Udite Udite gente… la mia giornata “libera”!

Lunedì… giornata LIBERA!!! E voi subito m’immaginerete… senza volto… perchè non mi conoscete…ma che perdo tempo spostandomi da un letto a un divanetto… da un divanetto a una poltroncina… da una poltroncina a una sediolina! Il tutto in una sorta di stato soporifero!

E invece no! 😦 Perchè la mia giornata libera è lavorativa… ehm… sì lo so sembra un paradosso… ma è così! Vi spiego… anzi no… meglio raccontarvi come andrà oggi la mia giornata… così che voi possiate capire quello di cui parlo!

Ore:7.30 Godot viene svegliata dalle urla dei vicini di sopra… quando come ogni mattina decidono di fare “pace” Godot preferisce uscire! Il tutto imprecando contro chi non ha fatto pareti e soffitti insonorizzati!

Ore: 8.30… Godot arriva al bar solito! Quello che di solito la vede prendere il caffè con le colleghe della scuola… il tutto per mandare il crisi il barista che ogni volta si vanta di sapere i nostri orari… e infatti il barista incomincia a balbettare: “Allora… siete venuta qua sabato… venerdì… giovedì c’eravate, sì? Mercoledì… avete offerto il cornetto alla segretaria di passaggio… martedì è il nostro giorno di chiusura… ma so che ci siete! Perchè a dicembre quando non chiudevamo voi venivate a prima mattina… e ora anche Lunedì… MA INSOMMA QUAND’E’ IL VOSTRO GIORNO LIBERO!!!????!” Io rispondo “MAI!” E lui contento della risposta, mi fa un caffè macchiato!

Ore 8.35: Godot… torna indietro… perchè il bar fuori la scuola è da tutt’altra parte rispetto alla sua “meta del giorno”… era andata apposta per rompere le scatole al barista! 😀

Ore 9.00: Godot arriva in redazione… è la prima… così prima che non c’è neanche il portiere… e così aspetta 15 minuti circa in macchina… guardando i 2 dipendenti molto carini dell’azienda vicina di parcheggio… arrivare di corsa perchè loro incominciano a lavorare come tutti gli altri alle 8 e 30!

Ore 9.15: arriva il portiere… che apre… e io sgattaiolo dentro… andando ad accendere tutti TUTTI i termosifoni!!! Poi mi posiziono alla MIA SCRIVANIA PREFERITA (perchè non abbiamo scrivanie assegnate noi comuni mortali… avendo tutti un portatile… ossia quella all’angolo… con la finestra di spalle e il termosifone di fianco! Che da il volto all’entrata dell’ufficio del direttore… direttore che ha l’abitudine di arrivare alle spalle di tutti… tranne di chi sta alla mia postazione del giorno…

Ore 9.30 Stile zombies incominciano ad arrivare tutti… ci spartiamo i compiti… una conferenza a te… una sagra a me… uno spettacolino a te… un concertino a me… questo politico a chi lo do? Io lo do alla befana che se lo tiene una settimana! EHm… scusate… volevo dire… ah sì.. ci spartiamo i compiti… così che quando arriva il direttore evitiamo che li assegni lui!

Ore 10.00 Arriva il direttore… tutti si genuflettono… tranne la sottoscritta che ha un problema con le figure autoritarie… ma che comunque dice “Buongiorno”… e tranne la segretaria… che ha la sciatica! Ovviamente il direttore vorrebbe assegnarci i compiti… fortuna che l’abbiamo già fatto… perchè ha un perverso senso del lavoro… volendoci assegnare le cose che ci piacciono meno… con me insiste perchè mi occupi di “Cronaca Nera” Io gli dico sempre “NO! La cronaca nera nO!” E lui… “Ma è bella!” 😯 Boh… a me non sembra, comunque se lo dice lui!

Ore 10.10 Scorazzo per la città per portare a termine il mio compito…

Ore 11.20 Finito il mio compito… Maria la mia vicina di scrivania… nel senso che si siede sempre accanto a me… perchè abbiamo la stessa età! (E con ciò?) Commenta: “Ma sei Mandrake!!!” E io gongolo…

Ore 11.31 Aspettando il numero di battute… scrivo questo post…

Ore  11.38 Posto il Post finito!

Ore 12.oo Arrivano il numero di battute… evvai!!! Oggi finisco presto… perchè è Lunedì… e… ho fatto in modo di tenermi il pomeriggio libero.

Ore 12.15 Vado via! EVVIVA! Tutti mi salutano con: “Beata te, che ora vai a riposarti!”

Ore 12.35: A casa!

Ore 12.50: Penso di avere fame… e vado all’avanscoperta in tutti i mobili della cucin!

Ore 13.15: Mi cucino qualcosa!

Ore 13.35: Mangio qualcosa… orario variabile dalla mia fame… e da cosa preparo!

Ore 14.00: Ripulisco la cucina… Vado a prepararmi…

Ore 14.20: Cerco nel mio armadio cosa mettermi… voi penserete… BRAVA! Vai a darti alla pazza gioia! E invece no!

Ore 14.45: Vestita… prendo il necessario per la battaglia e vado verso la scuola!

Ore 15.00 INIZIA LA BATTAGLIA!

E fu il caos… anche se effettivamente dovrei scrivere “E sarà il caos” Comunque… dal caos… ovviamente… non ci sono più orari che tengano… o che caos era?

Godot corre verso la riunione del consiglio di classe della PRIMA… siamo alla lettera A! Sgocciola i suoi voti e corre… verso la riunione del Consiglio d’Istituto… mette la firma… ascolta qualche lamentela… e poi dice: “Scusate ma c’è stato un disguido e mi hanno organizzato due riunioni in contemporanea… quindi farò un po’ la spola!” E corre verso la riunione del consiglio di classe della PRIMA… siamo alla lettera C! Godot chiede: “E la lettera B?! Io ho un po’ di problemi con B@#**!” Torniamo alla lettera B… tutti i colleghi avevano lo stesso problema… ma pensavano di essere gli unici e quindi onde evitare figuacce se l’erano tenuti per se… troviamo una mezza soluzione… ma proprio “mezza”… e passiamo alla lettera C… io sgocciolo i miei voti… visto che mi trovo anche quelli dell D… e poi Godot, in quanto eccellentissima, purissima levissima rappresentante d’istituto corre verso la riuione del consiglio d’istituto! Anzi porta con se le dimostranze della prof. di matematica… questo va avanti per tutto il resto dell’alfabeto… per tutte e 3 le classi delle medie… poi Godot prende le pagelle! E se le porta al Consiglio d’istituto… che poi si chiede…perchè lo chiamano “Consiglio” se sono solo “lamentele” e nessun “consiglio”? Comunque… loro si lamentano, Godot annuisce e intanto copia le prime pagelle… ovviamente post-datate… perchè il quadrimeste finisce solo a fine mese… infatti lascia qualche vuoto a qualche materia… quasi sempre ai ragazzi che non vanno molto bene… ma che non vanno neanche molto male… insomma quelli che possono recuperare in questa settimana! Finisce sapientemente la copia delle pagelle… finisce il consiglio d’istituto… schiva le madri delle medie che vogliono sbirciare sulle pagelle… mentendo spudoratamente e dicendo… “Non sono i voti… sono i dati anagrafici che sto già scrivendo!”

Quando tutti se ne vanno… fa i verbali delle riunioni… quasi quasi la prossima volta si prepara un prestampato… posa tutto nell’armadietto… sente la battuta della segretaria: “Tra un po’ ti mettiamo un lettino nell’atrio!” e Godot pensa che non sarebbe mica una cattiva idea! Torna a casa… e finalmente… si stravacca sul divano… vorrebbe prendere il telecomando…ma non riesce… perchè le si è addormentata la mano… prova con l’altra… ma le si è addormentato il braccio… pensa di usare i piedi… ma sente una chiave nella porta di casa… è Godotmadre… che era uscita la mattina… e arrivata davanti al divano guarda la figlia e dice: “Bello il giorno libero!”

Godot vorrebbe dire: “What’s giorno libero!” E spiegare alla madre che è un caso… che quando è uscita io fossi in pigiama… sul divano… e ora, sebbene vestita, sempre sul divano… ma le si è stancata anche la lingua! E tace… o avrebbe dovuto fare come quei banditori del MedioEvo… e dichiarare ad alta voce: “Udite Udite… Bamboccioni????! MA vorrei sapere: quando quelli della generazione precedente hanno avuto una giornata “Libera” come la mia!?!”

Annunci

20 pensieri su “Udite Udite gente… la mia giornata “libera”!

  1. KarmaBurning… no figurati… a dire il vero… ieri sei capitato in uno dei pochi post tristi! Che fortuna!! Di solito sono molto più ironica… nella mia sfortuna!!! Le ferie?! Perchè… esistono?! 😉

  2. Cieloliberoo!!! Aiuto! Ti rispondo mentre… seduta abilmente alla postazione della segretaria… con il mio pc… mi sto scaricando le circolari ministeriali sul voto in condotta&co. che stavano alimentando la rissa nelle stanze vicine… Aiutooo anzi no… LIBERTA’!!!

  3. Io non ti ci vedo a riposare! Cioè, riusciresti ad oziare per più di mezz’ora sul divano davanti alla tv? Riusciresti a sopravvivere all’idea che ti stai beatamente grattando la pancia senza salvare il mondo? 🙂

  4. CieloLibero… lo dico anch’io!
    Antonio… ehm… sì hai sbagliato post… ma hai anche tu una scusante… hai creduto a quell’idiota!!! Bwahahaha!
    Psicosi… è vero la supereroina che c’è in me… non sopporta l’idea di riposarsi… però non è giuuuustoooo!!!

  5. Leggere il tuo post mi ha fatto tornare le ansie che avevo quando studiavo “La fenomenologia dello spirito di Hegel”; però con te ho riso molto!
    Il tuo problema (scusa se parlo “alla Samuel”) è che sei troppo ligia al dovere: non devi farti sommergere di compiti, incarichi ed incombenze varie, che alla fine… incomberanno sempre e solo su di te. Mollala, certa gente…
    Quanto alla cronaca nera, perchè no? Per chi scrive c’è sempre da imparare dalla c.n.
    P.S.: in serata dovrei pubblicare la penultima puntata su Eduardo.
    Ciao.

  6. Riccardo… lo so… dovrei mollarli… ma poi mi vengono gli scrupoli… e sto anche peggio! 😦 Sulla cronaca nera… perchè no??? Beh…sono un pochetto impressionabile… il viaggio al cimitero dell’inizio Novembre mi è bastato e avanzato!
    A proposito di Eduardo… Non vedo l’ora! 😉

  7. Ebbrava!
    Qui impariamo un sacco di cose nuove su di te (almeno io le imparo, forse agli altri gliele hai già mandate via sms…).
    Imparo che:
    a) tu e le tue colleghe fate impazzire il barista che ogni mattina, vedendovi, sarà tentato di scappare in Uruguay: a me caffè macchiato con brioche con marmellata; a me caffè lungo con brioche vuota; a me caffè ristretto con cannolo al cioccolato; a me cannolo e basta e via dicendo. Non contenta di ciò, sei andata a visitare il pover’uomo anche quando avresti potuto farne a meno;
    b) c’hai un direttore che preferisce il cd. “lato b” e tu, ovviamente, ti presenti di faccia, così gli rovini la giornata (o forse no?);
    c) sei un boss a scuola, inquantoché soltanto ai boss gli organizzano due riunioni contemporaneamente, che possono gestire sdoppiandosi;
    d) la povera godot-madre dovrà vederne e sopportarne di tutti i colori e dovremmo segnalarne gli estremi (non le estremità) al Papa per la causa di beatificazione. Non necessitano prove, bastano soltanto i post del blog.
    P.S.: che vuol dire “mangio qualcosa”? Sii più precisa, per favore, che gli ometti devono conoscere in anticipo le abilità culinarie delle femminucce.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...