Concorso: L’idea del secolo… anzi no del millennio… anzi no…

Pausa finita!!! E per chi di voi ora sta urlando “Noooooooooooooooooooooooooooooooo” direi che il post può anche finire qui! Anzi ve lo consiglio calorosamente… onde evitare che voi vi possiate sperdere tra le parole completamente senza senso che stanno per arrivare!

Oggi parliamo del nuovo gioco dell’estate (pari al Toto-tutto), signori e signore vi presentiamo: (rullo di tamburi)

101 modi per far venire l’ulcera a Godot!!!

Partecipare è semplice basta mandare il coupon che trovate sulle confezioni di detersivi, merendine, pranzi e cene in scatola, liofilizzate, surgelate, sulle calze e persino dal benzinaioooo!!! 

Di che sto parlando? Ovvio di concorsi! Non i concorsi statali… difficilissimi (a detta di tutti) da passare ma con uno scopo più o meno ben preciso… parlo dei concorsi a premi! Che ormai pullulano sulle nostre tavole, nei nostri frigoriferi, sulle nostre lavatrici (e/o lavastoviglie) e persino nei cassetti della biancheria! Eh sì… perchè mi è venuto quasi un colpo quando un paio di settimane fa andando a comprare un paio di calze (argomento triviale tranne che voi non siate dei feticisti lo so… ma pure prima o poi me le dovevo comprare queste calze)…comunque andata a comprare un paio di calze mi sento il mogio… mogissimo… proprietario del negozio che con voce improvvisamente/clamorosamente allegra dice:

“Signorina compri due paia di calze invece di uno e in omaggio un paio di calzini!”

Vabbè, penso io, con quello che costano “queste” calze… potevi anche regalarmeli già i calzini! Ma non l’avevo mai visto allegro… e così dico: “OK!”

L’omino torna alla sua tristezza e prende un altro paio di calze… e poi di nuovo allegro:

“Ma non è tutto! No! No! Con questa cartolina lei può incollare i tagliandi di controllo delle calze e dopo che avrà raggiunto quota 5! Ripeto 5! Potrà partecipare all’estrazione finale di… (voi chissà che vi aspettate!)… tre paia di calze! Ora vuole altre calze?”

Ehm! No! Ne volevo solo un paio! E poi che cavolo di concorso è!? Vinci le calze con le calze… ma siamo impazziti! Qui non si sa più come campare… e io dovrei mettermi a fare i punti sulle calze! Quindi capirete che questa volta ho risposto “No grazie non mi interessa…” e sono uscita…

Passano i giorni… passano le ore… intanto ovunque attorno a me pullulano i concorsi a premi! Anche in redazione abbiamo partecipato! Quello con meno capelli offriva il caffè… scemo S. che ha accettato sapendo di essere completamente calvo! E poi ieri nel mio giorno di riposo… nonostante l’intimazione di “non chiamarmi”… “la chiamata”! L’editore!

Inizia così: “Sapevo che non dovev chiamarti!” (e allora perchè l’hai fatto?) “Ma mi è venuta un’idea!” (Eureka allertiamo la protezione civile!) “Un concorso!” (??? Vuoi delle calze?) “Potresti partecipare a qualche concorso letterario! E vedere se così ti passa il blocco! Se ti passa allora il problema è il libro… e possiamo lavorarci insieme!” (E se non mi passa? Che fai mi sopprimi?)

Data la scenata dell’altro giorno non ho voluto dire di no… gli ho detto che mi sarei guardata in giro… e che se avessi trovato un concorso che mi stuzzicava allora avrei provato a partecipare!

Ieri ho cercato concorsi letterari tutto il giorno… e… mi ha fatto sorridere la gamma di titoli sconclusionati di molti concorsi (quelli seguenti sono solo alcuni esempi… quindi nessuno si offenda): Concorso Wilde… per la poesia (??? MA se è l’unica cosa che non ha scritto!) Concoso Montale… per il romanzo! Vabbè! E poi… non faccio nomi… ma c’è in giro un concorso per racconti (l’ideale visto che non ho voglia di scrivere troppo) in cui si vincono “beni alimentari!”!!! Scusate? Ma credo sia una burla… spero sia uno scherzo!!! Voi direte: come sei venale! No! Io non voglio il premio… ma non voglio neanche un prosciutto! E’ tristissimo! Preferisco tornare a fare il concorso con le calze!

Mah! In definitiva credo che questa mania di fare concorsi a destra e a manca abbia preso un po’ la mano… che si sia trasformata in una sorta di “idea del secolo”…

Ma io forse ne ho una migliore (quindi sarebbe l’idea del millennio! O no?)… un nuovo concorso:

CONCORSO:

Crea un concorso- alla prima edizione

per il bando di concoso chiedere alla giuria unica: Godot!

PREMIO: ll paio di calzini che mi ha dato l’omino mogio del negozio!