Dallo scaffale “Saggistica e Manualistica”: Il manuale del perfetto provolone!

Primo post della settimana a richiesta… richiesto da Psicosi con la seguente dedica: “A tutti gli psicotici” dal nostro, mio, vostro, chissà di chi, Jukebox… “Il manuale del perfetto provolone”!

Voi direte… “Ma tu… non sai niente di conquiste…” Vuoi vedere che una “zitellona” come te… ne capisce qualcosa di conquiste… e io vi dirò:

1) Zitellona a chi!! Maledetti se vi piglio vi spezzo come tanti grissini e ne faccio pangrattato!

2) Ehm… ma qui non si parla di conquistare uomini… ma di come è il “perfetto provolone”… e qui le lettrici potranno aiutarmi!

3) Fare il provolone è un po’ come giocare a scacchi… si imparano le mosse… si ripetono le mosse… e spesso ti va una schifezza lo stesso!

Ora WikiGodot recita: Il provolone è quella specie animale… e non casearia, nonostante il nome… che fa lo scemo con tutte le pulzelle e le gonnelle che gli capitano a meno di un metro di distanza!

Ora le tecniche sono diverse a seconda del tipo di provolone che ci troviamo a esaminare:

1) Provolone classico: Il provolone classico è quel provolone il cui avvicinamento alla caciotta di turno (ehm) segue alla lettera il manuale. Parte spostando il pedone… o il “pIedone”… è in una quarantina di mosse… si fa fregare la ragazza dall’alfiere… quel fetente!

2) Provolone stagionato: E’ un provolone vecchio… ma molto vecchio… ma vecchissssssssimo… stagionato di un centinaio d’anni… che inevitabilmente ci prova con le caciotte giovani e poco stagionate… ma l’esperienza è tutto! Frasi del tipo: “Ma che bel nome!” “MA che bel sorriso!” “Ma che bel tutto!” fanno sì che la caciotta si arrostisca in due secondi… poi però muove il cavallo per dare scacco alla regina… ehm sì… in questo caso sì… e gli viene un colpo di sciatica terribile!!! O uno strappo… ehm… al cavallo!

3) Provolone piccante… andato a male: E’ meglio noto… a tutte le caciotte come: “Provolonus porcus!” E’ quel provolone che prova subito a dare scacco alla regina… muovendo il cavallo in diagonale… e poi a destra… poi due caselle a sinistra… poi una casella indietro e 5 avanti… e NO! Non si gioca così a scacchi… ELIMINATO!

4) Provolone piccante di buona qualità: E’ della stessa specie di quello di prima… ma è furbo! Lui! Dice: “Che begli occhi!” quando non guarda gli occhi… e cose del genere… così che anche quando da il peggio di sè… la caciotta esclama: “Ohhhhh ma quantooooooooo è carinoooooooooooo!” Non si attiene nemmeno lui alle regole… ma lo fa con un sorriso a 150 watt e la regina, accecata, non se ne accorge!

5) Provolone dolce: Carinooooooo… diventerà sicuramente il migliore amico di tutte le caciotte… ma lui non gioca a scacchi… al massimo a dama!

6) Provolone sottovuoto: E’ quel provolone che ha preso un po’ di peso… e mette la panciera fino a sembrare di 4 taglie più magro… vince in 7 mosse, non poche… ma poi… alla scoperta della panciera viene ELIMINATO per gioco sleale!

7) Provolone DOP: E’ il provolone che è contrassegnato dal puro marco DOP! Di Origine Protetta… dalla mamma!!! E la mamma del provolone si sa è la famosa provola! Lui è in gamba… e non parla della mamma finchè la caciotta non è cotta… quando è troppo tardi… svelerà alla caciotta che per lei nella scacchiera è rimasto solo il posto del pedone!

8) Provolone occhialuto: Sì commenta da se… porta sempre gli occhiali da sole… la caciotta non capisce mai se guarda lei… o se dorme… alla fine è un “provolone osservatore e guardone” più che altro… perchè alla fine… da dietro gli occhiali non riesce a concludere molto… al massimo guadagna qualche moneta… se LEI lo scambia per un mendicante non vedente!

9) Perfetto provolone: E’ il provolone perfetto marchio DOP DOC e tutti i marchi che vi vengono in mente… non è detto che questi marchi siano sotto forma di tatuaggi, però! E’ il provolone che conquista la pulzella in 5 mosse con alfiere, cavallo e re… come vorrebbe fare Psicosi… le 5 mosse sono semplici:

1) Muove l’alfiere: Avvicina la pulzella con una scusa qualsiasi… diagonalmente… e si mette a parlare…

2) Muove il Re: Con una qualsiasi scusa parla della sua carta di credito GOLD… della sua macchina CABRIOLET… della sua villa A 3 PIANI… non importa che non le abbia… infatti:

3) Fa retrocedere il Re: Finge un crollo delle sue azioni… attenzione: “Diventato povero” è diverso da “Nato povero”… fa molto più fino!

4) Muove il cavallo… detto così… sembra che si metta  a ballare il latino-americano… che potrebbe essere anche un’idea non male… dipende da COME! Dicevamo… ah già… invita la pulzella a cena… a ballare… dove gli pare!

5) Accerchiamento… in B5 colpito e affondato… ops… scusate quella era la battaglia navale!!! Beh… diciamo che una volta accerchiata da tutte le “doti” del perfetto provolone… la povera caciot… ehm… volevo dire… la povera pulzella non ha più scampo!!! SCACCO MATTO!

Voi direte… quanti perfetti provoloni hai incotrato finora… NESSUNO… non di perfetto almeno… c’era sempre qualcosa che sapeva di stantio… cosa?! Mah… forse il “Manuale del perfetto provolone” che troneggiava sulle librerie di tutti i provoloni incontrati finora… mai una volta che un provolone fosse sincero! Anche perchè… in realtà… quello sincero è il vino!!!

Advertisements

26 pensieri su “Dallo scaffale “Saggistica e Manualistica”: Il manuale del perfetto provolone!

  1. bello come manuale… io ci aggiungerei anche in appendice l’intervista col famoso Riccardo Scam..orza, noto attore l’idolo delle teenager (e non solo…) 😀

  2. KarmaBurning… ma allora l’hai comprato… infatti in Appendice c’è proprio l’intervista a “Riccardo Scamorza” dal titolo: “Tre caciotte sopra il cielo!”

  3. Io non appena sento puzza di provolone, scappo. Sarà che sono intollerante al lattosio, sarà che non mi piacciono gli uomini che studiano le mosse – troppo artificiosi – ma con me non hanno chance 🙂
    Sun

  4. Ciao SunOfYork… (spero che tu ti riferisca alla città perchè ci sono stata ed è bellissima!!!) anch’io ti devo dire sono intollerante ai provoloni… che dire… preferisco qualcosa di più “genuino” 😀 Torna presto a trovarmi! 😀

  5. Ehmmmmm … Verme … Anzi, anaconda solitaria? ^_^’ (Con l’ultima torta che ho fatto è stato un sacrificio non finirla tutta da solo in giornata, anzi, è stata un’impresa riuscire a lasciarne un po’ per farla assaggiare agli altri! ^_^)

  6. @_____@ Complimenti per lo stomaco… ehm… volevo dire… per il coraggio di ammetterlo… ho capitoooo tu se vuoi puoi essere “Il provolone farcito!”… con tutto quello che ti pappi!

  7. SIIIIII!!!! *____* Provoloneeee farcitoooooo!!! Comunque ultimamente cerco di darmi una regolata … Ci provo … Giuro … Aspetta che ho le mani impastricciate di nutella e devo fare attenzione quando scrivo … Dicevo, ah, domani cercherò di perfezionare l’apertura con le giovini! 😛 (Cioè, meglio, proverò un’apertura, ecco, così già è più realistica l’affermazione! :P)

  8. il provolone numero 2 è il milgiore, almeno dice qualcosa di carino prima di tentare la stoccata finale!!!!
    Per il perfetto provolone… bè, ma dai, quale donna s’interessa alla carta di credito? :PPPP
    non siamo così superficiali… Noooooooo…..

  9. Grazie tagliuzzo… si può dire che di provoloni me ne intendo… ehm… vabbè! Comunque!!! Tu non hai ancora fatto la tua richiesta… presto presto che la settimana sta per scadere!!!!!!

  10. Eccomiiiiii, mi pare di essere un piccione viaggiatore in questo periodo, sempre in volo e sempre libbbberooooo in ciellll lui va…

    Senti questa proposta per un post: il tema è il the (quello della cerimonia zen, quello della merenda se a uno non piace il caffè, quello delle 5 in compagnia del Principe Carlo ecc.); ma ti dico anche come devi svilupparlo, eh-eh…

    in forma di poesia, ma attenzione, uno pseudo-simil haiku, quindi una composizione breve, anche un attimo più lunga di un haiku ma non troppo, altrimenti è troppo facile;

    oppure attraverso un disegno, se ti va di sviluppare la cosa con un disegno;

    oppure (terza opzione) attraverso una foto scattata da te.

    Il tema è il the, ma puoi rappresentarlo in ogni modo, dando sfogo alla tua fantasia, non è che devi, ad esempio, fotografare una tazza fumante, ma puoi farlo se vuoi. Insomma, spero di essere stato chiaro, ti passo la patata bollente… bollita nel the verde, chiaro!!!!! Che mi dici, può andare come proposta? 😀

  11. Certo che insisto, tu hai “sclerato”, lo so, mi ricordo, ma qui invece devi raccogliere la tua carica esplosiva e metterla in un’immagine o in una poesi breve-breve. Mica è facile come compito. Ho scelto il the perché in questo periodo è un punto fermo e ineludibile della mia vita, rappresenta quei momenti in cui mi fermo ed assaporo quello che ho. Insomma, ci tengo… 😀 Ma se tu vuoi cambio eh, non c’è problema 😀

  12. Ok! Tagliuzzo raccolgo la sfida… il tuo post sarà il post di domani che oggi ho quello di cieloLibero da scrivere… Venerdì è prenotato da KarmaBurning… forza gente si accettano prenotazioni!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...