Figaro qua Figaro là! Una tragedia quotidiana risolvibile grazie a Piero Angela!

Oggi parliamo… di PARRUCCHIERI!!! Ehm… so… da commenti vari… che alcuni di voi diranno: “Parrucchieri?! Esistono queste creature mitologiche?!” Quindi scendiamo nello specifico… PARRUCCHIERI… Coiffeur pour Dames!

Oggi mi guardavo allo specchio… stupita di non autotramutarmi in pietra come Medusa… e pensavo al fatto che vorrei tanto tagliarmi i capelli… tanto tanto… ma il mio rapporto con i parrucchieri è sempre andato a fasi alterne… amore e odio si sono sempre bilanciati… così che un mese io ero disposta a sottomettermi ai più infami colpi di spazzola… il mese dopo avrei voluto uccidere il parrucchiere di turno con l’infame colpo di spazzola di cui sopra!

Di Parrucchieri… ne ho conosciuti tanti! Quanti? Tanti!

1) C’era la tizia che quando ero bambina… mi faceva venir voglia di andare da lei con il salvaggente… per la quantità di acqua che mi faceva bere durante lo shampoo…

2) C’era quello che, in un’altra città, in un’altra regione, un po’ più grande ma sempre bambina aveva la figlia che era in 3 elemenare con me… e uscivo con i capelli peggio di prima perchè andavamo a giocare nel cortile…

3) Poi c’era quello che usava prodotti con la sua foto sopra… boh…

4) Poi c’è stato il parrucchiere di mia zia… poveretto… che eseguiva tutti gli ordini di mia zia… e mi guardava attraverso lo specchio strabuzzand gli occhi!

5) Poi c’è stato Figaro… che è molto bravo MA non vuole che gli si dica come farti i capelli… perchè lui… è FIGARO… e non accetta consigli da clienti che non fanno  i parrucchieri! Ehm… ma… ma io… così… lasciai Figaro… ne trovai un altro…

6) Ma il nuovo parrucchiere mi salutava con “ciao bella”… e io odio che mi si saluti con “ciao bella”… e VeniVidiWc lo sa… e tornai da …

7) Figaro… poi Figaro si sposò (Le famose nozze di Figaro) e fece in modo che la moglie lavorasse con lui… la moglie aveva i capelli giallo mimosa… e voleva per forza mettere le mani sui miei capelli… e io cambiai di nuovo parrucchiere…

8) Ci fu il parrucchiere occhialuto… ok non è vero… ma ogni volta non posso farne a meno di nominare l’omino occhialuto!

9) Ci fu quello che mi passava la piastra… e si prendeva 30 euro… ma io a casa ho la piastra e l’ho pagata 20… e così tornai da…

10)  Figaro… specificando che io no mi tingo i capelli… quindi… vaderetro enorme MIMOSA! Figaro dovette prendermi troppo sul serio sulla questione del vaderetro… perchè… dopo un mese… si mollò con la MIMOSA… e caddè in depressione… così in depressione che con lui tutti i ciuffi finivano sotto il naso… ma io non ci vedevo… e cambiai di nuovo parrucchiere…

11) Andai da quello che iniziava ogni frase con: “Vuoi comprarti un prodotto!?” ma io non ne volevo di prodotti… cambiai di nuovo parrucchiere…

12) Entrai in un nuovo salone… e mi ritrovai… la figlia di Figaro: “Sì, papà mi ha aperto il salone… ma a me non piace!” E allora… dato il suo scarso entusiasmo io uscì… e andai non da Figaro… ma

13) Andai in Inghilterra… voi direte: “Esaggerata… per una messa in piega!!!” Ma non era per la messa in piega che ero andata lì… ero andata a trovare una mia amica… e m trovai di fronte a casa sua… e dopo che lei mi aveva fatta sistemare nella stanza degli ospiti…affacciatami alla finestra… vidi che di fronte c’era un salone di parrucchieri… FUCSIA! Ehm… era tutto FUCSIA… anche il maggiolino davanti alla vetrina era FUCSIA… le divise delle phoniste erano FUCSIA… i capelli della propietaria erano FUCSIA… e anche parecchie ciocche delle clienti che uscivano erano FUCSIA!

Al vedere tutto questo Fucsia… pensai a Figaro… tornata dall’Inghilterra… senza capelli FUCSIA… tornai anche da Figaro… gli chiesi di tagliarmi i capelli… lui mi chiese: “COME?!” Ed io lo guardai esterefatta!!! Pensai anche… “Mi chiede come?! O mi ama… o ha bevuto!” Era l’ultima… Figaro era un po’ brillo… infatti dopo che io gli risposi disse… “Ma lo sai che io li faccio come voglio io!” Io pensai: “E allora che me lo chiedi a fare!” Mi tagliò i capelli… il taglio era orribile… il  colore per fortuna era il mio… ma prima o poi… arriveranno i capelli bianchi e dovrò ricorrere ai ripari… e penso a Figaro… che mi fa i capelli del colore che vuole lui! E rabbrividisco al pensiero… e così penso… CERCASI NUOVO FIGARO DISPERATAMENTE!!! Ma vorrei un nuovo Figaro… un Figaro affidabile… che si ricorda che se mi fa l’onda… io mi ritrovo con i capelli come Medusa nel giro di 15 minuti… voglio un Figaro vero… come quello di cui parla Piero Angela:

Il Figaro è quel parrucchiere canterino che è bravo bravissimo, e che porta anche “a te fortuna a te fortuna” perchè è di qualità… là làlàlà là làlàlà! Lui è il factotum della cittàààà! Fortunatissimo Fortunatissimo per verità! Ma soprattutto che non ha evoluzioni in FigaroSposus… in FigaroMollatus e in FigaroUbriacus…

Insomma… io voglio un Figaro che mi faccia fare la cliente… e non l’assistente sociale!

Annunci

12 pensieri su “Figaro qua Figaro là! Una tragedia quotidiana risolvibile grazie a Piero Angela!

  1. piccola dritta: a roma ci sono i famosi parrucchieri ” I Sargassi”, bravissimi ma costano, eccome se costano… ma… ci sono anche le scuole!!! Se vai in una scuola de “I Sargassi” il taglio lo paghi 15 euro, e te lo fa un allievo sotto l’attenta supevisione di un parrucchiere professionista. L’ambiente è pieno di confusione e ci si mette un po’ più di tempo, però io mi ci trovo molto bene! Prova a vedere se ci sono anche nella tua città (o vicino!)

  2. Ora che sono fuorisede anch’io devo andare al parrucchiere … La prima volta è stata un trauma, abituato al mio barbiere d’infanzia! Son passato da una sedia in una stanzina dove l’unico lusso è lo specchio ad un saloon iperfuturistico con tanto di effetti psicostroboscopiciepilettici (ed ho saputo che c’è di molto peggio)!
    La cosa che ho imparato: alla domanda “come li vuoi?”, se al barbiere puoi dire “corti”, dal parrucchiere è una parola proibita!!! 10 minuti a spiegarmi come poteva accorciarmeli, ed ovviamente non ci ho capito un tubo! o_O

  3. Coraggio amico psicotico! C’è speranza anche per te… altrimenti… un bel taglio alla matusalemme… barba e capelli fino alle caviglie e hai risolto il problema! 😀

  4. Io non ho capito di cosa parli nel post… barbiere, parruchiere (figure mitologiche Medusa, Figaro che non ho mai capito cosa facesse per mantenersi)… adesso guardo nel vocabolario cosa significano queste parole… capelli… boh… 8)

  5. Taglia… so che è difficile… beh vedi… i capelli… sono… anzi sarebbero… anzi dovrebbero essere… una sorta di cappello attaccato alla testa!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...