranno fatto caso al fatto che non avevano nessuno davanti, che nessuno li sorpassava, che la coda aumentava sempre di più, che praticamente tutti dietro di loro oltre ad avere la faccia di chi fa gli scongiuri andavano a 5 all’ora?!

BOH!? Comunque (9) … niente… quest’ultimo Comunque (10) era solo per dire un altro Comunque (11) prima di concludere il post che Comunque (12) è pieno di Comunque (13)