C’era una barzelletta…

Salve… breve post serale per dirvi in questa giornata un po’ zeppa d’impegni per me… mi sono alzata alle 6 e son tornata 10 minuti fa… una cosa che mi è rimasta impressa! Cosa?! Semplice…

… C’era una barzelletta… ma voi potreste dire che ce n’erano tante… ma una in particolare!

C’erano un napoletano un inglese e un francese… a volte l’inglese era americano e il francese tedesco… ma il napoletano c’è sempre… quindi?! ah sì… c’era un napoletano un inglese e un francese… anzi no!

C’erano 3 napoletani! C’erano un autista di pulman, un tassista e un sacerdote… tutti e 3 napoletani!

C’era anche un incrocio… al centro di Napoli… al centro di Napoli c’erano anche il napoletano l’inglese il francese l’americano e il tedesco… ma ora non ci interessano… nella barzelletta che ci riguardano abbiamo già detto c’erano 3 napoletani!

Un autista di autobus di linea Napoletano! Un tassista Napoletano! Un sacerdote Napoletano!

Non ci sono rolex fuori i finestrini rubati… e nemmeno fantasmi del formaggino… C’erano solo questi 3 Napoletani.

Mettete il sacerdote Napoletano nel Taxi del tassista Napoletano! Mettete l’autista di autobus di linea Napoletano alla guida del suo autobus di linea… e mettete sia il Taxi del tassista Napoletano dentro il quale c’è il sacerdote Napoletano, sia l’autobus di linea con alla guida l’autista Napoletano allo stesso incrocio… mettete poi un semaforo GIALLO LAMPEGGIANTE!

C’erano 3 Napoletani… un semaforo giallo e c’era un solo incrocio… fossero stati 3 gli incroci allora…

… invece l’incrocio era solo uno! E i Napoletani 3!

PATATRAC!

C’erano 3 Napoletani… all’incrocio… due s’insultavano… uno si faceva il segno della croce… e c’erano un Taxi e un autobus al centro dell’incrocio con tutti i paraurti ammaccati! Eh già… l’autista di autobus di linea Napoletano aveva tamponato il Taxi del tassista Napoletano che portava chissà dove il Sacerdote Napoletano!

O forse era il contrario… era il tassista Napoletano il cui taxi portava il Sacerdote Napoletano ad aver urtato l’autista dell’autobus di linea Napoletano!?

“Quanti Napoletani” direte voi! Il colorito dei leghisti potrebbe diventare verde padano se mai dovessero leggere questo post! Ma sapete com’è a Napoli siamo tutti Napoletani! E ci si tampona… succede anche a Milano… anzi li deragliano spesso e volentieri i tram… ma quella è un’altra storia perchè in Padania non fa testo… invece NOI siam Napoletani e quindi!

Eppure vi dirò… è vero che l’autista del pulman gesticolava chiamando i colleghi fermi al capolinea… eh sì… gesticolava da Napoletano e urlava: “Wè! Giggì vien’à ‘cca!”

Eppure vi dirò… E’ anche vero che il sacerdote parlava e pregava in Napoletano!  E che l’autista del Taxi imprecava ancora più in Napoletano…

Eppure vi dirò… dopo una decina di minuti di improperi dei due e di preghiere dell’altro i 3 napoletani hanno spostato Taxi e autobus facendo scorrere il traffico… sempre a 1 km all’ora perchè il traffico è paradossale ma senza bloccarlo definitivamente! E sono andati a compilare il tutto al bar! Davanti a un caffè!

Perchè è vero… abbiamo tanti difetti… però il caffè non si nega a nessuno! Neanche al Napoletano che ti ha tamponato!

C’era una barzelletta… dove c’era un incrocio un autobus un Taxi e 3 Napoletani… non c’erano canzoni leghiste… e c’era ancora una fetta di umanità… caotica è vero! Da risolvere è vero! Ma tanto divertente! E nessun turista, italiano o straniero che fosse ha trovato nulla d’indecoroso nella divertente scenetta… chissà perchè le canzoni leghiste invece le criticano da tutto il mondo?! Non credo sia solo per una questione di stonature! Credo sia una questione di cuore!  😉