Si avvicina la fine… eccovi un post con un bel titolo apocalittico!!!

Ebbene sì… un titolo più apocalittico non potevo proprio trovarlo… beh… certo potevo chiedervi “Una precie” ma… quello sarebbe stato un titolo autoiettante… non apocalittico!

Di cosa parlo? Della fine… di quale fine? Pensate che stia parlando della fine del mondo!? Noooooooo!!! Pensate che stia parlando della fine di un grande amore?! Noooooooooo (anche perchè è un bel po’ che non mi capita un grande amore!) E allora, direte voi, di che stai parlando si può sapere?! Certo che si può sapere! Ehm… vabbè… la smetto e arrivo al punto…

Parliamo di… (rullo di tamburi…) di… FINE DELLA SCUOLA!!! 😯 Eeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee… e che sarà mai!?

Beh… diciamo che non è tanto la fine della scuola di per sè che mi preoccupa… quanto più le due settimane che precedono gli esami e la “vera” fine della scuola!

Ancora poco chiaro?! Beh… diciamolo chiaro e tondo… domani inizia quella che per molti studenti sarà l’ultima settimana, visto che molti di loro si ritireranno a fine maggio!

E che c’è di nuovo?! Direte voi… nulla… ormai più nulla… se non fosse che per tutto maggio ho dovuto lottare per far fare lezione perchè a detta dei ragazzi: “mancano 15 giorni alla fine della scuola!” Eh no!!! E proprio quello che ho detto io!

“Eh no! Ragazzi gli ultimi 15 giorni di scuola sono i giorni di giugno che voi sapientemente vi sgraffignate… ora non dico di non farlo… però… ora non venitemi a far le vittime che stanno sopportando fino alla fine… la fine è a metà giugno…non prima… i vostri 15 giorni anticipati di vacanza e relax… ve li siete già presi da soli… ora non pretendete di non far nulla… solo perchè siamo a maggio!!!” Vero è che i programmi ormai li ho finiti… ma… MA… le interrogazioni, soprattutto per alcune cime di rapa… quelle NO! Ma tanto si sa… che a meno che io non decida di andare sotto l’ombrellone con registro in mano… questi sapienti fuggitivi… non li beccherò mai!!!

Ma non è nemmeno questo… che mi fa avere il tono apocalittico… e nemmeno gli esami che si avvicinano… eh no… ciò che non mi fa trovare pace… è… è… la consapevolezza che almeno 2 o 3 ragazzi per classe verranno fino all’ultimo giorno!!! 😯

SI PREGA DI PRESTARE ATTENZIONE… non sono una fannullona… quindi andrò comunque a scuola… ma avrei preferito una classe piena… fosse stata anche fino ad agosto… rispetto a quei 2 che ti guardano con faccia sconvolta e ti chiedono: “E ora che facciamo?!!” e io che ne sooooooooooooooo!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Tenere a bada, e non annoiati 2 ragazzi è molto più difficile che tenerne a bada tanti! Almeno dal mio modesto punto di vista… negli scorsi anni mi sono inventata:

1) Gioco da Tavola… tradotto sapientemente in Inglese… con l’EFFETTO COLLATERALE… che alla fine hanno dovuto pareggiare… altrimenti i 2 presenti se le sarebbero date di santa ragione! (“Santa” sempre perchè siamo ai salesiani!)

2) Il classico Impiccato… sempre in lingua straniera… e con argomento la scuola e noi prof. anche se c’è stato l’EFFETTO COLLATERALE che scrivevano solo frasi ossequiose nei miei confronti… per timore di avere un brutto voto!

3) Lettura di alcuni brani di Poe e Twain… con l’EFFETTO COLLATERALE che si sono spaventati del primo… e non hanno capito il secondo! (Ma voi Twain non lo leggevate alle elementari?! Io sì!)

4) Canzoni e varie con testi in Inglese o Francese… da sentire e cantare a squarciagola… con l’EFFETTO COLLATERALE che arrivò una suora dalla segreteria chiedendo di fare più piano!

5) Il Cruciverbone!!! Rigorosamente in lingua… con l’EFFETTO COLLATERALE che mi ci volle un’ora per disegnarlo alla lavagna!!!

Quindi… a causa di tutti questi effetti collaterali che ho riscontrato nell’ambito di questi tentativi… quest’anno ho deciso di fargli vedere qualche film… Peccato che…

Peccato che… a scuola ci sia ancora il videoregistratore e NON il lettore-dvd… e i suddetti film ci sono solo in dvd… in teoria… ci sono in dvd in teoria… perchè in pratica i suddetti film sono spariti da tutte le videoteche e simili… che siano per il noleggio… e  quindi comunque NON trasferibili su videocassetta… o per l”acquisto…

Ovviamente ingoiato il rospo di dover chiedere al prof. di ed. fisica di usare la palestra… perchè l’unico televisorone è lì ed è intrasportabile… mi sono messa a cercare questi film… e il mio contatto con i ragazzi dei rivenditori dei dvd (specifichiamo… dvd originali… non pezzottati!)… comunque… il mio contatto con codesti ragazzi… è stato del TERZO, QUARTO, QUINTO, ETC., ETC., tipo… 😯 perchè?!

Ho chiesto prima la Bisbetica Domata con Elizabeth Taylor… che io ho purtroppo solo in Inglese… il ragazzo dopo aver annuito mi ha portato “Il bisbetico Domato” con Celentano 😯

Poi ho chiesto Romeo e Giulietta di Zeffirelli… e mi hanno portato quello con Leonardo di Caprio… NOoooooooo!!!

Allora ho cambiato… e ho chiesto sempre qualche film tratto da Shakespeare con Branagh… e mi hanno portato “Look Back in Anger” sempre con Branagh ma che non aveva nulla a che fare con Shakespeare.

Ho pensato… perchè non Frankenstein sempre con Branagh… e mi ha portato The Rocky Horror Picture Show… vabbè… è “liberamente tratto da”… maaaaaaaaaaaa io ho chiesto un’altra cosaaaaaaaa!!!!!

Allora arrivata all’ultima videoteca con molta calma ho detto: “Sapete… sono un’insegnante… magari non sembra… ma è così… devo far vedere un film ai ragazzi… a cui è piaciuto mooltoo Shakespeare… quindi… ma non fa nulla… però… deve essere qualcosa di educativo… magari tratto da un libro… magari un classico!”

E l’ultimo commesso ha annuito e ha detto: “Certo! Che ne dici di High School Musical!” 😯

Ok! Mi arrendo!!! Perchè a questo punto non fargli vedere la Saga dei Puffi!?!?!?

17 pensieri su “Si avvicina la fine… eccovi un post con un bel titolo apocalittico!!!

  1. A quanto pareeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee… anche se… c’è quello della libreria vicino casa che sarà pure un po’ caprone ma è, almeno, un bel guardare!!! 😉

  2. aiuuutoooo …
    wonderG, a proposito, parli di rivenditori di dvd.. ma è un fatto solo locale, qua a napoli o la famosa casa di videonoleggio sta chiudendo un po’ dappertutto 😦 -??!

  3. Devi “portare” solo film tratti da Shakespeare?
    Altrimenti ti suggerirei: “Il tredicesimo guerriero”, con Banderas; è legato al tema dei rapporti tra le culture (araba e vichinga). E’ un film, inoltre, d’azione perciò per i ragazzi, anche appassionante.
    “I morti” di John Huston, tratto da “The dead” di Joyce.
    “I demoni di S. Pietroburgo” di Montaldo, centrato sulla tematica della responsabilità dell’artista e dell’intellettuale di fronte al Male ed alla violenza.
    “Blade runner” e/o “”AI. Intelligenza artificiale” circa fatti come corpi ed intelligenze appunto artificiali.
    “Amadeus” di Forman, sul classico “genio e sregolatezza.”
    Per ora non mi vengono im mente altri titoli, ma se vuoi che ti infligga qualche altro elenco, a disposizione!

  4. Stellllllllaaaaaaaaa… non looooooo soooo!!!
    Riccardo… un paio di quei film li ho già cercati senza risultati… altri forse non sono molto adatti alle nostre scuole medie… purtroppo devo constatare che il livello è un po’ più giù… e la maggioranza dei ragazzi mi guarderebbe con occhi stralunati davanti ad alcuni di quei film… Shakespeare era la scelta ideale perchè… chissà come sono riuscita a farli appassionare alle sue opere… loro… che l’anno scorso alla proposta di leggere un libro per l’estate mi risposero: “Posso leggere quello di Amici”… non De Amicis… Amici della De Filippi!

  5. E “C’era una volta il West” di Sergio Leone?? Un film in cui si parla del tramonto della frontiera, del West appunto e della nascita dell’America moderna.
    Un film in cui troviamo anche i temi dell’avidità, della violenza, dei legami spezzati… ecc. ecc.
    Ma hai ragione: portare i film a scuola è dura. Anni fa portai “Amadeus” ed anche se ad alcuni piacque, uno dei “pargoli” (pezzi di delinquenti, a dir poco) spiegò così all’amico il concetto di “bambino prodigio”.
    “Vedi, è come quando tu sei bravissimo a rubar fin da bambino… e nessuno se ne accorge!”
    Chissà se Mozart era QUEL tipo di bambino prodigio…

  6. Scusa se insisto… e se portassi “Truman show”, che parla del controllo che tv e media hanno sulla vita delle persone?
    Non sarebbe male, sul tema per es. della menzogna “Bugiardo bugiardo”… che tra l’altro, è anche più semplice di “Truman show.”
    Ciao!

  7. Truman Show l’ho già portato nel periodo pre-Natalizio… Bugiardo Bugiardo l’avevano già visto per conto loro… infatti tutti a dire: “Uuuuuuu guarda! L’attore è quello di Bugiardo Bugiardo!!!” 😀 Mi piace questa carrellata di consigli! 😉

  8. ma dai, alla fin fine Romeo e Giulietta con Di Caprio è meno peggio di quanto si possa immaginare. Un bel film è Gattaca, parla dell’impoartanza di mantenere la propria individualità. Se invece vuoi film tratti da libri potri proporre Farenheit 451 o per andare un po’ più terra terra Io robot con will smith, u film d’azione che però riprende parecchio la mentalità di Asimov (anche se la storia è un cocktail dei racconti).
    Personalmente adoro Molto rumore per nulla di Branagh. Io ce l’avrei, ma come faccio a dartelo?

  9. Michi devo dire che da appassionata di Shakespeare la recitazione un po’ smielata di Di Caprio, quando lo vidi anni anni faaaa… fu come un cazzotto nello stomaco… Gattaca e Farenheit 451 purtroppo non sono molto adatti al livello della classe… così come Molto rumore per nulla… più che altro perchè volevo fargli vedere un classico tratto da un’opera MOLTO famosa… che anche loro avevano quantomeno sentito nominare… MA NO PROBLEM 😀 Ho trovato la soluzione… forse! 😉

  10. Gli ultimi giorni di scuola, da studente, mi suscitavano un misto di euforia (arrivava l’estate) e di tristezza (non avrei più visto i compagni di classe); io voto per la saga dei Puffi!

  11. Ah beh certo Tagliuzzo la Saga dei Puffi è completa… infatti vi si possono trovare: i grandi quesiti sulla Famiglia (Babbo Natale o Grande Puffo) …il Mistero (di chi sarà figlio PuffoBaby)… il Tradimento (ma Puffetta era la ex di Gargamella?!)… la morale (non fate come Puffetta che è un po’ troppo “amichevole!”)… la discriminazione dell’intellettuale (ma che fine ha fatto dopo l’ultimo volo Quattrocchi?!)
    Effettivamente non ha niente da invidiare ad altri titoli! 😀

  12. 😀 mi hai fatto venir voglia di guardare i puffi… comunque secondo me Puffetta era l’ex di Gargamella, era l’ex oppure stanno ancora segretamente insieme? E’ vero che Puffetta chiamava “papi” il malefico Gargamella?

  13. la fine dell’anno scolastico mi ha un poò disorientato ogni qualvolta mi ci sono trovato per lomezzo.iInevitabilmente si sospendono i rapporti con i compagni ,anche se talvota si fa abotte per gelosia ,prepotenza,vi è solo il relax che non viè l’interrogazione,il compito,lo studio insomma.Non si tratta di essere secchione ,ma devi pur apprendere per un futruro che solo i genitori forse conoscono.
    vi è un legame necessario e perverso tra genitori,scuola e studente che deve essere giudicato,anche aiutato o scaricato con gioia insegnanti privati,dubbi dei genitori sull’esito della riparazione e la castrazione delle speranze dello studente per un riposo.Solo qualche aspetto della vita scolastica

  14. Benvenuto su questo blog Alfredo. Sì la fine dell’anno scolastico è sempre un momento critico… anche l’inizio però non scherza, se non fosse ch almeno c’è una certa tranquillità: “C’è tempo fino alla fine dell’anno per studiare, fare amicizia, recuperare!” Quel barlume di speranza che noi insegnanti possiamo vedere nei ragazzi spesso rendono il tutto molto più leggero. “Spesso!” 🙂 Grazie per il commento, se ti va torna a commentare!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...