Piero Angela presenta… il tecnicus informaticus disinformaticus!

Cari amici eccovi qui all’ultimo speciale di SuperQuark! 😯

Molti di voi si chiederanno… “MA che ci vuole ad aggiustare un modem?” altri ancora: “Ma Godot ha un modem un router o un piccione viaggiatore?!” altri ancora “Che ore sono?!” Ma mentre per le ultime due domande non c’è risposta che la mente umana possa dare… per quanto riguarda la prima… ehm… che dire… è tutta colpa del nuovissimo esemplare di Tecnicus Informaticus Disinformaticus… non sapete cosa sia?! Beh… ma chi meglio del “coautore” (ehm) di questo blog può spiegarcelo… ed ecco che parte la sigla di SuperQuark… e in contemporanea parte anche una nuova querela nei miei confronti… quind?! SIGLA!!!

 Tecnicus Informaticus Disinformaticus!

Cari amici e care amiche… bambini, signori, anziani, ratti e altre bestie rare… insomma… caro pubblico… cari lettori… caro babbo natale… ok… MIEI CARI… benvenuti alla nuova puntata di SuperQuark… oggi parliamo dell’ultimo esemplare di una specie che risale al paleolitico… il Tecnicus Informaticus Disinformaticus.

Ai tempi della pietra… quando la pietra non funzionava era uso tra i cavernicoli chiamare il TECNICUS meglio noto a tutti come il “Riparatore di pietre” il Tecnicus… dopo averli fatti aspettare per 5 giorni lavorativi, che nell’età della pietra corrispondevano più o meno a 5 lune… arrivava… e con il VINAVIL (presente da molto prima della RUOTA) riparava qualsiasi pietra che si fosse rotta. Il tempo passava… e i Tecnicus diventavano più specifici… Tecnicus Meccanicus Ladrones, Tecnicus Fornus Ritardatarius, Tecnicus Toelettus Sciacquiones, etc. etc. ma il più giovane tra tutti questi Tecnicus era il Tecnicus informaticus… sin da i primi cervelloni elettronici… i cervellini degli uomini infatti si sono rivelati troppo piccoli per vincere l’eterna battaglia tra uomo e macchina… ed a questo punto con la sua valigetta per gli attrezzi brillante… fa il suo ingresso nelle case di tutti noi il Tecnicus Informaticus… quello che sa come riparare il Comodor64… i primi computer… Windows95/96/97/98/99/2000… con qualche difficoltà XP… e con molti improperi VISTA… comprende tutta la genealogia (ossia l’albero genialogico) di modem e router.

Durante il periodo dell’accoppiamento il tecnicus informaticus emette il noto verso: “Questo software è contraffatto!” per far notare alle femmine della stessa specie che di queste cose ne capisce… non importa se il “software contraffatto” è stato comprato un mese prima nel suo negozio… a lui piace far così… per darsi un po’ d’arie e arrotondare di qualche centinaio d’euro che gli servono per portare a zonzo la femmina… da questa BELLISSIMA COPPIA nasce l’ultima evoluzione della specie… il TECNICUS INFORMATICUS DISINFORMATICUS… i pargoli delle coppie infatti finicono invece che per imparare il mestiere per iscriversi a Ingegneria Informatica… Scienze Informatiche… tutto quello che trovano d’Informatico… ho sentito anche che qualcuno ha tentato a iscriversi a “Lettere Classiche Informatiche”… ma forse è una diceria… il risultato di tutta questa “informazione informatica”… è proprio nella metamorfosi del cucciolo di Tecnicus Informaticus… in DISINFORMATICUS… i giorni lavorativi, sulla carta sempre 5, diventano 15 e al richiamo dell’essere vivente in difficoltà… il Tecnicus Informaticus Disinformaticus… dopo un sospettoso ritornello di “Làlàlàllàlàààà!” che stranamente “non risponde” agli insulti e suppliche dell’essere in difficoltà… dopo tutto questo risponde… con aria boriosa e esclama: “Mah… non è stata inoltrata la richiesta d’aiuto…!” ma la richiesta d’aiuto è stata inoltrata… comunque mentre il richiedente evolve allo stato di “richiedentes scocciatus in status soporiferus causus musichettas d’attesus” il Tecnicus informaticus disinformaticus promette d’inoltrare la richiesta… questa volta va… ma i 5 giorni lavorativi diventano comunque 7 causa ponti e festicciole… poi il Tecnicus informaticus disinformaticus arriva a casa del richiedente… che ormai è diventato Richiedentes Esclusus dal Mondus perchè senza Linea, ergo datus per dispersus!… arriva e dice… “Boh! Io non sapevo fosse un problema di linea Adsl… io pensavo fosse un problema di Lan… rivelando così la sua vera natura di DISINFORMATICUS… e rischiando al contempo l’estinzione dalla faccia della terra… dato che il richiedentes è diventato: “Godotus che o le viene un aunerisma o spiaccica il pc in testa al TECNICUS nella speranza che il carcere abbia linea telefonica!”

Bene signori e signori… e mentre il Tecnicus informaticus disinformaticus diventa o “Tecnicus schiattatus” o “Tecnicus insultatus e preso a pesci in faccias!”, noi vi diamo appuntamento alla prossima puntata di SuperQuark… oh quanto mi mancano le puntate in cui parlavamo dell’evoluzione del colibrì!

Sigla finale (che è praticamente uguale a quella iniziale!)

Questo per dire?! Ah sì… se non si fosse capito sono ancora in lotta con il tecnico che dovrebbe ripararmi internet… uff… fortuna che c’è Piero Angela ad aggiornare questo blog… o no?! 😀

13 pensieri su “Piero Angela presenta… il tecnicus informaticus disinformaticus!

  1. Meno male che hai aggiunto le ultime righe. Non avevo mica capito se il problema fosse risolto o meno!
    Sono proprio messa male, eh? 😦

  2. di solito io mi affido all’ “Amicus competentes informaticus anches se studentes fuoris corsus di ingegneriaa meccanicas”. Sono molto meno disinformati dei tecnici, e soprattutto lavorano anche nei forni festivi. Vanno pagati a fette di torta.

  3. woderpocket, deduco che il tecnicus nemmeno s’è visto ..
    vabbè, la torta non è detto che debba per forza averla fatta tu, quindi direi che il consiglio di paleomichi potrebbe essere risolutivo.. sicuramente in tempi non biblici !!
    🙂

  4. Per quel che serve, dubito che i tecnici informatici abbiano una laurea in materie informatiche, gli sbocchi sono diversi! ^_^ (Difendo la categoria, la mia, s’intende! :P)
    PS: Dijkstra, uno dei più grandi informatici della storia (ed in quanto tale poco conosciuto) disse: l’informatica non riguarda i computer più di quanto l’astronomia riguardi i telescopi! ^_^ (Questo sempre per difendere la categoria degli informatici da quella dei tecnici! :P)

  5. Nuooooooooooooooooo eppoiii nuooooooooooooooo, il computer è un mezzoooooo non un lavorooooo, un tecnico non può presentarsiiii come iiing!!!! Che secondo me poi è una boiata…
    Punto primo: Ingegnere lo sei se sei iscritto all’albo (e gli informatici all’albo sono un po’ restii ad iscriversi, visto che non ce ne cavano nulla ma spendono solo soldi)
    Punto secondo: Se sei ingegnere non finisci a fare il tecnico, alla peggio fai il programmatore! -.-
    Ho avuto due amici stretti che da giovani hanno fatto i tecnici informatici: studiavano ancora alle superiori ed il computer lo conoscevano solo per l’utilizzo che ne facevano! ^^ Difficilmente un ingegnere è venuto a casa tua a riparti un modem! 😛

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...