Saltellante Algeri 2… la vedetta! No sul serio… proprio la “vedetta” senza essere veNdicativi!

E rieccomi qui per la seconda parte… sì… ve lo confermo ancora una volta. Nel titolo c’è scritto “vedetta” senza N… perchè altrimenti sarebbe stata “vendetta” e mi sarei giocata la possibilità di vincere premi Nobel della pace in un prossimo futuro remoto! 😯 Ehm… ma venendo a noi…

Nelle puntate precedenti:

Proprietario Rivista Algerina: “No! Io la porto a vedere il Jardin d’Essai!”

Io: Già l’ho visto con i due colleghi saltellanti… grazie.

Proprietario Rivista Algerina: “Ma non è la stessa cosa!”

Io: UFFAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA!!! >_<

E così eccomi trascinata di nuovo al Jardin d’Essai… questa volta meno saltellante… ma sempre senza liane!!! 😥 Così dopo non aver potuto fare tarzan anche questa volta… mi sono tuffata in una nuova strampalata conversazione con Proprietario Rivista Algerina!

Proprietario Rivista Algerina “Sa che qui fu girato il primo Tarzan?”

Io: “Sì!”

Proprietario Rivista Algerina “Non crede potrebbe essere uscirne l’articolo per il numero di Giugno!”

Io: “Non crede di portarsi avanti!?”

Proprietario Rivista Algerina “Lei è veramente un’umorista!”

Io: 😯 “Devo offendermi?”

Proprietario Rivista Algerina “Ahahahahahah!”

Io: 😯

Proprietario Rivista Algerina “Sì proprio divertente!”

Ehm! Già e dopo aver fatto ridere ancora una volta Proprietario Rivista Algerina che detto tra noi ride con il risucchio… ossia ride e poi fa un suono come se ispirasse con delle adenoidi spropositate tipo “FFFFFFFFFfffffffffsssssssssssssssh!” 😯 Vengo alla questione “arte algerina”

Io: Proprietario Rivista Algerina?

Proprietario Rivista Algerina “Signor Proprietario Rivista Algerina, prego!”

Io: Ah già… Signor Proprietario Rivista Algerina…

Proprietario Rivista Algerina “Sì mi dica Godot!”

Io: Ehm… Signor Proprietario Rivista Algerina… mi scusi se insisto… ma non sapendone nulla io di arte algerina… forse sarebbbe il caso di…

Proprietario Rivista Algerina “Sono sicura che ne saprà quanto basta tra 2 giorni!”

Io: Eh? Non dovevano essere 4 i giorni?

Proprietario Rivista Algerina “No… 4 erano ieri!”

Io: Ecco appunto… oggi dovevano esserne 3!

Proprietario Rivista Algerina “Lei è divertente… ma io sono Proprietario Rivista Algerina… preferisco un giorno prima… per motivi ben chiari nella mia mente!”

Io: No… scusi… ma sul serio… che motivi?

Proprietario Rivista Algerina “Se finisce un giorno prima l’ultimo giorno può fare la turista…

Io: Ehm… ma se non state facendo altro che portarmi in giro???

Proprietario Rivista Algerina “Quella è colpa dei due Saltellanti Colleghi!”

Io: Ma sono in giro con lei!!!

Proprietario Rivista Algerina “AhahFShhhhhhhhhhhhhr (ehm) ma io non conto… sono Proprietario Rivista Algerina!”

Io 😯 Ah ecco!

Proprietario Rivista Algerina “E le dirò… ho deciso su cosa è il prossimo articolo!”

Io: VERAMENTEEEEEEEEEEEEEEEE??? ma io non ho scritto nemmeno quello di ora… comunque…

Proprietario Rivista Algerina “Leiiii non mi chiede su cosa è???

Io: “No!”

Proprietario Rivista Algerina “Non me lo chiede?”

Io: “No. La risposta è “no” alla domanda… quindi visto che la domanda inizia con un no… è doppia negazione… quindi mi dica… su cosa sarà il prossimo articolo???”

Proprietario Rivista Algerina “Sarà su… non glielo dico!”

Io: 😯 Eh? Ma come?

Proprietario Rivista Algerina “Le faccio una sorpresa l’ultimo giorno che se ne va!”

Io: “Miiii dica subitooo di cosa si parlaaaaaaaaaaaaaaaa!”

Proprietario Rivista Algerina “Sarà più divertenteeee tenerla sulle spineeeeeee!”

Io: Nooooo lei è sadicooooooo voglioo saperlooooo 😥

Proprietario Rivista Algerina “Lei è molto curiosa… è divertente tenerla sulle spine!”

Io 👿

Proprietario Rivista Algerina “Lei sembra minacciosa… è divertente!”

Io 👿 Perchè?

Proprietario Rivista Algerina “Perchè io sono alto 30 centimetri più di lei!”

Io: E’ lei che è spropositatamente alto! Io sono nella norma!

Proprietario Rivista Algerina “Non è la prima volta che mi viene detto! :mrgreen:

A questo punto mi sarei veramente voluta appendere a una liana e svolazzare urlando “Moooooooooooooooooondooo Infaaaaaaameeeee!!!” ma come già ho detto… le liane non c’erano! 😥

Comunque tornati in redazione… senza che ancora io fossi riuscita a sgattaiolare in una moschea… mi accolgono i due colleghi  Saltellanti… che… beh… ok… l’ammetto… li ho convinti a chiedere a Proprietario Rivista Algerina quale fosse la sua idea per il prossimo articolo…

Poco dopo arriva Collega Saltellante LEI che mi rivela: “Sì beh, sembra che voglia farti scrivere qualcosa sull’Italia”

OK! lo potevo fareeee!!! ^_^

Ma poco dopo arriva Collega Saltellante LUI che mi rivela: “Si beh sembra che voglia farti scrivere qualcosa sul teatro”

OK! lo potevo fareeeee!!! ^_^

Ma poco dopo arriva di nuovo Collega Saltellante LEI che  mi rivela: “Si beh sembra che voglia farti scrivere qualcosa sulla letteratura!”

Ok… beh… forse potevo riuscirci…

Ma poco dopo arriva di nuovo Collega Saltellante LUI che mi rivela: “Si beh sembra che voglia farti scrivere qualcosa sugli immigrati Algerini nel tuo paese…”

Ok… con le giuste ricerche…

Ma poco dopo… arriva Proprietario Rivista Algerina che mi dice: “Si beh sembra che la segretaria mi abbia riferito che ha chiesto a Colleghi Saltellanti di chiedermi su cosa scriverà…”

😯

😳

Ehm… e al mio: “Ma iooo sono curiosaaaaa…” Proprietario Rivista Algerina mi ha rivelato: “La segretaria è la mia vedetta… mi riferisce chi fa cosa e chi dice cosa… AhahahahaFshhhhhhhhhhhhhr!” 😯 Ehm… vabbè!

Se io non ambissi a un premio Nobel per la pace… avrei versato il caffè sulla segretaria di Proprietario Rivista Algerina… le avrei messo l’aceto nel tea… le puntine da disegno sulla sedia e le gomme masticate da Collega Saltellante LUI nelle scarpe… ma non l’ho fatto… quindi datemi il premio! >_<

E la moschea?!? Beh… quella la racconto nel prossimo post… perchè non so perchè ma capitano tutte a me e il giorno dopo mentre stavo andando a visitare la moschea…

Annunci

La Saltellante Algeri: giardini, tarzan e moschee mancate! Prima Parte, perchè non è la stessa cosa!

E rieccomi qui. Dopo aver digerito, con una certa difficoltà, le pastiere varie eccomi a raccontarvi la mia ultima avventura. O meglio la penultima… o forse era la terzultima… ma diciamo che c’è da recuperare! :mrgreen:

Vi ricordate? Una rivista algerina di cultura “varia ed eventuale” mi ha contattato per scrivergli un articolo in francese…facile facile (dicevano loro) e breve breve (pensavo io!)

Ovviamente per scrivere tutto ciò dovevo prima andare a firmare un paio di carte… informarmi sull’utilizzo del server, sull’impaginazione… le regole di redazione… e… ok! Volevo avere una scusa per andare in Algeria! :mrgreen:

E così è stato… ben lieti di ospitarmi per 5 giorni (viaggi compresi) mi sono incontrata all’aereoporto con quello che era nel caso il mio diretto superiore… IL PROPRIETARIOOOOOO! 😯 Ecco una scena tratta dal nostro primo incontro all’aereoporto di Algeri:

 Proprietario Rivista Algerina: Lei è Godot?

Io: Sì! Lei è il Proprietario della Rivista Algerina?

Proprietario Rivista Algerina: Sì. Benvenuta. Venga in redazione abbiamo pronto un tea alla menta rinfrescante per darle il benvenuto!

Io: Uh grazie. Ma non mi dia del Lei. Mi mette in imbarazzo. Mi dia del tu!

Proprietario Rivista Algerina: Lei è meglio. Ma ciò non significa che non si possa essere informali. Io le do del Lei, ma la chiamo per Nome e non per Cognome. Lei sia pure informale con me.

Io: EHm… ok. E come la devo chiamare? ❓

Proprietario Rivista Algerina: :mrgreen: Signor Proprietario Rivista Algerina

Io: Ah bene!!! 😯

E così era finito il nostro primo incontro. Arriviamo in redazione dove tutti sono molto gentili… il tea era buonissimo… e mi fanno assaggiare anche dei dolcetti moooolto buoni. Simili, ma diversi (eh?) da dei dolcetti siriani che provai tempo fa… a base di datteri comunque… cosa strana… perchè io i datteri non li mangio! Mah! Comunque mentre stiamo ancora brindando al mio “arrivo”… che poi pensavo tra me e me: “Ehm… ma mi avete scambiato per chissà chi che brindate… o cercavate la scusa per fare una pausa??? Mah!” Il Proprietario Rivista Algerina mi chiama nel suo ufficio e qui ha luogo la spiegazione di cosa si aspetta per il mio primo articolo

Proprietario Rivista Algerina: “Solo un pezzo sull’arte Algerina!” (EHHIIII ma non dove essere facileeee???)

Godot: “Io non ne so niente!”

Proprietario Rivista Algerina: “Lei è molto spiritosa!”

Godot: “No… io non ne so niente!” 😥

Proprietario Rivista Algerina: “Non si preoccupi sono solo 10 pagine!” (SOLOOOOO???)

Godot: “Posso uccidermi qui?”

Proprietario Rivista Algerina: “AhAh lei è divertente!”

Io 😥

E mentre rantolante mi trascinavo fuori dal suo ufficio e lui mi salutava dicendo: “Prendaaaaaaaaaaaaa pure tutti libri e contatti che le servonooooo!!! Lo aspetto tra 4 giorni… il giorno prima della sua partenza…” mi hanno avvicinato i 2 colleghi saltellanti della redazione. Saltellanti perchè… beh non lo so! Ma si erano presupposti l’idea di portarmi in giro. E a me andava più che bene… e così

Collega Saltellante LUI: Contenta? E’ un pezzo importante!

Collega Saltellante LEI: Waaaa… è importante!!!

Io: Ehm… perchè saltellate?!?

Collega Saltellante LUI: Perchè siamo contenti!

Io: Ehm perchè siete contenti!?

Collega Saltellante LEI: Perchè abbiamo avuto un’idea su dove portarti per prima!!!

Io: Dove?!?!?

Circa una mezz’ora dopo ero all’ingresso del Jardin d’essai du Hamma… il bioparco dove è stato girato TARZAN!!! 😯 Non il cartone della Disney. Ma… il Tarzan “originale” degli anni ’30! Tanto per capirci quello di “TU TARZAN IO JANE”… o forse era il contrario… 🙄 Vabbè!

La cosa strana? E’ che dopo essere entrati nei Giardini ero mezza saltellante anche io! Così saltellando saltellando abbiamo gironzolato per una bella parte del parco… T_T ma non ho visto lianeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee su cui aggrapparmi per svolazzareeeeeee urlando!!! Mondo infame!

Vabbè… poco dopo ero già nel mio alberghetto stravaccata sul letto a pensare… perchè voi sapete che quando io penso sono molto profonda… così profonda che il mio pensiero è inimmaginabile! E così, nonostante io comprenda che la cosa possa scioccarvi… ecco il mio profondo pensiero di quella sera:

 “Che cavolo scrivo sull’Arte ALGERINA!? 😯

 E su questi profondi pensieri si è fatto giorno. E sono tornata in redazione dove dovevo leggere una trafila di fogli, avvertenze… e cose del genere. Come sono tornata in redazione? Mi è venuto a recuperare Proprietario Rivista Algerina! E così ci siamo lanciati in un’altra strana conversazione verso la redazione:

Proprietario Rivista Algerina: Lei perchè è interessata a Arte Algerina?

Io: IOOOO??? Ma Signor Proprietario Rivista Algerina è lei che mi ha assegnato questo articolo!

Proprietario Rivista Algerina: Io le ho assegnato questo articolo perchè so che le interessa!

Io: Ehm… come lo sa!?

Proprietario Rivista Algerina: Si vede! :mrgreen:

Io Eh? 😯

Proprietario Rivista Algerina: Oh siamo arrivatiiiiii!!!

Io 😥 Perchèèèèè mi odiaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa???

Entrati ho visto subito venirmi incontro i due colleghi saltellanti che subito hanno esordito: “Vieni a mangiare con noi dopo! Sìììì Sììììì Sìììì!!”  Non chiedetemi chi dei due dicesse cosa… perchè saltellavano troppo e non riuscivo a seguirli… pochi secondi dopo saltellavo anche io mentre dicevo: “OKEEEYYYY Okeeeeeyyyy! Dove andiamoooo dove andiamoooo!?!?!?” 😳 Diciamo che mi ero fatta trascinare dal loro entusiasmo e dalla loro simpatia.

… per tutto il resto del  tempo mi bastava stare 2 secondi con loro e iniziavo a saltellare anche io! 😳

Comunque intanto io dico: “Uhhh mi portate in una moschea?!?!?!” E loro: “Sììììììììììììììììììììììììììììììììììììììììììììììììììììì!!! Ci vediamo dopo!” E sono andati via saltellando…

… intanto 😥 era tornato il Proprietario Rivista Algerina 😥 che mi avvicina e dice: “Bene Lei Godot vuole andare in una moschea… se vuole ce la porto io!!!” E io che avrei voluto uccidermi lì lì pur di non vivere un altro momento imbarazzante con questo tipo ho risposto per svincolarmi:

Io: “EHm… ok…” 😯 …

Proprietario Rivista Algerina: “Bene. Lei può scriverci qualcosa il mese prossimo!”

😯 E io: “Scusi… non sarebbe il caso di farne scrivere qualcosa a qualcuno che ne capisce?”

Proprietario Rivista Algerina: “Lei è moltoooo divertenteeeeee!!!” :mrgreen:

Ho capito… pensava fossi un politico/barra/imprenditore italiano… evidentemente! >_<

Ehm… dopo sbrigate un po’ di formalità sto per uscire con i due Saltellanti Colleghi quando il Proprietario Rivista Algerina dice: “Godot lei viene con me. Io la porto in giro!” T_T E iooooo strusciando i piedi per l’entusiasmo dirompente mi sono allontanata a passo di funerale dai due Saltellanti Colleghi che quasi mi guardavano con le lacrime agli occhi e mi sono avviata verso l’uscita seguendo Proprietario Rivista Algerina!

Poco dopo eravamo nella Kasbah! Ossia la città vecchia, patrimonio dell’Unesco. E invece di godermi il giro… cercavo di capire dove volesse andare a parare Proprietario Rivista Algerina! E… vi dirò sembrava di essere nei vicoli di Napoli! ^_^’

Così mentre Proprietario Rivista Algerina camminava a passo svelto infilandosi negli anfratti più nascosti mi faceva un po’ da guida:

Proprietario Rivista Algerina: Lei deve sapere l’importanza della Kasbah!

Io: AHA!!!

Proprietario Rivista Algerina: Questo luogo è testimone di una storia!!

Io: EHm… immagino di sì!

Proprietario Rivista Algerina: Lei conosce la storia!?

Io: EHm… no… cioè sì… cioè… ehm… quale storia??? 😯

Proprietario Rivista Algerina: La storia dell’umanità!!!! ^_^

Io: Ehm… suppongo di sì… più o meno!

Proprietario Rivista Algerina: Ne verrebbe un bellissimo articolo per il numero dopo il prossimo!

Io: 😯 Ehm… scusi… le posso chiedere una cosa???

Proprietario Rivista Algerina: Sììì vuole sapere la pronuncia in arabo?

Io: EHm… sì ma non volevo chiedere questo… perchèèèè mi ha chiamato!!!”

Proprietario Rivista Algerina: Io ho sentito parlare di LEI e ho pensato: “Ci serve! Mi piace!”

Io 😳 EH? Da chiiii???

Proprietario Rivista Algerina: Lei ha scritto su arte islamica…

Io: EH?

Proprietario Rivista Algerina: Sì 4 anni fa!!!

Io: EH?!

Proprietario Rivista Algerina: “Sì su nostro scrittore… ”

Io: AH Camus!!!

Proprietario Rivista Algerina: “Già! Lei ne capisce!”

Io: Ehm… ma quello era teatro… ed era scritto per gli italiani. Qui è scritto per gli algerini che certo ne sanno più di me della loro arte…

Proprietario Rivista Algerina: “Non è la stessa cosa! Io volevo che lei scrivesse di arte algerina.”

Io: 😯

Proprietario Rivista Algerina: “Non faccia quella faccia!”

Io 😯 “Che faccia faccio?”

Proprietario Rivista Algerina: 😯 <- Questa!!!

Io: 😯 “Mi prende in giro?”

Proprietario Rivista Algerina: “No! Io la porto a vedere il Jardin d’Essai!”

Io: Già l’ho visto con i due colleghi saltellanti… grazie.

Proprietario Rivista Algerina: “Ma non è la stessa cosa!”

Io: UFFAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA!!! >_<

Proprietario Rivista Algerina: “Che c’è?”

Io 😳 Ehm… non prende il cellulare! 😆

Vabbè… e ora voi vi chiederete e le moschee??? Beh quelle sono “mancate”… perchè ve le racconto nel prossimo post perchè questo deve essere uno dei post più prolissi mai scritti! :mrgreen:

Ok! Post matematico per accontentare aquilotto… ricominciamo con il Jukebox!

… SALVE! Comunque… Non ho ancora trovato il modo di aggiornarvi via mail senza crearmi una mail del tipo: XFGGIOSALO@Franco.it  😯 Ehm… non so perchè WordPress ne ha appena fatto un link! :mrgreen:

Comunque… ricominciamo da dove ci eravamo lasciati… ossia dal Jukebox! Le richieste erano state tante… e io non ho ancora accontentato nessuno… quindi… partiamo dall’inzio e andiamo con ordine… il primo a chiedere un post è stato aquilotto… che voleva sapere… “Quanti treni hai cambiato per scansare il tuo corteggiatore con il fischietto?!”

Dedica ovviamente questo post a: “Tutti i rivenditori di pollo allo spiedo della mia zona! E ovviamente a Paolino Paperino!” 😯

Bene e ora rispondiamo alla domanda… mmm… sembra un problema di quelli che facevo alle elementari! Quindi

DOMANDA:

Quanti treni hai dovuto cambiare per evitare il tuo corteggiatore con il fischietto?!

DATI:

  1. C’è un corteggiatore con il fischietto… o forse ero io a doverlo scansare con il fischietto?! BOH?!
  2. C’è un numero indefinito di treni (o sennò che problema era!)
  3. Il numero di fischietti è inversamente proporzionale alla velocità dei treni… ossia più veloci sono i treni meno treni ci sono perchè SCHIZZANO verso un’altra stazione… senza dare la possibilità al capostazione di fischiare!
  4. La quantità di ritardi è direttamente proporzionale al nome del treno! (c’è un treno di F.S. che si chiama Minuetto… e va a tempo di Minuetto!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! 😯  )
  5. La quantità di Lui e Lei trovati sul treno è sempre quella… ma la quantità di sonno arretrato è di più!
  6. Il nuovo posto dove vado non ha parcheggio quindi non riesco ad arrivarci con il fido catorcio… che mi sta diventando fido fannullone!
  7. Il numero di treni cambiati da Godot (cioè io!) è uguale se non maggiore al numero di mele che il contadino (quello solito!) ha venduto al mercato!
  8. 8)  l’omino occhialuto è la nostra prova del nove!

ESEGUO:

2+2= i più riferiscono che sia 4! Anche se c’è chi ha da ridire… leggi ad personam sono previste per chi non è d’accordo! 🙄

3×3= 9 :mrgreen:

4×4= odio chi va in giro in fuoristrada 4×4 anche in città… quella macchina è per la montagnaaa… al massimo per la campagnaaaa!!! 😡

1/2= chilo di pane

Sale q.b.

😯 ehm… credo di essermi persa!

Vabbè… la risposta al tanto agongnato post di Aquilotto è… mmm… non so… ho perso il conto! 😀

Cammina cammina…

… terza e ultima puntata del mio viaggio… ehm… volevo dire delle fantastiche e mirabolanti e mirevoli e riguardevoli EHM avventure di Don Godot e Sancho Ponte! Che in groppa al fiero Ronzinante… vanno alla ricerca di un mulino a vento contro il quale combattere!!!

Il riassunto delle puntate precendenti è… CAMMINA CAMMINA! 😯

EHm… comunque cammina cammina del Mulino a Vento neanche l’ombra… e nemmeno di quello del Mulino Bianco che sarebbe stato uno spuntino niente male dopo tutto quel camminare! Comunque… cammina cammina… a Sancho Ponte viene un po’ di sete… e così giusto perchè Don Godot e Ronzinante sono fatti così lo trascinano in un ICEbar… che come suggerirà il nome… beh… è fatto completamente di ghiaccio… bicchieri di ghiaccio… ma questo è il minimo! C’erano anche… sedie di ghiaccio… bancone di ghiaccio! 😯 TUTTO di Ghiaccio!!! Continua a leggere

Altro ponte altra storia!

Eccoci qui cari amici… al secondo post delle avventure di Don Godot e Sancho Ponte! :mrgreen:

Don Godot cammina cammina era arrivata al CENTOTREEEISIMOOO ponte! 😀

Cammina Cammina… cammina cammina… cammina cammina… Don Godot pensò se non mi dovesse venire nulla da scrivere al mio ritorno allora “abbofferò” di “Cammina Cammina” tutti i miei amici d blog… così da riempire il post di parole e fargli dire: “Ooooooooooooooooooooooooooh quanto ha scrittooo!!!” 😯

Cammina Cammina… e Don Godot e ronzinante passano un ponte… Cammina Cammina… e passano un altro ponte… finchè… non pensano: “Toh! Ma quanti ponti!!!” 😀 Anche perchè… effettivamente non erano molto svegli! 😉

Comunque durante tutta questa “camminata” generale… decidono di andare a vedere la casa di Rembrandt… e voi penserete: “MA questi se ne vanno in giro per case!?” ed effettivamente… Sì!

La casa di Rembrandt era proprio una bella casetta… anche se non era per niente “etta” … 3 piani di cianfrusaglie di lusso… nelle quali cosa mi trovo?! Il complemento d’arredo che sarà presente nella mia casa… se un giorno dovessi mai averne una… un armadio letto! :mrgreen:

No! Non è un lapsus il mio… c’era veramente il letto nell’armadio… si apriva un’anta e ZAC… eccoti il letto! 😀

Continua a leggere

Don Godot e Sancho Ponte nella terra dei mulini?!

Saaaaaaaaaaaaaaaaalveeeeeeeeeeeeeeeeeeee!!! Come va?!

Eccomi tornata… (in differita perchè non sono mica tornata ora!) dal mio ponticello! Un ponticello come anticipato pieno di ponti… tanto che c’è chi ha pensato che fossi scappata con un dentista… chi con un tizio che costruiva ponti!!! 😯 Beh… non è mica veroooo!!! 😳

Ma dove sarò stata mai?! (disse TopoGigio!) Ovviooo!! Sono andata nella terra dei mulini!!! L’Ooooolaaaaaaaaaaaandaa! Olanda… non IOlanda! 😀

Ma andiamo con ordine… ecco che un bel giorno mentre era in groppa a ronzinante Don Godot decide di andare a combattere contro i perfidi mulini a vento… 😯

Cammina Cammina… Don Godot e Ronzinante arrivano alla sua macchina… camminano camminano e arrivano in aereoporto… camminano camminano e si imbarcano dopo una perquisizione generale!!! Camminano Camminano e… l’hostess dice:

“Volete sedervi tu e quel cavallo che ci consumate la moquette e poi la direzione di Alitalia si lamenta che non abbiamo i fondi per sostituirla!!!!” 😡

Camminano Camminano e si siedono al loro posto! Atterrano e … camminano camminano … ecco il primo tappeto mobile… camminano camminano e si accorgono di essere controsenso… ECCO PERCHE’ NON AVANZAVANO!!! Cambiano tappeto e prendono quello che si muove nella direzione giusta… camminano camminano e arrivano al treno che doveva portarli in centro… si ricordano di non consumare la moquette e si siedono anche in treno!

Poi il treno arriva… e Don Godot e Ronzinante decidono di mettersi alla ricerca dei temutissimi Mulini a vento! (e non Avvento… che è un’altra cosa!) Camminano Camminano e decidono di andare a vedere la casa di VanGogh… ma niente Mulini… Camminano Camminano e… sorpassano un ponte che decide di unirsi a loro… perchè il ponte sarà il vero protagonista di questa storia… c’è sempreeee!!! Infatti per andare da VanGogh passano un ponte… due ponti… tre ponti… SOLO ponti… finchè non arrivano al Sancho Ponte e la casa di VanGogh è sul lato… ma lui non era in casa! 😯

Così incominciano a ricamminare… camminano camminano… attraversano un’altra decina di ponti… finchè non incontrano di nuovo un Sancho Ponte e decidono di visitare il mercato dei tulipani li vicino! Un tulipano qua… un tulipano là… ma di Mulini ancora niente!!! 😥

E mentre camminavano camminavano… tram e bici facevano a gara a chi li investiva prima… fortuna che non ha vinto nessunooooo!!! 😕

Camminano Camminano… niente ponti… ma un mucchio di bici straneeee… come questa!

 

That’s all folks… ma solo per oggi… vi dò appuntamento su questo blog domani… per sapere…

“Don Godot… riuscirà mai a trovare un mulino a ventooo?!?!?” BOH!? 😯

I’m Back!

In realtà sono tornata da un paio di giorni… ma sono stata lievemente incasinata! 😀 E ancor più bloccata… eh già! Non ho scritto un rigo!!! 😥 e mi manca Samueeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeel!!!

Comunque eccomi di ritorno dal mio pontone… e effettivamente dove sono stata di ponti… ce n’erano un pozzo!!! :mrgreen: figurarsi che mi davano le indicazioni stradali dicendo… “due ponti più in là!” “Tre ponti più in là!” “Undici ponti più il là!” 😯 EHM!

E così ponte dopo ponte mi è finito il ponte… e appena tornata… ho incontrato un vecchietto sull’aereo che mi ha fatto il filo! 😯 … perchè!!! Perchèèèè sempre gli over17045 mi fanno il filoooo!!! 😯 Comunque… mi consola che almeno sia stato tanto romantico da dirmi:

“Signurì si sapess ca’n parais c’ fussero angel cumma’vuuui… murirei Mmo Mmo!” 😯

Oltre lo shock… e il semi-soffocamento per essermi trattenuta dal ridergli in faccia… il viaggio di ritorno è andato bene! E il viaggio in generale?! Bene anche quello… con le solite disavventure…

Domani… vi posto la prima puntata… con tanto di foto! 😀