La Saltellante Algeri: giardini, tarzan e moschee mancate! Prima Parte, perchè non è la stessa cosa!

E rieccomi qui. Dopo aver digerito, con una certa difficoltà, le pastiere varie eccomi a raccontarvi la mia ultima avventura. O meglio la penultima… o forse era la terzultima… ma diciamo che c’è da recuperare! :mrgreen:

Vi ricordate? Una rivista algerina di cultura “varia ed eventuale” mi ha contattato per scrivergli un articolo in francese…facile facile (dicevano loro) e breve breve (pensavo io!)

Ovviamente per scrivere tutto ciò dovevo prima andare a firmare un paio di carte… informarmi sull’utilizzo del server, sull’impaginazione… le regole di redazione… e… ok! Volevo avere una scusa per andare in Algeria! :mrgreen:

E così è stato… ben lieti di ospitarmi per 5 giorni (viaggi compresi) mi sono incontrata all’aereoporto con quello che era nel caso il mio diretto superiore… IL PROPRIETARIOOOOOO! 😯 Ecco una scena tratta dal nostro primo incontro all’aereoporto di Algeri:

 Proprietario Rivista Algerina: Lei è Godot?

Io: Sì! Lei è il Proprietario della Rivista Algerina?

Proprietario Rivista Algerina: Sì. Benvenuta. Venga in redazione abbiamo pronto un tea alla menta rinfrescante per darle il benvenuto!

Io: Uh grazie. Ma non mi dia del Lei. Mi mette in imbarazzo. Mi dia del tu!

Proprietario Rivista Algerina: Lei è meglio. Ma ciò non significa che non si possa essere informali. Io le do del Lei, ma la chiamo per Nome e non per Cognome. Lei sia pure informale con me.

Io: EHm… ok. E come la devo chiamare? ❓

Proprietario Rivista Algerina: :mrgreen: Signor Proprietario Rivista Algerina

Io: Ah bene!!! 😯

E così era finito il nostro primo incontro. Arriviamo in redazione dove tutti sono molto gentili… il tea era buonissimo… e mi fanno assaggiare anche dei dolcetti moooolto buoni. Simili, ma diversi (eh?) da dei dolcetti siriani che provai tempo fa… a base di datteri comunque… cosa strana… perchè io i datteri non li mangio! Mah! Comunque mentre stiamo ancora brindando al mio “arrivo”… che poi pensavo tra me e me: “Ehm… ma mi avete scambiato per chissà chi che brindate… o cercavate la scusa per fare una pausa??? Mah!” Il Proprietario Rivista Algerina mi chiama nel suo ufficio e qui ha luogo la spiegazione di cosa si aspetta per il mio primo articolo

Proprietario Rivista Algerina: “Solo un pezzo sull’arte Algerina!” (EHHIIII ma non dove essere facileeee???)

Godot: “Io non ne so niente!”

Proprietario Rivista Algerina: “Lei è molto spiritosa!”

Godot: “No… io non ne so niente!” 😥

Proprietario Rivista Algerina: “Non si preoccupi sono solo 10 pagine!” (SOLOOOOO???)

Godot: “Posso uccidermi qui?”

Proprietario Rivista Algerina: “AhAh lei è divertente!”

Io 😥

E mentre rantolante mi trascinavo fuori dal suo ufficio e lui mi salutava dicendo: “Prendaaaaaaaaaaaaa pure tutti libri e contatti che le servonooooo!!! Lo aspetto tra 4 giorni… il giorno prima della sua partenza…” mi hanno avvicinato i 2 colleghi saltellanti della redazione. Saltellanti perchè… beh non lo so! Ma si erano presupposti l’idea di portarmi in giro. E a me andava più che bene… e così

Collega Saltellante LUI: Contenta? E’ un pezzo importante!

Collega Saltellante LEI: Waaaa… è importante!!!

Io: Ehm… perchè saltellate?!?

Collega Saltellante LUI: Perchè siamo contenti!

Io: Ehm perchè siete contenti!?

Collega Saltellante LEI: Perchè abbiamo avuto un’idea su dove portarti per prima!!!

Io: Dove?!?!?

Circa una mezz’ora dopo ero all’ingresso del Jardin d’essai du Hamma… il bioparco dove è stato girato TARZAN!!! 😯 Non il cartone della Disney. Ma… il Tarzan “originale” degli anni ’30! Tanto per capirci quello di “TU TARZAN IO JANE”… o forse era il contrario… 🙄 Vabbè!

La cosa strana? E’ che dopo essere entrati nei Giardini ero mezza saltellante anche io! Così saltellando saltellando abbiamo gironzolato per una bella parte del parco… T_T ma non ho visto lianeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee su cui aggrapparmi per svolazzareeeeeee urlando!!! Mondo infame!

Vabbè… poco dopo ero già nel mio alberghetto stravaccata sul letto a pensare… perchè voi sapete che quando io penso sono molto profonda… così profonda che il mio pensiero è inimmaginabile! E così, nonostante io comprenda che la cosa possa scioccarvi… ecco il mio profondo pensiero di quella sera:

 “Che cavolo scrivo sull’Arte ALGERINA!? 😯

 E su questi profondi pensieri si è fatto giorno. E sono tornata in redazione dove dovevo leggere una trafila di fogli, avvertenze… e cose del genere. Come sono tornata in redazione? Mi è venuto a recuperare Proprietario Rivista Algerina! E così ci siamo lanciati in un’altra strana conversazione verso la redazione:

Proprietario Rivista Algerina: Lei perchè è interessata a Arte Algerina?

Io: IOOOO??? Ma Signor Proprietario Rivista Algerina è lei che mi ha assegnato questo articolo!

Proprietario Rivista Algerina: Io le ho assegnato questo articolo perchè so che le interessa!

Io: Ehm… come lo sa!?

Proprietario Rivista Algerina: Si vede! :mrgreen:

Io Eh? 😯

Proprietario Rivista Algerina: Oh siamo arrivatiiiiii!!!

Io 😥 Perchèèèèè mi odiaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa???

Entrati ho visto subito venirmi incontro i due colleghi saltellanti che subito hanno esordito: “Vieni a mangiare con noi dopo! Sìììì Sììììì Sìììì!!”  Non chiedetemi chi dei due dicesse cosa… perchè saltellavano troppo e non riuscivo a seguirli… pochi secondi dopo saltellavo anche io mentre dicevo: “OKEEEYYYY Okeeeeeyyyy! Dove andiamoooo dove andiamoooo!?!?!?” 😳 Diciamo che mi ero fatta trascinare dal loro entusiasmo e dalla loro simpatia.

… per tutto il resto del  tempo mi bastava stare 2 secondi con loro e iniziavo a saltellare anche io! 😳

Comunque intanto io dico: “Uhhh mi portate in una moschea?!?!?!” E loro: “Sììììììììììììììììììììììììììììììììììììììììììììììììììììì!!! Ci vediamo dopo!” E sono andati via saltellando…

… intanto 😥 era tornato il Proprietario Rivista Algerina 😥 che mi avvicina e dice: “Bene Lei Godot vuole andare in una moschea… se vuole ce la porto io!!!” E io che avrei voluto uccidermi lì lì pur di non vivere un altro momento imbarazzante con questo tipo ho risposto per svincolarmi:

Io: “EHm… ok…” 😯 …

Proprietario Rivista Algerina: “Bene. Lei può scriverci qualcosa il mese prossimo!”

😯 E io: “Scusi… non sarebbe il caso di farne scrivere qualcosa a qualcuno che ne capisce?”

Proprietario Rivista Algerina: “Lei è moltoooo divertenteeeeee!!!” :mrgreen:

Ho capito… pensava fossi un politico/barra/imprenditore italiano… evidentemente! >_<

Ehm… dopo sbrigate un po’ di formalità sto per uscire con i due Saltellanti Colleghi quando il Proprietario Rivista Algerina dice: “Godot lei viene con me. Io la porto in giro!” T_T E iooooo strusciando i piedi per l’entusiasmo dirompente mi sono allontanata a passo di funerale dai due Saltellanti Colleghi che quasi mi guardavano con le lacrime agli occhi e mi sono avviata verso l’uscita seguendo Proprietario Rivista Algerina!

Poco dopo eravamo nella Kasbah! Ossia la città vecchia, patrimonio dell’Unesco. E invece di godermi il giro… cercavo di capire dove volesse andare a parare Proprietario Rivista Algerina! E… vi dirò sembrava di essere nei vicoli di Napoli! ^_^’

Così mentre Proprietario Rivista Algerina camminava a passo svelto infilandosi negli anfratti più nascosti mi faceva un po’ da guida:

Proprietario Rivista Algerina: Lei deve sapere l’importanza della Kasbah!

Io: AHA!!!

Proprietario Rivista Algerina: Questo luogo è testimone di una storia!!

Io: EHm… immagino di sì!

Proprietario Rivista Algerina: Lei conosce la storia!?

Io: EHm… no… cioè sì… cioè… ehm… quale storia??? 😯

Proprietario Rivista Algerina: La storia dell’umanità!!!! ^_^

Io: Ehm… suppongo di sì… più o meno!

Proprietario Rivista Algerina: Ne verrebbe un bellissimo articolo per il numero dopo il prossimo!

Io: 😯 Ehm… scusi… le posso chiedere una cosa???

Proprietario Rivista Algerina: Sììì vuole sapere la pronuncia in arabo?

Io: EHm… sì ma non volevo chiedere questo… perchèèèè mi ha chiamato!!!”

Proprietario Rivista Algerina: Io ho sentito parlare di LEI e ho pensato: “Ci serve! Mi piace!”

Io 😳 EH? Da chiiii???

Proprietario Rivista Algerina: Lei ha scritto su arte islamica…

Io: EH?

Proprietario Rivista Algerina: Sì 4 anni fa!!!

Io: EH?!

Proprietario Rivista Algerina: “Sì su nostro scrittore… ”

Io: AH Camus!!!

Proprietario Rivista Algerina: “Già! Lei ne capisce!”

Io: Ehm… ma quello era teatro… ed era scritto per gli italiani. Qui è scritto per gli algerini che certo ne sanno più di me della loro arte…

Proprietario Rivista Algerina: “Non è la stessa cosa! Io volevo che lei scrivesse di arte algerina.”

Io: 😯

Proprietario Rivista Algerina: “Non faccia quella faccia!”

Io 😯 “Che faccia faccio?”

Proprietario Rivista Algerina: 😯 <- Questa!!!

Io: 😯 “Mi prende in giro?”

Proprietario Rivista Algerina: “No! Io la porto a vedere il Jardin d’Essai!”

Io: Già l’ho visto con i due colleghi saltellanti… grazie.

Proprietario Rivista Algerina: “Ma non è la stessa cosa!”

Io: UFFAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA!!! >_<

Proprietario Rivista Algerina: “Che c’è?”

Io 😳 Ehm… non prende il cellulare! 😆

Vabbè… e ora voi vi chiederete e le moschee??? Beh quelle sono “mancate”… perchè ve le racconto nel prossimo post perchè questo deve essere uno dei post più prolissi mai scritti! :mrgreen: