Suspance: Quei loschi figuri di qualche mese fa!

Oggi a casa Godot è arrivata una telefonata.

La telefonata era niente di meno che della cugina della suddetta Godot! Le parole sono state telegrafiche:

“Hanno trovato W.”

A Godot è scappata una lacrima… per la commozione… e poi ha chiesto: “Come sta? E’ tutto intero!?”

Alla risposta affermativa… alla conferma dell’amico W. rimasto illeso da quell’evento terribile… la cugina e Godot si sono lasciate trasportare dalle emozioni… scoppiando in una clamorosa risata! 😀

Dite che non capite di che parlo? Non è che sia una novità… ma per darvi una chance di comprendere… è meglio fare un salto indietro… a Novembre!

(se questo fosse un film e non un blog… ora ci sarebbe un minimo di sfumatura ad indicare il flashback!)

Godot e la cugina di Godot che chiameremo d’ora in avanti “mammina” (essendo da un anno diventata mamma) sono state sempre molto legate… così quando “mammina” ha convinto il coniuge ad occuparsi del pargolo per una sera… lei e Godot sono andate a spasso per negozi e poi al cinema facendo tappa per uno spuntino, dopo che Godot aveva sapientemente nascosto il suo catorcio nel garage della cugina e questa aveva deciso di scarrozzare entrambe in giro… serata divertente… era un anno che “mammina” non si allontanava per più di 2 ore dal pargolo… se non per lavoro… ed aveva proprio bisogno di ricaricare le energie.

Era notte fonda… ma non così fonda… diciamo che erano le 23… circa… quando Godot e “mammina” si ritirano a casa di quest’ultima… dove Godot avrebbe recuperato il suo fido macinino e si sarebbe ritirata nel suo angolo sperduto di Campania… eravamo fuori al suo palazzo… aspettavamo che il cancello si aprisse… quando… QUANDO… due loschi figuri hanno bussato ai finestrini… uno per parte…

8) 8)

Eh già… entrambi con occhiali da sole… alle 23 passate… diciamo che abbiamo subito capito che il giorno dopo “mammina” sarebbe andata a comprarsi la macchina nuova! Godot regisce in maniera molto molto matura dicendo: “NOooooo la macchinaa noooo!” La cugina, “mammina”, invece si raccomanda a Godot di lasciar stare… “usciamo zitte zitte… e andiamo a casa!”

E così fanno… escono… e quelli dicono: “Dateci la macchina!” Noi annuiamo… loro entrano in macchina, mettono in moto quando… quando… dall’ombra… anzi veramente… da vicino ai citofoni… compare CICCIO!!!

Ciccio è il vicino… leggermente sovrappeso, di mia cugina… che inizia a correre verso la macchina… che intanto inizia a scendere verso la strada… e inizia a urlare: “Mannaccia a chi tè muort!” Allora “mammina” e Godot iniziano a fargli il coro e iniziano a urlare e rincorrere la macchina pure loro! A un certo punto “mammina” inizia a urlare “W.W.W.! C’è W. nella macchina!!!” E noi corriamo ancora più veloce… Ciccio intanto correva e si sbellicava dalle risate e con il fiatone diceva: “Non ci posso credere!!! Sto inseguendo dei rapinatori!!!” E continuava a ridere… comunque la macchina era più veloce di noi! Chissà come mai? E alla fine ci ha seminati! Con mia cugina che gli urlava dietro “DABLIUUUUUUU!!!”

W. era nella macchina! Siamo andati dalle forze dell’ordine più vicine, tutti e tre, anche Ciccio… e abbiamo fatto la denuncia! ‘O comandant’ è stato gentilissimo… a sentire i nostri sproloqui… che erano più o meno così!

Godot: Mamma mia… che fregatura… due minuti prima… e saremmo state all’interno del cancello!

Ciccio: Uaneme! MA ci pensate che li ho rincorsi per mezza via XXX!?

“mammina”: All’interno della macchina c’era W.!

‘O comandant’: W.? Chi è W.?

“mammina”: W.? E’ un pupazzo… uno scimpanzè gigante… un metro e 50… maglietta rossa… si chiama W. perchè l’abbiamo comprato io e mio marito negli Stati Uniti durante il viaggio di nozze… lo abbiamo chiamato W. per via di Bush… avevano la stessa espressione poco sveglia!

‘O comandant’: Ho capito…altri segni particolari?!

“mammina”: Si… nell’orecchio c’è un’impronta di manina… sporca di cioccolato… sa com’è mio figlio!

‘O comandant’: No intendevo della macchina!

Godot: Beh… è una XXX normalissima… è nuova non ha ammaccature… però nel retro ci sono gli strumenti di A.? Non è vero?! (chiedo a mia cugina! A. ovviamente il marito)

Ciccio (che tra l’altro lavora con A.): Uanime… se lo sapevo correvo più forte… Comandant’!

“mammina”: Si… poi c’era il seggiolino… e ovviamente il sediolino di mio figlio… dove era per l’appunto seduto W.!

‘O Comandant’: E i ladri… li avete visti!

Godot: No era buio… avevano il berretto calato in faccia e gli occhiali da sole… poi sono stati velocissimi…

Ciccio: Confermo… non sono proprio riuscito a stargli dietro (e intanto rideva!)

‘O Comandant’: Accenti?

“mammina”: Non mi pare…

Godot: Neanche a me!

Ciccio: Per lo meno ho perso due chili!

Vabbè…in poche parole… denuncia fatta… tornate a casa… con Ciccio che continuava a ridere… anche noi ridevamo… perchè vedere Ciccio correre è stato un avvenimento!

Qualche ora dopo hanno tentato il cavallo di ritorno… ma noi li avevamo denunciati e quindi è andata male!

Poi stamattina… la telefonata… le forze dell’ordine hanno trovato la macchina… scassata… con molti pezzi in meno… ma soprattutto… hanno ritrovato W.! W. è rimasto per lo più illeso… temiamo che ora possa soffrire della sindrome di Stoccolma… ma dopo che le forze dell’ordine avranno finito potrà tornare a casa… all’amore della sua famiglia!

La cosa che ci ha fatto ridere… è che spesso le macchine, gli oggetti rubati non si ritrovano… eppure a noi, o meglio a mia cugina… è successo e non è neanche dovuta intervenire la Signora in Giallo… Ciccio ne sarà felice… W. è salvo! 😀

Annunci

8 pensieri su “Suspance: Quei loschi figuri di qualche mese fa!

  1. Antonio… beh sì ha qualcosa in comune con quel ciccio…anche se senza capelli e il pizzetto! La foto di W.? Non so… dovrò chiedere l’autorizzazione… sai com’è? Essendo un minorenne e avendo subito un trauma!!! 😀

  2. Psicosi… sì… sono stati mesi di appelli e suppliche ai rapitori… poi ci hanno bloccato i beni…poi hanno visto quanto avevamo risparmiato… e hanno deciso che per 10 euro non era proprio il caso di bloccarci i conticorrenti!

  3. Ma quello è il W che conoscevate oppure è profondamente cambiato? Sono traumi che non si riassorbono più.

    Io non so cosa significhi “hanno tentato il cavallo di ritorno” 😦

  4. Taglia: Eh lo so… W. è profondamente cambiato… quindi gli facciamo l’elettroshock e non se ne parli più!
    Il cavallo di ritorno è quando ti si fregano la macchina per poi chiamarti e dirti: “Abbiamo la macchina! Dacci 300 euro! E noi forse forse ci incontriamo con te in una landa desolata per ridartela!”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...