Vendetta tremenda vendetta… Ricattatori si nasce… uno smercio così di giorni liberi e di caffè non si era visto mai

Ehm… and the winner is per Titolo più lungo di un post…

“Vendetta tremenda vendetta… Ricattatori si nasce… uno smercio così di giorni liberi e di caffè non si era visto mai!”

Trovare titoli così lunghi a un post è il risultato di anni di allenamento di cui posso andare fiera! 😀

Ehm… comunque… per questo post… il cui titolo potrebbe diventare 3 titoli di 3 diversi post… per questo post dicevamo… si raccomanda ai più buoni di voi di spegnere il computer e riaccenderlo solo domani! Perchè?! Perchè erano settimane che mi giocavo il giorno libero… e mi sono vendicata… trasversalmente con una “cazzimmata!” mai vista prima!!!

Andiamo con ordine… quindi partiamo dal principio… il mio giorno libero, vi ricorderete è il lunedì… e arriviamo alla fine… venerdì non devo andare a lavoro… e venerdì non è il mio giorno libero! Voi direte… ma che è un altro post lampo… no… è solo un post che parte dal principio e dalla fine per arrivare a quello che c’è in mezzo! 😉

Che c’è?! Una terribile vendetta ai danni di tutti coloro che mi hanno fatto giocare buona parte dei MIEI lunedì liberi!

Per la ricetta del perfetto smercio di giorni liberi occorrono:

INGREDIENTI

5 colleghi vittime

1 coordinatrice didattica

1 preside e mezza segretaria

1 thermos di caffè scialacquato

3 classi scalmanate

Prendete il thermos di caffè scialacquato… e portatevelo nella prima classe scalmanata… shackerate bene… perchè sul fondo c’è un chilo di zucchero… e bevete dal bicchierino di carta un pochetto miserello che era nella saletta professori. Pochi minuti dopo arriverà il PRIMO collega… che, bicchierino alla mano dirà: “Godot, hai visto il thermos?!” E voi con aria innocente direte: “Ops, scusa… stavano facendo una tale confusione che sono corsa di qui senza posarlo!” Il trucco sarà di versargli il caffè e non dargli il thermos… così che vi troverete a parlare e visto che il collega ha come giorno libero il Mercoledì… voi direte: “A. so che Mercoledì è il tuo giorno libero… ma sono 3 lunedì di seguito che salto il lunedì… eccezionalmente non è che potresti sostituirmi tu… ti prego ti prego ti prego?!!” Il chilo nel thermos di caffè impedirà al collega di rifiutarsi… MA NON E’ TUTTO!!! Il collega A. va via…e arriva il collega B. anche lui in cerca del caffè… che avrete nascosto sapientemente per evitare che il collega A. se lo portasse via… gli versate il caffè… e gli chiedete di sostituirvi…il Giovedì suo giorno libero… in cambio… VOI… farete le sue ore di Mercoledì… (Ore che in teoria avreste ceduto al collega A.) Amalgamate bene e vi ritrovate con l’aver dato 3 ore del Mercoledì al collega A… per prendervene 3 nelle stesse classi al collega B… quindi voi… comunque fate 3 ore il Mercoledì… ma gli avete fatto giocare i giorni liberi! MA NON E’ TUTTO… Amalgamato il composto… riportate il thermos in segreteria dove troverete il terzo collega… il collega C. che compila moduli su moduli di richiste all’assicurazione medica.. moduli che il collega C. non capisce… aiutate il collega C. mentre la mezza segretaria continua a dargli decine di moduli… e all’inizio dell’ultimo modulo quello più complesso… chiedete al collega C. di fare a cambio delle sue ore del Giovedì con quelle del Martedì! Ora avete 3 ore il Mercoledì e 3 il Giovedì esattamente come vostra consuetudine! In compenso avrete ceduto le vostre ore del Martedì al collega C. il cui giorno libero non si era mai visto! Andate in presidenza… prendetevi un cazziatone dal preside perchè fa freddo (neanche fossi la Regina delle Nevi) e una comunicazione urgente… che altrimenti avrebbe aspettato giorni a essere resa nota… dalla coordinatrice didattica… e andate nella classe del QUARTO collega… il collega più pacioso… di tutti.. scambiate le vostre ore del Sabato con le sue del Martedì… ovviamente il Sabato è il suo giorno libero… ma lui accetta… ora avete le solite ore al Mercoledì al Giovedì e al Martedì! Prima di uscire dalla scuola poi… telefonate al collega 5… quello che ha il giorno libero il Venerdì… e fate a cambio… prendetevi le sue ore del sabato… che lui una volta tanto è lieto di cedere… e cedetegli  l’unica ora che avete il Venerdì… e prendetevi il Venerdì di libertà! Tornate in segreteria… fatevi dare dalla mezza segretaria i moduli per l’inversione ore di Venerdì con Sabato… e fatele firmare e controfirmare dal preside e dalla coordinatrice…

In forno a 180° per 35 minuti… e avrete bello e pronto un Venerdì… in cui avevate solo un’ora di lezione… libero e da passare sulla neve con i vostri amici! 😀

Facile no?!

11 pensieri su “Vendetta tremenda vendetta… Ricattatori si nasce… uno smercio così di giorni liberi e di caffè non si era visto mai

  1. diabolicamente geniale.

    Prima o poi se ne accorgeranno e verranno a ripescarti in montagna. A questo punto non ti resta che indossare TUTTE le tue che hai e trasformarti nell’omino Michelin e rimbalzare giù per la pista.
    Hai presente una scena simile nel Dormiglione di Woody Allen?

  2. Antonio… non c’è bisogno che se ne accorgano… la parte più geniale e diabolica è… che ho fatto tutto alla luce del sole… e alla fine mi perdo solo 1 ora… ora che un mucchio di volte ho fatto in più! GnecGnecGnec… li ho ragirati così apertamente che tutti crederanno che io non l’abbia fatto volontariamente! 😉
    Sulla questione Omino Michelin e rimbalzare… ehm… chissà perchè sospetto che andrà proprio così! Aiuuutooooo!!!

  3. Molto ingegnoso…ma non era più veloce chiedere un giorno di ferie o permesso? o l’hai fatto da brava miss othmar per non perdere neanche un’ora di lezione con la classe?….nooooo, probabilmente il fatto è che ti piace l’intrigo

  4. Eucliduccia! 😀 Ehm lo so era molto più facile chiedere il giorno di ferie… ma era molto meno divertente! E poi volevo vendicarmi un pochetto per il fatto che tutti loro quando capitano “occasioni” o “riunioni” nei loro giorni liberi danno forfait… e poi obbligano ogni volta me a restare a tempo indeterminato… non nel senso di contratto che tra un pochetto mi scade… nel senso di fino a notte inoltrata!!! E poi… sì… l’intrigo mi piace assai! 😉

  5. Godot, mi sembravi quella che fa il gioco delle tre carte 😀 asso di cuori vince, dov’è l’asso di cuori, qui signore? Mi dispiace ha perso i sue venti euro, avanti il prossimo, dov’è l’asso di cuori?

    Attenta Godot, la polizia, arriva la polizia, ecco lo sbirro 8)

  6. Ma Taglia… cumandà (perchè anche l’agente semplice è “cumandà”… così come chiunque parcheggi diventa “dottò”) stev sulamete jiucand che amici mieje! Ehm… ok! CONFESSO… l’asso di cuori in realtà è un due di picche! O un due di briscola!;)

  7. Se il Prof sei tu, un motivo c’è!!!
    @antonio: com’è che non ricordo più il film il dormiglione? Dannooooo, mi hai messo in crisiiiii!!!!!! Urge rivederlo!!!

  8. Hmmm, sembra esserci del metodo in questa pazzia….
    Quattro favori personali per una sola ora di permesso?? Salatissssimoooo…..
    In compenso credo mi rivolgerò qui per le selezioni in: “Piani Astutamente Compiuti”, “Tecniche del Cubo di Rubik su Programmi e Orari” e “Imboscamento Aggravato di Thermos”. 😀

  9. Sai che ti dico? Quando leggo post come questi, carissima Daily, quasi quasi sono contento di trovarmi in fase di siccità lavorativa.
    Poi ci ripenso e con moderata ira dico: sì, col cavolo!
    Domandina semplice semplice: non è che in una vita precedente sei stata una parente di Lina Wertmuller?! Tra l’altro, mi pare che sia partenopea anche la buona Lina.
    Ovviamente questa domanda fa riferimento al titolo; ma se questo è ovvio, perchè te lo dico? Mah, sarà meglio andare a leggere le offerte di lavoro…

  10. Psicosi: ^___________^

    KarmaBurning… ma con tutti quei corsi possiamo fare un intero corso di laurea! 😀 In “Cazzimma applicata”… riguardo al metodo… non c’è persona più logica del folle!

    Riccardo… parente di Lina Wertmuller?! MAGARI! Non temere… nonostante la mia plurima “occupazione”… sono al verde lo stesso! 😦

    Aquilotto! Non saprei! Certo che tutto fa brodo un giorno libero qua un giorno estorto là! 😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...