Potrei attirarmi le antipatie di qualcuno… ma devo parlare di Scuola e Politica!

C’era una volta una gatta morta… ops scusate… una dolce pulzella… chiamata Mariastella… la dolce pulzella andò a Reggio Calabria… udite udite, senza rimanere bloccata nel traffico, perchè lei era un essere superiore… nel senso che aveva finito chissà come le scuole superiori! Lì a ReggioLandia… la pulzella divenne Avvocato, la qualcosa era bizzarra visto che conosceva solo “brave persone” che non avevano proprio bisogno di avvocati!

Altrove… un giovane, dopo un insuccesso al festival di Castrocaro con il nome di Donato, divorzia dalla moglie Gigliola… la moglie Gigliola dichiara che il marito, tal Umberto la salutava la mattina dicendo di andare “in ospedale”… non era malato Umberto… si era solo fatto passare per laureato in medicina dalla moglie, mentre non era laureato affatto! A suo discapito possiamo però dire che non essendo un “essere superiore” lui sarebbe rimasto bloccato sulla Salerno-Reggio!

Intanto finchè la barca va… un animatore su una nave da crociere cantava con De Andrè… rompendo i timpani… ehm deliziando tutti i viaggiatori… largo uso dei giubbotti da salvataggio fu fatto durante quella traversata! Chissà perchè la gente all’ora dell’animazione continuava a buttarsi a mare???

Che succede quando queste tre menti eccelse si incontrano???

1) Tornano i grembiuloni… con somma gioia dei produttori di stoffa sintetica blu e nera!

Effetto collaterale: D&G, Armani, etc etc… decidono di imbarcarsi su una nave dove deliziare i viaggiatori con le loro canzonette… i titoli in borsa dei produttori di salvaggenti salgono alle stelle!

2) Si boccia con il 5 in condotta…

Effetto collaterale: Tutti bocciati… i primi a ripetere l’anno saranno i genitori!

3) Torna il maestro unico… con somma gioia dei presidi!

Effetto collaterale: Una maestra di 90 anni insegna ai bambini il Latino invece dell’inglese, dicendo che è la lingua del domani

4) Gli insegnati del sud vengono invitati a restare al sud!

Effetto collaterale: Le scuole del nord non hanno insegnanti… ma solo animatori e ragazze cubo!

5) Si creano classi separate! La scusa è che i ragazzi immigrati non abbiano una sufficente conoscenza della lingua italiana… ciò significa che a essere separati dovrebbero essere tutti quelli che non conoscono l’italiano? Non è forse così!? Allora se è così…

Effetto collaterale: Il figlio di Bossi pluribocciato all’esame di maturità rimane in una quinta isolato da tutti e tutte con una maestra di 90 anni che cerca di insegnargli il latino finchè il babbo non lo salva, dandogli una valiggetta da dottore e dice: “Vai, figliolo, ti aspettano in ospedale!”

That’s all folks!

Piero Angela mi saluti a quella santa donna della Strega Cattiva!

Eh già! Oggi mi sento il fegato al vetriolo! Perchè? Direte voi… perchè non sopporto quella pulitona di Cenerentola, la narcolettica bella addormentata del/nel bosco, e soprattutto Biancaneve!!!

Non mi importa che i bambini dicano… “uh prof. sembrate Biancaneve!” Ed è ovvio che lo intendono come un complimento… o come un’offesa per il prof. di ed. fisica che è un po’ bassino anche se neanche io sono una vatussa! Ma dico io… perchè Biancaneve doveva rompere le scatole alla Strega Cattiva!!!??? E che cavolo un minimo di solidarietà femminile!!! E invece no! Io sono bella, dolce, buona e ho un fidanzato che di mestiere fa il principe azzurro… tu sarai anche caruccia, ma sei fetente e da brava fetente resta sola come un cane! MA COME! MA BIANCANEVE NON DOVEVA ESSERE BUONA E DOLCE??? MA ALLORA FA FINTA QUANDO C’E’ NEI DINTORNI IL PRINCIPE AZZURRO PER POI PUNGOLARE QUELLA SANTA DONNA DELLA STREGA CATTIVA! Ma allora è proprio una gatta morta!

I maschietti presenti si chiederanno: “What’s gatta morta?” Ve lo spiego in due parole, che forse non sono due, ma visto che sto storta guai a chi me lo fa notare, ora immaginatevi la musica di Super Quark e leggete:

 “La gatta morta è quell’animale femmina che nel periodo dell’accoppiamento che le dura praticamente tutta la vita, sbatte gli occhioni con i ciglioni per far in modo che il povero fes… ehmm… maschio cada nella sua rete. Dopo il ballo rituale dell’aiuto, la gatta morta si propone al maschio con il capello sempre al posto suo e il trucco sempre fatto, il tutto mentre con innata leggiadria dice: ‘questo non lo so fare, perchè sono una dolce pulzella indifesa, mi prendi in braccio e mi aiuti’. A questo punto il maschio è freg… ehm è innamorato, e NON vissero felici e contenti visto che dopo il matrimonio la gatta morta tende all’ingrasso e in un’istantanea amnesia si dimentica dove ha messo la trousse del trucco, in compenso si ricorda benissimo dov’è il telefono per chiamare ‘mammà’ e criticare il povero cret… ehm… marito”

Fine di super quark! EEE! Direte voi, ma questa si è mangiato uno yogurt inacidito… no lo yogurt era buonissimo e con i pezzi di frutta! La questione un’altra.

Una delle protagoniste di Sex&The City, nel film dice: “Noi donne siamo tutte o gattine sexy o streghe”.

E purtroppo mi sono resa conto recentemente che è vero. Una mia professoressa all’università mi disse una cosa che mi ha fatto molto riflettere: E se la strega cattiva non fosse stata veramente cattiva ma semplicemente moderna? E perchè no!

Infondo le streghe messe al rogo non erano streghe ma donne che sapevano curare il raffreddore con una tisana, o che non avevano paura di “non” aspettare il matrimonio per andare a letto con un uomo. E poi, sembrerà anche un discorso da femminista, ma il racconto “Biancaneve” è stata scritto da un uomo… e diciamolo molti uomini amano vedersi in veste di “salvatori” delle pulzelle indifese, o almeno amavano l’idea gli uomini come i fratelli Grimm e i Perrault vari.

Non voglio essere banale e vi dirò non amo il femminismo, pur essendo una donna. Non lo amo perchè è oramai diventato la scusante di tante cose, il motivo percui donne in bomberino rosa hanno diritto di andare ai consigli comunali. MA il bomberino deve essere ROSA. L’uguaglianza deve essere proprio l’opposto invece, almeno in un paese “abbastanza” evoluto come il nostro… per i paesi dove le donne vengono trattate peggio di animali il discorso è ovvio cambia… perchè avere la precedenza sugli uomini? Siamo donne, siamo in grado di fare quanto sanno fare gli altri, se siamo più brave riusciremo, altrimenti non significa per forza che siamo in una società maschilista semplicemente che non era il momento giusto per riuscire.

La colpa degli insuccessi delle donne, spesso, non è degli uomini come sento dire io. Ma delle altre donne! Non è il principe azzurro che decide di uccidere la strega cattiva, è Biancaneve che chiedendogli di salvarla dalla strega lo obblica a farlo… Le biancanevi di questo mondo dovrebbero imparare che non importa se la strega cattiva ama la torta di mele, e tu no!, impara a farti gli affari tuoi, e magari impara a non fare la spia, o a non fregarle il fidanzato o a chiedere al principe azzurro di mettersi in mezzo ai fatti vostri, e vedrai che sarà meno cattiva, e forse tu così imparerai anche a salvarti da sola!

Io potrò anche assomigliarle… ma vorrei esprimere tutta la mia solidarietà a quella santa donna della strega cattiva!

Il film Disney, però, è stupendo!

Il film Disney, però, è stupendo!