Ho deciso… A.A.A. Cercasi Editore!

A.A.A. Cercasi Editore… perchè ieri ho parlato con un ameba che aveva pubblicato 2 libri… con titoli orribili e argomenti che più banali non si può…

… così ho deciso… se pubblicano tutti perchè non io! Che sia forse questa la cura al temuto blocco dello scrittore?!

Però ora Samuel non c’è più! E non c’è neanche Jerry… (e di lui mi dispiace di più!) … e soprattutto non c’è più l’editore!

E senza editore non si edita! No?! 😯

Quindi… A.A.A. Cercasi Editore… perchè mybook o mio libro o libroAmoremio.com non fanno per me… troppo tecnologici e poi sono all’antica… a me piace il libro fatto con la carta… magari riciclata… anzi preferibilmente… ma carta!

Quindi… A.A.A Cercasi Editore che sia disposto a sopportarmi… perchè nulla toglie che io sia insopportabile! E sopportare l’insopportabile è difficile da sopportare! 😯

Eppure… A.A.A. Cercasi Editore… che magari non voglia farmi vendere l’anima come gli editori che conosco… si accettano collaborazioni e correzioni… persinio cazziatoni… ma tutto lì!

A.A.A. Cercasi Editore!!!

Consiglio Pratico n°?

Salve a tutti, visto il periodo un po’ nero (come la peste!!!)  diciamo che ho particolarmente bisogno dei vostri consigli…

… ma… visto il periodo un po’ nero (come la peste!!!) mi rendo conto che possa essere dispendioso per voi spremervi le meningi e pensare a un consiglio da darmi…

… così… visto il periodo un po’ nero (come la peste!!!) ho deciso di sottoporvi una richiesta di consigli… a scelta multipla!!! 😯

E così ecco a voi l’occasione per darmi un Consiglio Pratico!!! :mrgreen:

Consiglio Pratico n°1: Che fate se un collega, palesemente Gay, ma non dichiarato, fa la parte del macho con voi?

Gli offrite i biglietti per Barbara Streisand per poi dirgli: “AHA! Beccato!” e poi offrirgli un caffè! 

Gli offrite il caffè e quando questo dice “No grazie il caffè mi rende nervoso” dite… “AHA!!” La cosa non ha una grande coerenza ma che c’importa?! 

C Gli offrite di diventare la sua moglie copertura?!

Consiglio Pratico n°2:  Che fare se hai tanta voglia di conoscere gente ma non ne hai il tempo?

A Vi mettete a parlare con ogni sconosciuto incontrate sull’autobus, treno, al casello autostradale, vicino al semaforo… etc. etc.

Vi mettete a parlare con ogni sconosciuto che incontrate… ah già il punto è proprio che non incontrate nessuno!

C Vi licenziate! La vostra vita sociale per un paio di settimane ne guadagnerà… poi tutti vi abbandoneranno a voi stessi perchè siete poveri!!! 😥

Consiglio Pratico n°3: Che fare se dei colleghi cercano di mettervi in cattiva luce con i capi?

A Comprate delle azioni Enel?!

B Comprate delle lampadine a risparmio energetico

C Fate la spia… andando a lamentarvi dai capi

D Non fate la spia… e vi rodete il fegato!

Consiglio Pratico n°4: Che fare se avete bisogno di un consiglio pratico, diciamo come il n°3… a caso?! 

A Scrivete un post sui consigli pratici

B Strappate una margherita e rinnovate la vecchia versione del “m’ama non m’ama!”

C Boh?!

Consiglio Pratico n°5: Che fare se lo Chanel n°5 non vi è mai piaciuto e quindi non vi siete mai tolte lo sfizio di dire “n°5”?

A Scrivete un post sui consigli pratici e provvedete di arrivare fino al n°5

B Fate in modo di non dire che non vi piace lo Chanel n°5° ma sottilineate che vi piace un profumo altrettanto costoso

Bene… questo era il nostro test… e voi che avete risposto?!

Mi sono chiesta spesso: “Perchè Sanremo è Sanremo?”

C’era una volta tanto tempo fa… in una striscia di terra lontana lontana… un posto chiamato Sanremo… e sebbene nessuno sapesse bene se era una sola parola… o due… non importava… perchè nessuno ci andava mai!

In questo posto lontano lontano… vi erano fiori… mai visti altrove… o meglio… si trovavano da ogni fioraio… ma all’interno di quel appezzamento di terra non si trovavano altrove e quindi!

Sempre lì un giorno un gigante… che non era una corsa di bicicletta, e nemmeno una gara di sci… fece costruire una cosa strana… un Casinò… con l’accento sulla o perchè altrimenti sarebbe stata un’altra cosa…

e vicino al Casinò, sempre con l’accento sulla o fece costruire l’Ariston! Senza accenti!

L’Ariston senza accenti, non era la nuova marca di un forno ventilato… e nemmeno una lavastoviglie… o una lavatrice… ma era un teatro… piccolo piccolo… eppure grande grande… non si è mai capito… a volta sembra piccolo, a volte sembra grande!

E visto che avevano il teatro, i fiori… il casinò sempre con l’accento sulla o… dovevano in qualche modo sfruttare tutta sta roba!

E così… TADADAN… cosa si inventano!? Il Festival della canzone Italiana… anche se non si capisce perchè… visto che sono ben pochi, mi pare, i cantanti nati in mezzo ai fiori… ma poco dopo venne l’epoca dei figli dei fiori… e allora nessuno ci fece più caso!

Un giorno… circa una settimana fa… un “principe”e un nanerottolo si presentarono al festival… in realtà… la loro canzone faceva così schifo… ma così schifo che ci fu persino chi minaccio lo sciopero della fame… ma soprattutto c’era tanta gente che vomitava appena accendeva la tv e li sentiva!

Ovviamente fecero secondi… anticipati solo da un sardo… amico di una tal Maria, moglie di un tal Maurizio… che caso strano si trovava a Sanremo… così… per comprarsi delle camice con i baffi! E… e… e… NIENTE!

Già NIENTE! Non sono bigotta… non mi frega l’incredibile quantità di relazioni amorose del Pupattolo, (anche perchè per me hanno del paradossale… e non sono ancora sicura che non fossero film di fantascienza… comunque!) Non mi frega neanche che il suddetto Pupattolo sia una creatura RAI e quindi beh… lievemente favorito! 

Non mi frega niente del fatto che il vincitore sia amico di una che amica mia non lo è mai stata! Non mi frega niente che Toto Cutugno per la prima volta in vita sua non abbia fatto SECONDO (perchè si sa che fa sempre SECONDO!)

Non mi frega neanche che… no aspettate… forse non mi frega, ma non lo capisco… perchè un Savoia, cacciato dall’Italia visto il TRADIMENTO che i suoi avi avevano compiuto su di noi, prima pretende di rientrare per ammorbarci con la sua presenza… poi fa causa agli Italiani perchè… TOH nella fuga l’avo si era scordato di portarsi, oltre tutto il resto anche i palazzi! Poi fa finta di rinunciare… ma poi effettivamente si fa rimborsare via CANONE RAI… come?!

BEH! Prima fa un paio di passi di danza… poi sbaglia qualche congiuntivo e qualche avverbio a Porta a Porta… e ora… e ora… CANTA?! Che poi… dategli una sedia… fatelo salire e fategli dire la poesiola di Natale! Ok siamo quasi a Pasqua… ma meglio che sentire quell’obbrobbio lì!

Sono anni che non vedo Sanremo… perchè!? Perchè questo è solo l’ultima delle scelleratezze che la RAI paga con il nostro Canone… che poi… prima il CANONE, poi il digitale che non garantisce la visione di tutto e tutti… beh… ci sono un po’ di incongruenze, no?!

Ma quella è un’altra storia… quello che mi sono però chiesta spesso è: Ma Principe di cosa?! Se non ha terra o regno?!

E soprattutto… “Perchè Sanremo è Sanremo?!” almeno che il motto non stia veramente a significare:

Sopporta le loro boiate, tanto una settimana l’anno è! E intanto facciamo campare i fiorai di quel posto lontano lontano in un pezzetto di terra ancora più lontano lontano… etc. etc. etc.

Viva viva le pagelle!

Perchè come pagello io non pagella nessuno!

Eh già… infatti nonostante il mio lasciare i miei compiti (non nel senso di “compiti in classe” ma nel senso di compiti, di oneri), o almeno la maggioranza di essi ad altri… ecco che TADAN… il preside mi chiama e mi dice:

“Godot… devi consegnare le pagelle di tutte e due le sezioni!” 😯 e io (pensando che la vecchiaia gli abbia giocato un brutto scherzo) dico: “Ma preside… ora ho solo una sezione…” e lui: “Non importa… c’è bisogno di qualcuno che non si metta a piangere quando un genitore ha da ridire sul suo lavoro!” 😯 ehm… Allora io gli chiedo: “Perchè?! Chi si è messo a piangere?” e lui chiarisce: “La nuova nuova d’Inglese… ieri è andato a parlare con lei il babbo di X. e dopo pochi minuti lei singhiozzava e diceva di voler andar via!” 😯

Ehm… Già! ricordo il padre di X. cercò di far piangere anche me… quando X era al primo anno… non l’ho visto più da quella stessa volta, dopo che me lo mangiai… anzi mentre sputacchiavo l’osso del suo calcagno per evitare che mi andasse di traverso… mi fece anche i saluti da parte della moglie… che all’epoca non mi conosceva! :mrgreen:

E così … lunedì… e martedì … pagelle a volontà! Anche quelle non mie (nel senso non delle mie classi… a me i voti non li mette più nessuno… FORSE!) !

Che poi dico… che dico ai genitori se non faccio parte del corpo insegnanti di quella sezione?! Boh?! Lui, il preside, dice che tanto li conosco… ma io non lo trovo tanto lineare… mi ha anche presentato  ai genitori della futura prima… della sezione che ho lasciato, come la LORO insegnante di inglese e francese!!! E questo mi fa rivalutare della rimbambitaggine post-vecchiaia del preside! Perchè io… al massimo mi tengo questa sezione qui l’anno prossimo, non torno certo indietro!

Comunque mi ha presentato ai futuri genitori della prima media per un motivo, a suo dire perchè la nuova nuova è la “non so che numero che ho perso il conto” a sostituirmi… visto che pare che i COLLEGHI anche quelli con più tendano a scappare a gambe levate! Peròòòò io odiooo dare le pagelleeeee… hai voglia a esultare… ma già so che dovrò litigare!!! UFFA!!! 😡

Comunque… già mi vedo, Lunedì e poi Martedì… in abbigliamento da combattimento… mentre con piglio autoritario mi pappo il babbo di X e altri genitori sparsi! Ah… papparsi i genitori a volte è una grande soddisfazione! 👿 Quello che mi preoccupa… è che … ahimè… indovinate chi dovrà consegnare le pagelle con me?! Eh già proprio lui… il prof. di ed. fisica che ancora una volta dopo aver saputo che dovevamo consegnare le pagelle mi ha chiesto (telefonicamente) “Ma non eri partita?! Ma allora sei in zona?! Ma ti vedo pochissimo?! Ma come mai?! Ma quando torni?! Ma che fai!?” 🙄 UFFAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA!!!

Scacco a Godot!

Salve a tutti… non sono sparita. Almeno non proprio… sono in attesa di postare un paio di post… giusto per usare un po’ di ridondanze!

Ero proprio in procinto di postarne uno quando… TADADAN! Una battuta, una malefica battuta mi ha temere che sia stata scoperta la mia identità segreta… ovviamente non sono Zorro, sono sempre Godot! Al massimo WonderG!

Comunque… mi è stata detta una battuta… riferita a me, ma forse a qualche collega che mi ha fatto pensare che qualcuno di mia conoscenza ma non a conoscenza di questo blog al meno secondo le mie conoscenze, ehm… diciamo che è venuto a conoscenza di questo blog!

FORSE! 😯 O forse no!? Non lo so!? O forse sì!? O forse no?! 😯 ehm… vabbè… comunque… devo indagare e vedere se è il caso di… boh?! Dargli una craniata così da fargli dimenticare di questo blog?! Secondo voi?! Come faccio a capire se lui sa che io so che lui sa SE lui sa?!

Gli speciali di SuperQuark presentano: “Vita da Omino occhialuto”!

Beneeeee… con tutte queste “Vita” nei titoli… risparmierò molto ma davvero molto sulla creatività! :mrgreen:

Comunque… esteruccia che degli emoticon ne ha fatto una passione… mi ha chiesto dopo “Come faccio a fare tutte le faccine buffe sul blog?!” dicevo… mi ha chiesto dopo tutto ciò anche: “Qual’è la vera storia dell’omino occhialuto?” 8)

E ovviamente non potevo sottarmi… ma devo avvertirvi… questo post potrebbe non essere adatto ai più sensibili tra voi, a causa di immagini crude, e di omini occhialuti senza occhiali. Molti omini occhialuti effettivamente, sono stati feriti all’interno di questo post… avete cambiato pagina?! … no?! … sì?! … vabbè… incominciamo! 8)

Gli Speciali di SuperQuark introdotti dalla musica di SuperQuark e presentati da Piero Angela… di SuperQuark presentano…

 “VITA DA OMINO OCCHIALUTO… ascesa e decadenza di un occhialuto!” 8)

Cari amici e amiche di SuperQuark… eccomi qui, il vostro fedelissimo Piero Angela… ma proseguiamo con la puntata… nell’antico paleozoo… che non è un palio di Siena fatto allo zoo, ma è un periodo della preistoria… vecchio vecchio vecchio… dicevo?! Ah sì, nell’antico paleozoo, vi era una specie che si temeva fosse in via d’estinzione… a causa della sua salute cagionevole.

Questa specie, nota ai più come “Hominus Occhialutus Sapiens!” 8) era ghiotta di occhiali da sole, e snobava i cosciotti di brontosauro che tanto piacevano agli altri Hominus non Occhialutus… ciò ha fatto temere a noi studiosoni che la specie fosse estinta vista la scarsa quantità di occhiali da sole in natura… ma costruendo degli occhiali da sole con foglie di fico e ghiande… ecco che gli Hominus Occhialutus Sapiens riuscirono a sfamarsi fino a quando non passarono al successivo stato evolutivo… gli…

Hominus Occhialutus Sapientones! 8) questi erano così fieri dei loro occhiali da sole 8) da far temere a noi che tutta la loro saputa sapiente sapienza … li facesse litigare con un Tirannosaurus Rex… che non era una lavatrice, ma un energumero di parecchi metri che aveva a mala pena finito le scuole dell’obbligo!

Il sopravvivere al paliatone del TRex fece passare gli Hominus Occhialutus Sapientones! 8) nella successiva fase evolutiva… l’Hominus Occhialutus Sapientinos Clementonis! 8) che con 2 cavetti attaccati a un polo positivo e negativo… davano la scossa a tutti gli stregosauri di passaggio! Che la scossa potesse però bruciare i 2 neuroni dell’Hominus Occhialutus Sapientinos Clementonis era una probabilità che ci ha fatto temere il peggio… ma grazie agli occhiali da sole di legno e iuta… 8) sono riusciti a passare alla successiva fase evolutiva… e così fase evolutiva dopo fase evolutiva…

… arriviamo a oggi! Oggi l’omino occhialuto 8) é un omino prima di tutto… ehm… occhialuto! e poi… ehm… occhialuto! e in conclusione… Occhialuto! 8) Insomma più occchialuto di così… beh, non direi che si muore, ma probabilmente senza occhiali occhialuti si rischia di rivelarsi come un omino con gli occhi a palla! 😯 Eh… già! 8)

Non credo a San Valentino… ma…

… ma forse è perchè sono single da un mucchio di tempo… mmm… o forse è perchè COMUNQUE… non mi sono mai piaciute le moine… e le romanticherie eccessive, e pubbliche!!! Però… ognuno la pensa a modo suo e quindi…

… ma è anche vero che non credo neanche a San Faustino e simili… insomma… per me le feste sono un po’ obsolete TUTTE! Però c’è a chi piace festeggiare e quindi…

Non credo a San Valentino… ma… ciò non significa che non mi interessa sapere voi che ne pensate!? E se siete dei romanticoni, allora, come avete passato la “vostra” festa?! 🙂

There is a “bullet” in the school!

Ok! Niente panicoo… No panic!!! 😯 Non è quel che sembra!!!!

Ma andiamo con ordine… oggi sono andata a farmi le mie porcEHM… buone 6 ore a scuola! E cercando cercando di svincolare dai tentacoli del preside che si avvicinava a me mormorando: “Vieniiii che ti affido anche l’altraaaaaa sezioneeeee….!!!” sono arrivata in seconda! (non la marcia… l’auto!)

Oggi… riepilogo generale… e conversazione! 😀 Perchè chiacchierare in inglese fa sempre bene! E così… parla parla… arriva il momento in cui mi avevano detto praticamente TUTTO… della loro famiglia… della festa di carnevale… etc. etc.

E così ecco la fatidica domanda… chiedo a tutta la classe: “And what about school?!” E mi ritrovo i ragazzi che mi guardano così

😯

Mmm… la cosa non mi convinceva… e così… insisto! E insisto e insisto… finche A. non sbotta… sempre in Inglese:

“There is a bullet in the school!”

😯

Questa volta la faccia stravolta era la mia! A bullet!!! 😯 A bulllllllleeeeetttttt!!!!! 😯  A BUUULLLLEEETTT!!! 😯

E così ho chiesto che “bullet!” ci fosse nella scuola! E invece di  rispondermi con un frase del tipo:

“A gun bullet!” mi hanno detto: “D. The bullet!” ehm! 😯 D. era un nome di un ragazzo! Eh già… per i miei studenti:

Bullet = Bulletto

Ora… tranne il fatto che sono scoppiata a ridere dicendo: “Ma buuuuuuuulleeettt è palloooottolaaaaaaaa!!!” E tranne il fatto che S. ha risposto: “Beh, si è un po’ a pallottola… infatti il prof. di ed. fisica vuole farlo mettere a dieta!” 😯

ERM… ehm… dicevo… questo D., ha 17 anni, è stato bocciato diverse volte ed è venuto ad anno inziato… e a quanto pare è un bullo di prima categoria… mmm… mi ricorda il bulletto dell’anno scorso!!! Così chiedo che cosa ha fatto… e vengo a scoprire che si intrufola nei bagni delle ragazze e le spaventa… così esco… vado nella classe del bulletto… e mi presento!

E chiedo spiegazioni di quanto è successo… lui sbaglia perchè non si alza… solo perchè “LUI STA IN PIEDI!” ma si avvicina con fare minaccioso e risponde con un “E mmo tu che vuo’!”

E così mi presento… mi presento nella mia forma migliore 👿

“Caro D., tu non mi conosci. Io sono stata la prof. di questa classe prima del tuo arrivo. Vedi, è meglio non farmi arrabbiare, è meglio accontentarmi quando ti chiedo di non entrare nei bagni delle ragazze. Perchè sono cattiva, e quel che è peggio è che sono felice di esserlo! Perchè altrimenti, prima farò sì che passerai pomeriggi interi a studiare e a fare compiti extra che io stessa avrò preparato, poi se non dovesse bastare ti farò sospendere… intanto telefono ai genitori! E ora siediti, altrimenti ti interrogo su tutto il programma di tutte le materie… e non fiatare… a meno che tu non lo faccia in maniera educata! ORAAAAA!!!”

Eccolo lì… l’ennesimo bulletto… seduto e con la testa bassa! Quello che non capisco… è perchè i colleghi continuino a perdere il controllo di certe situazioni!? Insomma… 17 anni, ok… è più grande dei soliti studenti… ma non per quello puoi farti trattare uno schifo e fargli fare quello che vuole! No?!

Forse sono io che sono fatta male, magari sono veramente cattiva… ma i “Bullet!” non vanno scansati… vanno però trattati con un certo polso… altrimenti è finita! Le pallottole invece… quelle sì… meglio scansarle!

Vita da Emoticon!

Salve gente… oggi accontentiamo Esteruccia… che voleva un ripasso generale sulle emoticon.

In realtà il lavoro dell’Emoticon è un lavoro molto duro… stare immobile… su un blog mentre un’orda di lettori/bloggatori legge… e trasmettere l’emozione che il bloggatore folle vuole.

La vita dell’Emoticon non è una vita facile. Ci sono Emoticon che spesso e volentieri piangono 😥 per quanto è difficile la loro vita (e detto tra noi si mormora che abbiano anche una pessima vita sentimentale… a causa degli orari del loro lavoro da Emoticon!)

A volte essere un’Emoticon può essere sbalorditivo 😯 perchè nessuno, tranne l’Emoticon può rendersi veramente conto delle cavolate che scrivono certi bloggers!!! A volte essere Emoticon significa farsi delle domande ❓ altre volte dare delle risposte ❗ Spesso e volentieri significa attendere serenamente 🙂 che la giornata giunga a termine, sopportando in maniera estremamente zen le scemenze scritte dai bloggers… senza alzare gli occhi al cielo 🙄

Ci sono anche Emoticon cattive 👿 ma ci sono anche Emoticon eroici 8) che combattono contro i cattivi, proteggendosi solo con una maschera 8) e a volte diventando un po’ presenzialisti 8)

Ci sono soprattutto Emoticon che si fanno un mucchio di risate 😀 Ma TANTE risate :mrgreen:

Ci sono Emoticon dispettose 😛 e altre dubbiose 😕

La vita da Emoticon è difficile… la vita del blogger che vuole usare un’Emoticon è facile… basta passarci il cursore del mouse sopra…ed eccoti che compare la sequenza di tasti da digitare… adotta anche tu un’Emoticon… e rendi la vita di questa Emoticon più serena! Ma soprattutto… quando ti accorgerai delle sciocchezze che ho scritto…e che quindi hai letto… non arrossire! 😳

WonderG alla riscossaaa!!!

😯 Ehm… ok… brevissimo aggiornamento per dirvi che il Preside della scuola dove continuo a lavorare a fasi molto più alterne di prima… mi ha chiamato oggi… 7 volte! Facendo anche scattare dei risolini in redazione… per chiedermi… di tornare… in tutte le sezioni… visto che nell’ordine i miei sostituti:

1) Sono stati presi a cassinate sulla schiena!

2) Sono rimasti chiusi in bagno!

3) Hanno assistito alla scenetta di 2 ragazzi che prima litigavano e poi scassavano il vetro della finestra!

4) Si sono persi i registri!

5) Si sono portati i registri a casa quando hanno lasciato la scuola!

ETC ETC ETC

Ehgià! Già 5 sostituti hanno mollato… e il Preside sta velocemente perdendo le speranze di finire l’anno tutto intero… ovviamente… io non ho risposto… la mia collega di latino mi aveva telefonato pochi minuti prima della prima telefonata facendomi la soffiata! 😉

Storia di una CapaTosta! Ossia: Ciò che i vostri cognati/e non vogliono capire!

Ebbene sì… torniamo alle richieste Juboxose che mi sono state fatte… Ami … che ha un rapporto speciale con la famiglia (prima la suocera… poi i cognati/e) mi ha chiesto di scrivere del: “Rapporto con i cognati” dedicandolo… “A tutti i miei cognati/e… con tanto affetto… e che li possino!” 😯

Ehm… ok! Sebbene io non sia provvista di suocera… ho cognati! 😀

E mi bastano e mi avanzano! 😡

I cognati si possono dividere grazie a diverse metodologie… la prima è di tipo sessuale… maschi e femmine… la seconda di tipo anagrafica… giovani e veccchi… la terza è di tipo CARATTERIALE!

L’unica cosa che hanno in comune tutti questi cognati/e è che NON CAPISCONO quel che dite!!! Insomma… CapaToste come i cognati/e non c’è nessuno!

Ma andiamo con ordine ad analizzare le categorie… voi scegliete da ogni tipo di suddivisione… la caratteristica che si confà al vostro cognato/a… sommate le risposte e… beh… boh!?

Differenze di Genere: Maschi o femmine!

COGNATI MASCHI: Il cognato Maschio è una sorta di fratello… ha un’ottimo rapporto di solito con la cognata femmina in età avanzata… perchè quest’ultima alla prima occasione… al primo chilo messo sù dal marito… incomincia a smerciargli vestiti e capi di vestiario vario… GRATIS… rifornendogli il guardaroba…

NON CAPISCE CHE: Così il marito della cognata andrà presto in giro in mutande!

COGNATA FEMMINA: Non ha un ottimo rapporto con la cognata… anche se… all’apparenza si adorano… vanno in giro a fare shopping… si scambiano le ricette… criticano il di lei marito e il di lei fratello… peccato che poi prese a sole sparlino dell’altra su tutto… dal giro vita al numero di scarpe… dal colore di capelli al brufolo mattutino!

NON CAPISCE CHE: No in realtà a non capire è il di lei fratello e il di lei marito… che continua a dire in giro: “Mmaaammmmaaa come vanno d’accordo… a volte penso di essere di troppo quando incominciano a parlare!” … beata ignoranza!

Differenze di età: Vecchi vs. Giovani

COGNATO/A VECCHIO/A: Ha lo scopo di erudirti… indifferentemente dal grado di istruzione… tuo o suo… ogni cosa che dice è il VERBO… non in senso grammaticale! E continua a voler spartire con te ricordi di infanzia…

NON CAPISCE CHE: Quando c’era il fiorino come moneta nazionale… tu non eri ancora nata!

COGNATO/A GIOVANE: Ha lo scopo di farsi sfamare… vestire… etc. etc. coccolare!!! E di dividere particolari della sua vita sessuale… pre-marito… con te!

NON CAPISCE CHE: 1) Non potrebbe fregartene di meno… 2) 5 anni non fanno di te sua madre… 3) Non potrebbe fregartene di meno!

Differenze di Carattere:

COGNATO/A REMISSIVO: All’apparenza… dice sempre sì… anche quando tu gli dici: “Ohibò buttati giù da un ponte!” ma effettivamente… è più che altro un po’ ebete! 😯

NON CAPISCE CHE: Probabilmente neanche che siete sua cognata! Essendo ebete… non capisce nulla!

COGNATO/A DISPOTICO: Probabilmente il suo destino è una carriera militare… si muove in casa vostra come fosse un campo di battaglia e urla: “PRENDIMIII il SALEEE!!!”

NON CAPISCE CHE: Troppo Sale gli fa male alla pressione!

COGNATO/A GATTA MORTA: Che sia maschio o femmina… il pulzello o la pulzella si fanno sempre salvare da qualcuno… dandovi altamente sui nervi…

NON CAPISCE CHE: Fare il cambio di stagione non è un pericolo per la sua vita… può anche farlo senza aiuto!

COGNATO/A ONNISCENTE: Nume di saggezza… sa tutto… può tutto…

NON CAPISCE CHE: A voi non può fregar di meno della migliore tecnica per ammazzare la zanzara estiva… o per far uscire l’aria dal termosifone d’inverno!

COGNATO/A PERFETTO: E’ il cognato che ha tutti queste caratteristiche… (non i 2 generi e i 2 tipi di età… o sarebbe bizzarro… diciamo solo queste caratteristiche caratteriali!) … ed è lì che scatta l’omicidio… perchè questo… o questa… è l’originale…

CAPATOSTA!

E allora si salvi chi può! 😯

Però è vero…

… che molti amici e vicini di blog sono spariti! Da quando sono “tornata” ho fatto un giro dei blog di tutti voi. Giro non ancora finito. Ma che fino ad ora mi ha fatto rendere conto di una cosa…

… molti blog sono abbandonati… o quasi! Ed effettivamente anche tra i “commentatori” più affezionati di questo blogghino qui ce ne sono alcuni che sono spariti.

Vero è che di solito il Sabato e la Domenica si batte un po’ la fiacca… mmm… peròòòò… peròòòò mi mancateeee!!!

Infatti sono tornata proprio per questo! Non perchè non avessi altrettanti impegni… molti più di quanti ne avessi prima, e non si può dire che mi crogiolassi nell’ozio… ma perchè sentivo la mancanza di quel buffo e divertente rapporto di amicizia che si è creato con voi in quest’ultimo anno!

Motivo per cui invito anche gli abitualmente visitatori silenti… che a guardar le statistiche sembrano sempre gli stessi… a commentare… a farsi vivi, a partecipare!

Questo blog è nato come sfogo, ma l’avrei abbandonato dopo poco se non fosse stato per il fatto che si è trasformato quasi in una “community”!

Allora?! Mi sbaglio!? O è veramente vero (evviva i giochi di parole e le ridondanze!) che molti amici di blog sono spariti dalla blogosfera?! Spero di essermi sbagliata… e che sia solo un periodo come il mio! Spero che i blog non siano solo una moda… perchè altrimenti sarei molto triste senza tutti questi amici che ho “incontrato” qui in questo angolino di blogosfera! 😥